Piccoli investimenti

Piccoli investimenti sicuri e redditizi: miei amatissimi lettori, ecco svelato l’argomento di cui vi parlerò!

Prima di tutto, già immagino che vi starete chiedendo: “Marco, come mai hai deciso di trattare questo argomento?”

Beh, suppongo che la risposta non sia scontata come potete pensare. Infatti, ho scelto di parlarvi di come investire piccole somme, perseguendo un solo obiettivo: cercare di trasformare i vostri risparmi in capitali cospicui.

Prima di intraprendere questo mio percorso di trading online, come ormai sapete spesso costellato da errori e perdite, anche io ero incerto sulle possibilità migliori verso cui indirizzare i miei investimenti. Tuttavia, dopo diversi tentativi, e soprattutto, dopo un’attenta analisi relativa agli scenari finanziