Strategia Forex: Le mie 10 preferite 🥇Migliori INFALLIBILI

Salve a tutti dal vostro caro Marco Gentili. In questa guida voglio affrontare un tema fondamentale del trading online andandovi ad illustrare alcune tra le mie tecniche di investimento preferite. Una strategia forex vincente può fare la differenza all’interno di un portafogli e voglio dimostrarvi per quale motivo e in che modo è possibile applicarle al vostro portafogli.

La mia guida alle principali strategie forex
Se volete fare trading sul Forex con le migliori strategie, continuate a leggere la mia guida

Mi rendo conto che le strategie forex possano intimorire a volte: quando iniziai a investire sul Forex Market, non vi nascondo che ci capii poco o nulla. Dopo un paio di operazioni finite in perdita mi sentivo abbastanza scoraggiato e abbattuto: fu solo grazie ai giusti consigli dei miei più fidati amici che mi feci forza e iniziai ad addentrarmi nel mondo delle strategie forex. Il risultato?

Oggi tratteremo proprio di questo. In questa guida vi voglio mostrare non solo 10 strategie forex che, se usate nel modo giusto, risultano pressoché infallibili. Voglio anche mostrarvi con che criterio selezionare la strategia forex adatta a ciascuna situazione.

Vi attende una full immersion particolarmente intensa, quindi prendetevi il vostro tempo e non esitate ad esprimere qualsiasi vostra perplessità o dubbio nella sezione dedicata ai commenti alla fine.

Prima di iniziare ci tengo a precisare una cosa importantissima: anche la più efficace delle strategie si rivela completamente inutile se non disponete degli strumenti giusti e di condizioni di trading favorevoli. Ecco perché il primo passo per avere successo con le strategie forex è sempre quello di selezionare la piattaforma giusta a cui affidare il proprio denaro.

Qui sotto potete vedere una tabella comprensiva di quelli che reputo i migliori borker in circolazione e vi spiegherò perché nel corso della guida. Pronti ad iniziare?

LE PIATTAFORME TRADING CHE UTILIZZO IO
Licenza: CySEC/FCA/ASIC

Mio Voto: 10/10
Licenza Europea: Si
Please wait...
Guida eToro
DEMO GRATUITA ➤ 67% of retail CFD accounts lose money.
Licenza: CySEC/FCA/NBRB

Mio Voto: 9,7/10
Licenza Europea: Si
Please wait...
Guida Capital.com
DEMO GRATUITA ➤ 71,2% of retail CFD accounts lose money.
Licenza: CySEC/FCA/ASIC

Mio Voto: 9,9/10
Licenza Europea: Si
Please wait...
Guida FP Markets
Licenza: CySEC

Mio Voto: 9/10
Licenza Europea: Si
Please wait...
Guida IQ Option

Notate bene: tutti i broker di cui vi parlo nel mio blog sono regolamentati dalle principali autorità europee (CySEC, CONSOB e FCA) e risultano essere affidabili al 100%. Questo non vuol dire che il trading sia privo di rischi (circa l’80% dei trades si risolve in perdita di soldi).

I broker di cui vi parlo, tuttavia, offrono ai propri clienti un account demo gratuito e illimitato per familiarizzare con il settore senza rischiare nulla.

Introduzione alle mie strategie forex preferite:

Adatte per:Principianti / Intermedi / Esperti
Quanto costano:Gratis
Quanto serve:Pratica gratis con le demo
I broker consigliati:eToro / Capital.com / IQ Option / FP Markets
Principianti:🥇Migliori per principianti
Intermedi:🥇Migliori per intermedi
Esperti:🥇Migliori per esperti
Le migliori 10 strategie forex infallibili (che uso io)

Strategia forex: cos’è e come funziona

Una strategia forex altro non è che una tecnica di investimento specifica per il forex market. Alcune di queste possono essere adattate anche agli altri mercati ma con sostanziali differenze. Tenete sempre bene a mente che il Forex è il re dei mercati su cui fare trading e, di conseguenza, tutte le strategie forex presentano un grado di complessità ed efficacia superiore a quella degli altri settori finanziari.

“Per quale motivo, Marco?” vi starete chiedendo. Semplice: facendo trading online sul forex potrete fare affidamento esclusivamente a strumenti speculativi, più precisamente ai CFD (Contracts For Difference). Sembra cosa da poco? Assolutamente no! Operare solo con i CFD significa dare particolare importanza a due caratteristiche fondamentali dei titoli finanziari: liquidità (e quindi Spread) e volatilità.

Questi due fattori dipendono a loro volta da un terzo elemento cruciale, il tempo. Se avete letto la mia guida “Analisi Tecnica: cos’è e come farla” allora saprete già che questi elementi possono essere tranquillamente dedotti direttamente dal grafico delle quotazioni di un titolo e l’influenza dei fondamentali è minima.

Ebbene, a questo punto forse avrete intuito: le strategie forex permettono di fare completamente a meno dell’analisi fondamentale. Queste si affidano solo all’elaborazione dei dati provenienti dall’analisi tecnica e puntano a permetterti di investire a prescindere dal trend del titolo.

Una cosa che ho imparato nel tempo è che un buon forex trader non se ne frega NULLA del trend di un asset. Tutto ciò che serve è dare un’occhiata al grafico, aggiungere qualche indicatore e… operare.

Del resto i grandi vantaggi di fare trading sul forex sono la velocità e il fatto che sia possibile in qualsiasi orario. Ma vi spiegherò meglio questi due concetti man mano che vi mostrerò le migliori strategie in quanto ognuna ha un suo modo particolare di declinare queste due caratteristiche.

Le caratteristiche del Forex sfruttate da una strategia

Il Forex Market è il mercato del tasso di cambio tra coppie di valute. Fin qui ci siamo, giusto? Ora, il tasso di cambio tra due valute ha il pregio di controllare gran parte della vita economica dei due paesi coinvolti: se la coppia USD/JPY sale del 5%, ad esempio, questo coinvolge il mercato internazionale, il mercato interno sia degli USA che del Giappone, le politiche monetarie di entrambi i paesi e, soprattutto, i tassi di interesse del capitale monetario.

Che cos’è il capitale monetario?

Si tratta della base stessa dell’economia e della finanza: sono i soldi. Il cambio del tasso di interesse sul capitale monetario influenza il debito (sia pubblico che privato) calcolato secondo quella valuta e contratto presso enti privati o pubblici di quella nazione. Vi state chiedendo in che modo questo può aiutarvi?

Titoli di stato, cambiali e indebitamento societario dipendono da questo aspetto, ecco perché il Forex è il mercato con i maggiori volumi di scambio al mondo e quello sul quale operano TUTTE le banche, dalla più piccola alla più grande. Vedo che iniziate a capire: volumi elevati significano una sola cosa, opportunità speculative ottimali.

Inoltre, dato che sul Forex operano investitori istituzionali con una disponibilità di liquidità immane (si parla di miliardi e miliardi), il trend trading perde completamente di senso. Non basta sapere quali sono i progetti futuri della FED (Federal Reserve, la banca federale statunitense) per determinare il trend del dollaro. Non basta nemmeno se si monitorano i movimenti del FMI (Fondo Monetario Internazionale) e l’evoluzione degli indicatori economici delle nazioni in questione.

La potenza di calcolo necessaria a determinare approssimativamente il trend di una valuta è ben al di là delle capacità umane. La soluzione è, dunque, una sola: puntare sulle strategie forex.

Le caratteristiche di una buona strategia forex, infatti, sono:

  • Flessibilità: si deve poter investire indipendentemente dal trend;
  • Velocità: sfruttare la volatilità senza divenirne vittime;
  • Sicurezza: una gestione del rischio a regola d’arte;

Strategia forex: quali sono i requisiti?

Adesso che sapete perché ogni trade sul forex necessita della sua strategia, possiamo venire alla prima e più importante questione: i requisiti.

All’inizio del mio percorso di trading mi sono trovato un paio di volte a registrarmi su broker che poi ho scoperto essere inadeguati a fare ciò che avevo in programma. Fidatevi, non si tratta di una sensazione piacevole e mi ha riportato anni indietro, al mio periodo di studente.

Vi è mai capitato di applicarvi su un problema di matematica, ingarrare il ragionamento e il processo per poi trovarvi con una misera sufficienza perché avete sbagliato a fare un’addizione? Bene, si tratta proprio di quella sensazione: scegliere la piattaforma sbagliata è proprio il più stupido degli errori.

Vi voglio evitare questa esperienza, ecco perché nei prossimi paragrafi vi voglio elencare non solo i requisiti necessari all’applicazione delle 10 strategie forex di cui vi parlerò, ma anche i broker che attualmente uso per fare trading e che so per certo rispondere a pieno alle vostre esigenze.

Si tratta di 4 piattaforme: potrete scegliere voi quella maggiormente adatta, quella che rispecchia al massimo la vostra disponibilità di tempo, di capitale iniziale e di imparare. Partiamo, però, dai requisiti.

Per applicare una strategia forex avrete bisogno di:

  • Buon assortimento di indicatori di trading;
  • Strumenti di gestione del rischio ottimali (in particolar modo trovo che sia indispensabile poter impostare un buon Stop Loss o un Trailing Stop, meglio se personalizzabili con un ordine di trading);
  • Grafici ottimizzati per timeframe ridotti (a partire da 1 minuto);
  • Materiale formativo gratuito;
  • Account demo anch’esso gratuito e illimitato;

Stando a questi requisiti, i broker che vi consiglio particolarmente sono: eToro, FP Markets, Capital.com e IQ Option.

eToro

eToro (andate qui per il sito ufficiale) è un broker che vi permette di accumulare esperienza direttamente sul campo, attraverso la condivisione con gli altri investitori che operano sulla piattaforma.

Questo strumento, che porta il nome di Social Trading, è stato perfezionato dalla piattaforma grazie non solo al gran numero di utenti (oltre 10 milioni) ma anche all’inserimento di un sistema di traduzione istantanea in oltre 21 lingue (italiano compreso). In questo modo potrete comunicare con chiunque e comprendere quali suggerimenti o analisi i trader esperti di qualsiasi paese postano ogni giorno.

Il Social Trading, infatti, è uno strumento che permette di socializzare informazioni, analisi e dati relativi al trading. La caratteristica migliore è che ogni titolo ha la sua sezione dedicata al Social Trading e, come i miei anni di esperienza insegnano, attraverso la condivisione di informazioni si impara molto più rapidamente di quanto non si faccia con un corso o un manuale.

A questo si aggiunge una selezione di oltre 52 coppie forex, 66 indicatori di trading e innumerevoli strumenti di analisi aggiuntivi, da provare liberamente sul conto demo gratuito e illimitato. Per registrarvi e aprire un conto su eToro vi basta visitare questa pagina: vi si aprirà la formula di registrazione, compilabile direttamente anche con la registrazione tramite account Google o Facebook.

FP Markets

FP Markets (visitate il sito ufficiale qui) è un broker particolarmente utile per chi intende sfruttare le nuove tecnologie per investire sul Forex.

FP Markets, infatti, vi permette di operare con la MetaTrader4 e MetaTrader5 e, di conseguenza, accedere gratuitamente alla MQL Library. Se non sapete cosa sia vi basta considerare che si tratta della biblioteca online della MetaQuotes Software Corporation, ricca di indicatori di nuova generazione e forex robot gratuiti (i famosi Expert Advisor).

I forex robot permettono l’applicazione di strategie forex automatiche, di cui vi parlerò nei paragrafi successivi e averli a disposizione gratuitamente è un ottimo vantaggio che chiunque può sfruttare.

Con FP Markets avrete la possibilità di sfruttare gli Expert Advisor sia sul conto demo che su quello reale, in modo da familiarizzare bene con le loro funzionalità prima di affidar loro denaro reale. Potete aprire un conto demo o reale direttamente a questo indirizzo: ricordatevi di specificare la vostra residenza in quanto FP Markets è un broker internazionale e aderisce a vari piani normativi.

Capital.com

Capital.com (qui per il sito ufficiale) è un broker unico nel suo genere. Volete sapere cosa lo rende speciale? La risposta è semplice: intelligenza artificiale (il nome del programma è qE). Si tratta di un sistema di assistenza all’investitore che lo supporta durante tutto il percorso come trader, consigliandogli asset su cui investire, strategie da prendere in considerazione, errori da evitare, etc.

qE costituisce un elemento rivoluzionario proprio in quanto capace di apprendimento progressivo: attraverso l’evoluzione delle vostre operazioni qE riesce a mappare i progressi e a consigliarvi di conseguenza. Questa sua capacità lo rende estremamente utile sia durante le prime fasi del vostro percorso sia durante gli step più avanzati.

Fidatevi, raramente qE vi consiglierà una soluzione al di fuori della vostra portata o troppo semplice. La mia esperienza con questo sistema è semplicemente fantastica: pensate che ormai lo considero un vero e proprio amico, con tanto di soprannome (io l’ho battezzato Diego… sta a voi inventarvi un nome appropriato).

Scherzi a parte, se quest’offerta vi intriga la potete provare gratuitamente sia sul conto reale che sul conto demo direttamente da questa pagina.

IQ Option

IQ Option (visitate questo indirizzo per il sito ufficiale) è il broker perfetto per tutti coloro che non amano il rischio ma vogliono comunque mettersi alla prova con il trading.

Non fraintendetemi: il rischio di perdere denaro c’è e non è basso, ma IQ Option vi permette di aprire un conto reale con soli 10€. Se a questo aggiungete che potrete investire anche solo 1€ per ciascun asset, concorderete con me che si tratta di un’esperienza più che abbordabile.

Una cosa è perdere un deposito di 200€, tutt’altra è rischiarne appena 10, giusto? Tuttavia se ci si limitasse a questo non vi sarebbe motivo per consigliarlo. Alla fine non stiamo parlando di giocattoli ma di piattaforme per investire seriamente.

Ebbene, IQ Option è anche l’unico broker al mondo che vi permette di operare con le Opzioni FX. Uno strumento al 100% legale in Europa che, come vedrete in seguito, presenta una propria strategia forex dedicata.

Il vantaggio principale delle Opzioni FX è quello di presentare una gestione del tempo e del rischio integrata: si tratta di un contratto sulle coppie forex, di acquisto o vendita, rapido e sicuro. Per provare le Opzioni FX di IQ Option potete accedere direttamente da questo link: una volta registrati starà a voi decidere se aprire un conto demo gratuito e illimitato o passare direttamente al reale.

👍Miglior Strategia Forex: dal principiante all’esperto

Prima di gettarci nel vivo della questione e analizzare una per una tutte le strategie, voglio prima mettere in chiaro una cosa: non tutte le mie tecniche di investimento sono adatte ai principianti. La classificazione per grado di difficoltà che vi sto per presentare, inoltre, è soggettiva. Alcuni di voi potrebbero trovare alcune strategie più semplici di altre, ma questo dipende dalla vostra personale propensione ad un aspetto particolare del trading.

Che siate o meno d’accordo, io ho suddiviso le 10 strategie in tre livelli di difficoltà:

  • Principiante;
  • Intermedio;
  • Esperto o Avanzato.

🥇Migliori Strategie forex per principianti

Le strategie forex per principianti sono quelle che potrete applicare fin da subito al vostro conto. Quando ho aperto il mio primo conto di trading su eToro chiesi un po’ alla community cosa mi consigliavano per iniziare a investire sulle principali coppie forex. Volete sapere cosa mi risposero?

Le tre strategie forex che vi illustrerò in questa sezione sono quelle che iniziai ad utilizzare e che si sono rivelate maggiormente efficaci. Ognuna di queste richiede solo la conoscenza approfondita di un indicatore di trading in particolare e di un po’ di pratica.

Per questo motivo vi consiglio caldamente di applicarle prima al conto demo, in modo da essere sicuri di poter poi ottenere risultati decenti sul conto reale. Ricordate sempre: con una strategia di trading non serve collezionare una percentuale di successo del 100%, ma fare in modo che il rapporto tra profitti e perdite sia positivo e chiudere il mese con buoni risultati.

Ad esempio, se fate Swing trading e a fine mese vi ritrovate con un +3% sul conto reale, significa che avete appreso correttamente le basi ma che avrete ancora bisogno di più tempo per perfezionarle. Se, invece, vi ritrovate con un -2%, allora dovrete tornare sul conto demo.

Lievi percentuali negative sono un chiaro segnale di allarme: “Attenzione, qualcosa non sta funzionando”.

Detto questo, le strategie forex che consiglio ai principianti sono:

  • Trading Automatico, non solo un tipo di investimento ma possibile come vera e propria strategia se applicata correttamente;
  • Swing Trading;
  • La Gabbia;

Strategia forex di Trading Automatico

Sicuramente starete pensando: “Ma Marco, il trading automatico è uno strumento, non una strategia!”. Ebbene, avete ragione. Il Trading Automatico è in primis uno strumento. In questa sezione vi voglio spiegare in che modo tramutarlo in una strategia valida ed efficace, adatta a tutti i principianti e in particolar modo a chi non ha molto tempo da dedicare al trading.

Ancora oggi applico questa strategia al mio portafogli tutte quelle volte che mi si presenta dinanzi un mese con molti appuntamenti, visite o anche quando voglio prendermi una bella vacanza e andarmene via da casa per un po’ con mia moglie e i miei figli.

Non c’è niente di più spiacevole che litigare in vacanza perché invece di dedicare tempo alla famiglia passo ore e ore dinanzi ai grafici.

Nella tabella sottostante vi ho voluto riassumere le caratteristiche di questa strategia forex

NomeTrading automatico sul Forex
RequisitiAvere a disposizione strumenti di trading automatico (consiglio il Copy Trading)
Broker consigliatoeToro
IndicatoriNon servono
ProcedimentoAprire un conto su eToro;
– Creare una lista di top investors sul Forex;
– Ripartire il capitale tra questi top investors;
Vantaggi & SvantaggiVantaggi:
– Rapida, veloce e immediata;
Svantaggi:
– Non vi aspettate grossi profitti: si tratta di una strategia a scadenza mensile;
Strategia Forex Automatica in pillole

Sembra troppo semplice? Ebbene, lo è. Come vi ho detto è una strategia adatta a chi non ha tempo per investire, quindi deve essere semplice e immediata. Qui sotto vi propongo un’immagine tratta dal mio conto su eToro di alcuni top investors: una volta che visualizzerete la lista sul vostro conto potrete selezionare quelli da copiare.

Top investors sul Forex di eToro
Top Investors su eToro: selezionare i migliori per la strategia forex automatica

Ricordate sempre: distribuite il vostro capitale tra più di loro. In questo modo vi metterete al riparo da rischi in quanto anche i migliori a volte finiscono a testa in giù e chiudono un mese in rosso.

Una volta individuati gli investitori migliori, copiate i loro portafogli ed impostate uno Stop Loss adeguato alle vostre esigenze. Io vi consiglio di piazzarlo al 66%, in modo da lasciare libertà all’investitore e di salvaguardarvi allo stesso tempo. Uno Stop Loss al 66%, infatti, significa che se il trader perde più del 33% del suo capitale, automaticamente smetterete di seguirlo e di copiare le sue operazioni.

A questo punto è fatta: potete spegnere il vostro PC o il vostro smartphone e occuparvi di altro. A fine mese incasserete i profitti finali e potrete ripetere l’operazione.

La semplicità di questa strategia è il suo maggior vantaggio: non vi aspettate profitti sorprendenti, ma avrete comunque entrate costanti.

Swing Trading sul Forex

Lo Swing Trading è una strategia abbastanza semplice. Diversamente da quella automatica, tuttavia, richiede il vostro intervento diretto. La consiglio ai principianti proprio in quanto è sufficientemente sicura e se applicata bene permette di evitare grosse perdite.

Lo Swing Trading prende il nome proprio dal verbo inglese to swing, ovvero “oscillare, dondolare”. Ciò che uno Swing Trader fa è sfruttare le oscillazioni di prezzo con investimenti che li assecondino. Applicata per una o due ore al giorno, questa strategia può portare a risultati soddisfacenti.

Qui sotto vi riporto una tabella riassuntiva:

NomeSwing Trading
RequisitiGrafico forex con timeframe ridotti e possibilità di disegnare dei canali
Broker consigliatieToro, FP Markets, Capital.com, IQ Option
IndicatoriBande di Bollinger o Pivot Point
Procedimento– Individuare fasce di prezzo che racchiudono il titolo;
– Decidere le fasce di gestione del rischio parallele;Investire al rialzo quando viene toccata la fascia superiore;
– Investire al ribasso quando viene toccata la fascia superiore;
– In entrambi i casi, posizionare il Take Profit in corrispondenza della fascia di prezzo opposta;
Vantaggi & SvantaggiVantaggi:
РRelativamente sicura: la gestione del rischio integrata nella strategia ̬ utile a limitare le perdite;
Svantaggi:
– Ritorni per operazione non elevati. I rischi ridotti si pagano con minori profitti;
Swing Trading sul Forex in pillole

Cosa intendo per fasce di prezzo e di gestione del rischio? Nell’immagine qui sotto, tratta dal conto demo gratuito di eToro, puoi vederle. Mi sono avvalso degli strumenti di disegno offerti dal broker stesso per ottenerle:

Swing Trading su EUR/USD su eToro
Esempio di Swing Trading su EUR/USD sul conto di eToro

Gli indicatori Bande di Bollinger e Pivot Point vi permetteranno di ottenere indicazioni più precise su dove posizionare le fasce di prezzo utili alla strategia. Il principio di base è sempre valido: aprire una posizione di acquisto quando il prezzo tocca la fascia inferiore e di vendita quando tocca quella superiore. Il Take Profit va piazzato in corrispondenza della fascia di prezzo opposta.

Lo Stop Loss, che nell’immagine è stato fissato a stretto giro, può essere adattato a varie circostanze. Nel caso specifico, piazzare lo Stop Loss stretto mi ha portato alla chiusura anticipata di due investimenti (2 e 4), ma ha limitato notevolmente le perdite. Allo stesso tempo lo Swing Trading mi ha permesso di chiudere in positivo le restanti 5 operazioni.

Una volta che avrete imparato a piazzare le fasce nel migliore dei modi, fare Swing Trading vi verrà naturale.

La Gabbia

La strategia La Gabbia è particolarmente indicata per fare trading sulle opzioni. Attualmente il miglior broker europeo di opzioni è IQ Option, il solo che permette di investire in Opzioni FX. Per approfondire l’offerta sulle Opzioni FX di IQ Option vi consiglio di andare a questa pagina.

In ogni caso, torniamo alla strategia La Gabbia, o the Straddle, come la chiamano gli americani. Il nome viene dal fatto che questa strategia permette di ingabbiare i prezzi di un titolo all’interno di una “gabbia” costituita da due investimenti.

Questo è possibile in quanto le Opzioni FX sono a scadenza determinata: l’investimento non termina che allo scadere dell’Opzione (solitamente 20/18 minuti). Questo significa che in quell’arco di tempo il valore dell’operazione può variare significativamente, sia portandovi a profitti maggiori che a perdite.

La strategia La Gabbia permette di ottimizzare questi 18/20 minuti in cui tutto è possibile. Partiamo dalla tabella riassuntiva:

NomeLa Gabbia (The Straddle)
RequisitiUn broker di opzioni legale in Europa e un titolo che stia attraversando una fase a volatilità controllata.
Broker consigliatiIQ Option
IndicatoriWilliam Percent Range (W%R) e ATR
Procedimento– Aprire una posizione Call non appena si ha un segnale di rialzo;
– Aprire una posizione Put non appena si ha un segnale di ribasso;
Vantaggi & SvantaggiVantaggi:
– Si tratta di una strategia versatile e facile da applicare;
Svantaggi:
– Non tutti i broker mettono a disposizione il trading su opzioni e gli asset sono comunque pochi, quindi non sempre si presentano le giuste opportunità;
La Gabbia sul Forex in pillole

Non avete capito ancora in cosa consiste? Ebbene, date un’occhiata a questa immagine tratta dal conto demo gratuito di IQ Option:

La Gabbia sull'opzione FX su AUD/USD
La Gabbia applicata alle Opzioni FX di IQ Option

Come potete vedere, le due operazioni sono state aperte in momenti diversi e l’obiettivo è proprio quello di ingabbiare il titolo attraverso operazioni opposte effettuate in occasione dei massimi e dei minimi. Questa caratteristica rende la strategia La Gabbia molto simile allo Spread Trading e altrettanto efficace I rischi di perdite sono minimi.

Anche se il titolo dovesse crollare o decollare, infatti, i profitti ricavati da un’operazione compensano completamente le perdite realizzate con l’altra. Questo perché:

  • Se apri una posizione Call in corrispondenza dell’inizio del rialzo, andrai in perdita solo se il titolo rientra al valore iniziale (più lo Spread);
  • Se apri una posizione Put, stessa cosa, perdi solo se il titolo si mantiene entro il valore iniziale (più lo Spread);
  • Per i valori intermedi, ricavi profitto da entrambe le posizioni;

Per questo motivo ti servirà il William Percent Range (W%R) per individuare i segnali di ingresso per il Call e il Put. L’ATR (Average True Range), invece, per monitorare la volatilità. Se il valore dell’ATR è in crescita significa che il titolo sta per presentare un trend dominante (la direzione del trend vi verrà comunicata dal W%R), mentre se è in decrescita, allora il titolo si sta per arrestare su quel range di prezzi.

Situazione ideale per La Gabbia? Nessuna. Come vi ho detto, ricavate profitti a prescindere dal trend: tutto sta nell’individuare il momento giusto per ciascuna delle due operazioni, ed ecco perché vi consiglio di fare prima un po’ di pratica con il conto demo.

🥇Migliori strategie forex di livello intermedio

“Eh, ma sono troppo semplici. Non esiste nulla di meglio? Qualcosa di più complesso che permette di puntare a profitti maggiori?”

Se state pensando questo, aspettate di vedere le prossime strategie. Siamo appena a 3, questo significa che ne mancano altre 7. Di queste, ben 4 sono quelle che reputo essere di livello intermedio, ovvero adatte ai principianti più ambiziosi, che non hanno paura di passare ore e ore a studiare sul conto demo fin dal principio, o a chi ha già esperienza ed è pronto al passo successivo.

A me piace andare con calma e assaporare a fondo ogni conquista, ecco perché ho iniziato ad applicare queste strategie solo dopo quelle per principianti iniziavano a sembrarmi troppo monotone.

Si tratta di tecniche di investimento più complesse, che richiedono una maggiore conoscenza del Forex e delle caratteristiche delle coppie di valute: ecco perché nello spiegarvele darò per scontato che conosciate quantomeno i pattern più comuni e la logica dietro strumenti complessi come i Ritracciamenti di Fibonacci.

Queste strategie sono:

  • Ritracciamenti di Fibonacci;
  • Pop’n’Stop;
  • Frattali;
  • Bladerunner;

Strategia Forex Ritracciamenti di Fibonacci

I Ritracciamenti di Fibonacci sono uno degli strumenti grafici più utili e affascinanti al mondo. La storia di questo strumento di analisi è veramente appassionante e non a caso Nicola Pisano, detto Il Fibonacci, è uno dei matematici medioevali più famosi.

Partiamo dalla tabella:

NomeRitracciamenti di Fibonacci
RequisitiBroker con possibilità di disegnare i ritracciamenti di Fibonacci
Broker consigliatieToro, FP Markets, Capital.com e IQ Option
IndicatoriNessuno
Procedimento– Disegnare i ritracciamenti di Fibonacci;
– Comprare in corrispondenza di uno di questi tre valori: 61,8 – 50 – 38,2;
– Posizionare Stop Loss in corrispondenza di 38,2 e Take Profit in corrispondenza di 161,8;
Vantaggi & SvantaggiVantaggi:
– Si tratta di una strategia efficace e con un buon profilo rendimento/rischio;
Svantaggi:
– Il Forex presenta non poche interferenze di fondo, quindi bisogna essere tolleranti al rischio;
Strategia Ritracciamenti di Fibonacci sul Forex in pillole

Nell’immagine sottostante, tratta dal conto trading di eToro, potrete farvi un’idea più efficace di come funziona questa strategia:

Ritracciamenti di Fibonacci applicati a EUR/USD
La strategia dei Ritracciamenti di Fibonacci applicata al Forex

Come vi ho anticipato, non sempre i Ritracciamenti di Fibonacci funzionano sul Forex in quanto si tratta di un mercato ricco di interferenze. Queste dipendono dall’attività dei Forex Robot i quali non obbediscono ai meccanismi di psicologia di trading e, di conseguenza, si comportano diversamente dalle persone.

I livelli dei Ritracciamenti di Fibonacci, infatti, fanno per lo più riferimento a meccanismi inconsci nelle persone e, di conseguenza, alla loro propensione a reagire in diverso modo ai movimenti di mercato. Se sul Forex operassero solo trader in carne ed ossa, i Ritracciamenti di Fibonacci avrebbero un’efficacia pari al 100%, ma così non è, motivo per cui dovrete sempre procedere con cautela.

Il profilo rischio/rendimento di questa strategia, tuttavia, è ottimale e se sapete come disegnare i Ritracciamenti ve la consiglio caldamente: specialmente in corrispondenza di trend ben definiti essa permette di ottenere ottimi risultati.

Strategia Pop’n’Stop

La strategia Pop’n’Stop può sembrare complessa per la quantità di conoscenze che richiede all’investitore, ma negli anni ho imparato ad amarla. Si tratta di una tecnica di investimento che può essere utilizzata 4 volte al giorno ma che permette di ottenere profitti decisamente interessanti con il minimo sforzo.

Come vi ho detto, l’ho classificata come strategia di livello intermedio in quanto richiede una buona conoscenza dei pattern candlestick e, no, avere dinanzi una tabella completa degli stessi non funziona. Dovrete reagire velocemente, quindi o li conoscete oppure non potrete applicare questa strategia forex senza correre inutili rischi.

Vediamo prima la tabella:

NomePop’n’Stop
RequisitiConoscenza dei principali pattern candlestick
Broker consigliatieToro, FP Markets, Capital.com e IQ Option
IndicatoriNessuno
Procedimento– Operare in occasione dell’apertura di uno dei quattro maggiori Forex Market (Londra, New York, Sydney, Tokyo);
– Entrare sul mercato in occasione di un pattern candlestick che suggerisca un’inversione di tendenza;
– Chiudere il trade non appena si presenta un pattern candlestick di inversione;
Vantaggi & SvantaggiVantaggi:
– Poter cavalcare i picchi di liquidità e volatilità sul Forex, per profitti interessanti;
Svantaggi:
– Gli orari;I pattern candlestick, che vanno imparati a memoria;
Strategia forex Pop’n’Stop in pillole

Come puoi vedere dall’immagine qui sotto, tratta dal conto di eToro, gli investimenti realizzabili con il Pop’n’Stop sono a dir poco interessanti. Si tratta di oscillazioni violente e repentine, che durano per 20/30 minuti e che avvengono in occasione dell’ingresso sul mercato di altri investitori.

Due esempi di Pop'n'Stop su EUR/USD
Strategia Forex Pop’n’Stop in occasione dell’apertura della Borsa di Londra e New York

Nell’immagine non ho fatto a caso l’esempio di EUR/USD in corrispondenza dell’apertura della Borsa di Londra e di Wall Street. Se avessi preso in considerazione USD/JPY, infatti, mi sarei soffermato sull’apertura di Wall Street e la Borsa di Sydney e così via anche per le altre coppie.

Questa strategia può essere applicata anche per l’apertura di Borse non direttamente coinvolte nella coppia forex di riferimento: l’importante è che si tratti delle principali piazze del mondo, in occasione della cui apertura si riversano sul Forex volumi e liquidità enormi.

Questo aumenta a dismisura la volatilità sulle major, le coppie principali, causando dei trend che scoppiano (Pop) e si fermano (Stop) nell’arco di pochi minuti.

Strategia Frattali

La strategia Frattali si basa sull’applicazione di due indicatori di trading in particolare: l’indicatore Frattali e l’Alligator. Il primo permette di ricavare il segnale di ingresso sul mercato mentre il secondo conferma tale segnale, in modo da darvi maggior sicurezza.

Sebbene vi possa sembrare una strategia complessa, vi assicuro che una volta imparato a cogliere i segnali di ingresso vi sarà facile riconoscerli e la strategia Frattali vi permetterà di ottenere risultati più che interessanti.

Date prima uno sguardo alla tabella:

NomeFrattali
RequisitiUn broker che presenti l’indicatore Frattali e quello Alligator
Broker consigliatiIQ Option, FP Markets e Capital.com
IndicatoriFrattali e Alligator
Procedimento– Applicare i due indicatori al grafico;
– Il segnale sarà anticipato dai quattro frattali precedenti: i primi due devono individuare un intervallo di prezzo all’interno del quale ricade l’intervallo individuato dai due frattali successivi;
– Il segnale sarà di rialzo se il frattale individua un massimo superiore ai due intervalli precedenti;
– Il segnale sarà di ribasso se il frattale individua un minimo inferiore ai due intervalli precedenti;
– L’Alligator deve confermare il segnale;
Vantaggi & SvantaggiVantaggi:
– La presenza dell’Alligator permette di confermare i trend prima di investire, per ottimizzare al massimo la gestione del rischio;
Svantaggi:
– Le formazioni di frattali richiedono tempo per essere individuate con precisione. Si tratta di una strategia non immediata;
Strategia Forex Frattali in pillole

Non avete idea di cosa abbia voluto intendere per intervallo individuato dai frattali? Ebbene, date un’occhiata all’immagine sottostante, tratta dal conto demo gratuito di IQ Option:

Indicatore Frattali e Alligator applicati a AUD/USD
Esempio di strategia Frattali su AUD/USD

Come potete vedere, in questo caso si è avuto un segnale di rialzo, confermato dall’Alligator. I frattali, individuando la tendenza complessiva di gruppi di 5 candele, infatti, permettono di misurare la forza di un trend in atto.

In particolar modo se il secondo intervallo è di dimensioni ridotte al primo questo significa che i prezzi dell’asset si stanno concentrando e le probabilità di un breakout aumentano significativamente. Il segnale vero e proprio arriva solo quando viene rotto il livello individuato dall’intervallo.

In questo modo potrete scongiurare la possibilità di falsi segnali o di repentine inversioni di trend connesse all’aumento della volatilità. Sebbene non immediata, la strategia Frattali sul Forex vi porterà non poche soddisfazioni, così come ha fatto con me.

Strategia Bladerunner

Nel caso in cui ve lo stiate chiedendo, questa strategia non ha nulla a che fare con il film quanto, piuttosto, fa riferimento ai pattini. In particolar modo questa strategia punta a individuare la pista su cui il prezzo della coppia forex “pattina”.

In che modo, vi starete chiedendo? Semplice, con uno degli indicatori più utilizzati di sempre: una Media Mobile. Più precisamente una Media Mobile Esponenziale (in gergo, EMA) calcolata su 20 periodi.

Procediamo prima con la tabella:

NomeBladerunner
RequisitiUna buona piattaforma di trading, con possibilità di personalizzare gli indicatori
Broker consigliatieToro, IQ Option, FP Markets e Capital.com
Indicatori20 EMA (Media Mobile Esponenziale a 20 periodi)
Procedimento– Applicare la 20 EMA al grafico;
– Aprire una posizione in corrispondenza di un breakout;
– Chiudere la posizione non appena i prezzi si stabilizzano al di là della EMA;
Vantaggi & SvantaggiVantaggi:
– Semplice da applicare sul grafico, richiede un solo indicatore;
Svantaggi:
– Bisogna essere pratici della coppia che si intende scambiare;
– È richiesta molta attenzione nella valutazione del punto di ingresso e di uscita dal mercato;
Strategia Bladerunner sul forex in pillole

Come potete vedere dall’immagine sottostante, tratta dal conto di eToro, il Bladerunner permette di ricavare ottime opportunità di trading intraday sul forex, che riescano a cavalcare compiutamente i trend che si formano nell’arco della giornata:

Bladerunner con 20 EMA applicata su EUR/USD
Esempio di strategia forex Bladerunner su EUR/USD

Si tratta di una strategia che ho voluto inserire tra quelle intermedie non perché sia complessa, ma in quanto richiede un costante micro-managing dell’investimento. Dovrete, infatti, andare a individuare con precisione il punto di uscita dal mercato e, trattandosi di una strategia intra-day, questo significa che l’investimento potrebbe rimanere aperto per ore e ore.

Il mio consiglio è quello di controllarne l’andamento ad intervalli regolari: nell’esempio che vi ho fatto il timeframe è di 5 minuti. Questo significa che l’investimento va controllato in media una volta ogni mezz’ora.

Specialmente agli inizi vi sconsiglio di far passare più tempo e, d’altro canto, non vi conviene controllarlo con maggiore frequenza: del resto investire vuol dire puntare ai profitti, non stressarsi, giusto?

🥇Migliori strategie forex di livello avanzato: adatte ai più esperti

Per concludere l’elenco delle mie 10 strategie di trading preferite, non potevo non parlarvi di quelle che consiglio esclusivamente ad utenti esperti.

Ognuna delle tre strategie forex che vi illustrerò in seguito, infatti, possiede alcune caratteristiche che solo un utente esperto sa come sfruttare al meglio e volgere a proprio vantaggio. Queste tecniche, anche se può non sembrare, sono caratterizzate da un’elevata curva di apprendimento e da rischi decisamente non adatti ad un principiante.

Statemi a sentire e fidatevi di me: se non volete veder sfumare in poco tempo tutto il vostro capitale, usate queste strategie solo quando sarete pronti e non prima. Del resto tra le tecniche per principianti e le strategie di livello intermedio, avete già abbastanza materiale da metabolizzare.

Le strategie forex di livello avanzato sono:

  • Scalping;
  • Hedging;
  • Fading.

Strategia Scalping sul Forex

Chi non ha sentito parlare dello scalping? Questa strategia ha raggiunto da pochi anni una popolarità immensa tanto che anche i miei clienti con cui sono più in confidenza mi chiedono come faccia. E i sono un geometra, quindi il mio lavoro non ha nulla a che fare con il trading.

Un po’ come con “La regina degli scacchi”: la miniserie ha generato una vera e propria febbre per uno degli sport più complessi di sempre. Allo stesso modo lo scalping è diventato portavoce del nascente interesse per il trading. Questo vuol dire che chiunque può fare scalping?

Assolutamente no. Così come se iniziate a giocare a scacchi da un giorno all’altro non vi potrete mai aspettare di vincere alcunché, allo stesso modo se fate scalping senza la giusta preparazione l’unico risultato certo è la perdita di soldi.

Qual è la giusta preparazione allo scalping? Partiamo con il visionare la tabella:

NomeScalping
RequisitiAnni di esperienza nel trading;
Broker con velocità di esecuzione rapida;
Spread ridotti;
Broker consigliatiFP Markets, eToro, Capital.com
IndicatoriATR e Media Mobile
Procedimento– Impostare il grafico su timeframe ridotti (max 5 minuti);
– Applicare ATR e Media Mobile;
– Aprire rapidamente posizioni di vendita e acquisto, posizionando il Take Profit a 20 pips di differenza;
Vantaggi & SvantaggiVantaggi:
– Profitti interessanti, specialmente per sessioni di più ore;
Svantaggi:
– Alto rischio;
– Elevata pressione psicologica;
– Curva di apprendimento molto alta;
Lo scalping sul Forex in pillole

Lo scalping non è una strategia che tutti possono applicare. Il suo principio è semplice: rosicchiare pochi profitti da ciascun movimento di mercato.

Ciò che è complicato, tuttavia, è il procedimento: il rosicchiare, infatti, deve sopperire all’entità dei profitti con la quantità delle operazioni. Uno scalper deve essere capace di aprire e chiudere in un’ora anche più di 50 operazioni e, vi posso assicurare, non è affatto cosa semplice.

Io personalmente non riesco a fare scalping a lungo: l’attenzione dopo un po’ semplicemente cala e mi rendo conto che alla 30° operazione di fila sullo stesso asset il mio cervello si rifiuta di proseguire. Certo, si tratta di una strategia che mi diverte all’inizio, ecco perché a volte mi ci dedico. Ma lo farei tutti i giorni?

NO. Semplicemente non ci riesco. Sono pochi i trader al mondo che riescono a fare scalping con una certa frequenza. Tuttavia se si dà un’occhiata ai loro portafogli si comprende che l’elevata difficoltà è ricompensata da profitti altrettanto elevati.

Qui sotto potete vedere un esempio di come ripartire gli investimenti per fare scalping. L’immagine è stata presa dal conto demo gratuito di eToro:

Scalping su EUR/USD: ad ogni candela un operazione
Esempio di come impostare una sessione di scalping su EUR/USD

Come potete vedere, l’EMA serve a valutare la direzione degli investimenti e l’ATR fornisce indicazioni sulla volatilità. I segnali di ingresso non servono perché gli investimenti non puntano a cavalcare un trend ma solo a rosicchiare pips dalla volatilità.

Fidatevi, dopo una sessione di scaping vi ci vuole un bel bicchiere di buon rhum. Se siete fumatori, riservatevi il miglior tabacco, in quanto il vostro cervello non ne vorrà sapere di mettere due pensieri in fila e l’unica cosa che vorrete fare è concentrarvi su sapori e aromi intensi.

Se siete inclini a soffrire di stress, non fate mai scalping.

Strategia Hedging

L’Hedging è un’altra strategia avanzata non tanto perché presenta una curva di apprendimento elevata come lo scalping ma poiché presuppone una buona conoscenza dei mercati finanziari. Il suo funzionamento è simile a quello della Gabbia, nel senso in cui sarà necessario che apriate una posizione al rialzo e una al ribasso.

Contrariamente alla Gabbia, tuttavia, l’Hedging prevede che queste due operazioni vengano fatte su titoli diversi, correlati negativamente. Ovvero, individuare due titoli tali che se il primo crolla, l’altro sale e viceversa.

Una volta trovata questa correlazione e determinato quale dei due è dominante, l’Hedging permette di raddoppiare i potenziali profitti sfruttando questa conoscenza.

Partiamo con la tabella riassuntiva:

NomeHedging
RequisitiTrovare coppie di asset correlati negativamente
Broker consigliatieToro, FP Markets, Capital.com
IndicatoriQualsiasi, preferibilmente indicatori di volatilità
Procedimento– Individuare due titoli correlati negativamente;
– Assicurarsi che entrambi abbiano una buona volatilità;
– Realizzare investimenti opposti su ambo i titoli;
Vantaggi & SvantaggiVantaggi:
– Operare su due titoli correlati negativamente permette un maggiore controllo dei rischi e un potenziamento dei profitti;
Svantaggi:
РNon ̬ affatto semplice trovare e studiare correlazioni inverse sul Forex;
Hedging sul Forex in pillole

Ne volete un esempio? Qui sotto potete vedere un’immagine tratta dal conto di eToro:

Come impostare l'Hedging su coppie forex correlate
Esempio di Hedging su EUR/USD e USD/CAD

Nell’immagine è riportata una delle coppie forex correlate negativamente più famose: euro/dollaro e dollaro americano/dollaro canadese. Chi fa Hedging ovviamente non si limita a sfruttare questo dato e realizzare investimenti opposti, ma studia l’interazione dei due titoli per capire in che modo sfruttare la loro correlazione per investire.

Nel caso particolare, si può notare che USD/CAD reagisce non solo al trend ma soprattutto alla volatilità di EUR/USD e, di conseguenza, in base alle sue reazioni è possibile prevedere il trend futuro del titolo e, di conseguenza, fare Hedging.

Se non avete una conoscenza approfondita del Forex vi sconsiglio di procedere con questa tecnica. In caso contrario, fatelo: non solo è interessante da usare, ma i risultati che permette di ottenere sono eccellenti.

Strategia Fading sul Forex

Chiude la mia rassegna delle migliori 10 strategie forex il Fading, una tecnica tanto efficace quanto difficile da padroneggiare. Come il nome stesso indica, il Fading punta a sfruttare tutte le sfumature di prezzo che un titolo traccia nella sua costante tensione ai livelli medi di mercato.

Si tratta di una tecnica che fa affidamento ad uno dei principi fondamentali dei mercati finanziari: un asset tende sempre a raggiungere il prezzo che ne rispecchia il valore reale. Questa tensione viene ostacolata da operazioni speculative, grossi investimenti o eventi che condizionano i mercati, ma cionondimeno continua sempre ad esercitare la propria forza.

Il Fading punta ad individuare questo prezzo medio e a sfruttarlo a proprio vantaggio. In che modo?

Partiamo con il dare un’occhiata alla tabella:

NomeFading
RequisitiCapacità di individuare i prezzi target di un titolo
Broker consigliatieToro, IQ Option, Capital.com e FP Markets
IndicatoriIndicatori di momentum (SMI o W%R in particolare)
Procedimento– Individuare il prezzo target dell’asset grazie agli indicatori;
– Sfruttare la tensione del titolo verso quei livelli di prezzo per investimenti mirati che abbiano come obiettivo proprio quel livello;
Vantaggi & SvantaggiVantaggi:
РIl Fading ̬ una strategia ad elevata ricompensa: sapere verso quale prezzo tende un titolo permette di individuare sia il Take Profit per i rialzi che per i ribassi;
Svantaggi:
– Non è una strategia semplice da applicare e un errore di calcolo del prezzo target può compromettere totalmente la possibilità di ricavare profitti;
Strategia Fading sul forex in pillole

Per avere un esempio pratico date un’occhiata a questo grafico tratto dal conto di eToro:

Esempio di fading sul Forex con indicatore W%R
Fading sul forex: il W%R aiuta a individuare i livelli di prezzo significativi

Come potete vedere, il titolo va immediatamente in iper-venduto non appena si discosta eccessivamente dal prezzo target. Questo è un ottimo indicatore utile a individuare il livello di prezzo che vi servirà come punto di riferimento per il Fading.

Il resto è relativamente immediato: andare long puntando al prezzo target ogni volta che è possibile massimizzare i profitti, cioè quando l’asset tocca il livello minimo (o Supporto) e vi rimbalza.

Una variante del Fading può portare ad una specie di Swing Trading più accurato, come potete vedere nell’immagine qui sotto, tratta sempre dal conto trading demo gratis di eToro:

Dalle premesse del FAding si può fare anche Swing trading
Il fading può anche portare ad una specie di Swing Trading

Strategie Forex: le mie opinioni

Prima di concludere voglio mettere in chiaro alcune cose, in quanto non vorrei che mi fraintendeste. In questa guida ho applicato una divisione tra le varie strategie forex su quella che secondo me è un crescente grado di difficoltà.

Ora, non voglio certo essere invaso da commenti che mi ricordano che quello che io penso essere difficile non necessariamente lo è. Si tratta di una mia classifica personale, basata anche sulle mie esperienze. Il trading è un mondo fantastico, in continua evoluzione e con sempre nuove persone che si interessano e non vedono l’ora di immergercisi.

Ecco perché non voglio affatto scoraggiarvi: se pensate che quelle che io ho classificato come avanzate in realtà sono più semplici, non vi è cosa migliore che mettersi alla prova. Del resto le mie opinioni possono essere anche non condivise.

La sola cosa che vi raccomando è di provarle solo e sempre prima su un conto trading online dimostrativo. Non voglio, del resto, che i miei cari lettori perdano soldi inutilmente: provatele prima su un conto demo e poi scrivetemi nei commenti se siete d’accordo o meno con la mia classifica.

Chi mi conosce lo sa: parlare di trading mi appassiona sempre!

Strategie Forex: considerazioni finali

In conclusione, il mondo delle strategie forex è estremamente affascinante: impiegare tecniche per trasformare le debolezze in punti di forza, elaborare stratagemmi che aiutino a vincere contro gli imprevisti di mercato è un ottimo modo per mostrare ancora una volta la bellezza dell’ingegno umano.

Non appena iniziai ad applicarle al mio conto non vi nascondo che, sebbene qualche piccola perdita, ero comunque estremamente entusiasta e col tempo ho trasformato quelle perdite iniziali in grandi successi: imparare dai propri errori è una qualità che, nel trading, ha un valore immenso.

Quindi, in definitiva, sperimentate: aprite un conto demo gratuito su una delle piattaforme che vi ho consigliato e iniziate a mettere le mani in pasta. Provatele ad una ad una fino a trovare quella giusta per voi e scrivetemi nei commenti: “Marco, la mia strategia forex preferita è…”.

Qui sotto vi ripropongo la tabella dei broker che consiglio a tutti i miei lettori e a seguire potete trovare le domande più comuni che mi sono state rivolte sull’argomento. Per qualsiasi dubbio o perplessità vi invito, ancora una volta, a farmelo sapere commentando qui sotto.

Da Marco Gentili è tutto: buon trading sul Forex!

FAQ strategie Forex: domande frequenti

Cosa sono le strategie forex?

Le strategie forex sono tecniche di investimento che permettono di sfruttare le caratteristiche peculiari del forex in modo da trarne il massimo vantaggio.

Da quale strategia forex mi consigli di partire?

Dipende dal grado di conoscenza e dall’esperienza che si ha nel trading. I principianti dovrebbero partire dalle strategie più semplici, che permettono loro di ottenere profitti anche mentre stanno ancora imparando i fondamentali.
In ogni caso è importante fare pratica sul conto demo.

Le strategie forex sono tutte ugualmente efficaci?

Ciò che rende una strategia forex più o meno efficace è la maestria con cui viene utilizzata. Una tecnica per principianti, nelle mani di un trader navigato, porta a risultati a volte anche migliori rispetto a tecniche più complesse.
Si tratta di strategie situazionali: se il mercato presenta opportunità, le strategie permettono di coglierle al meglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *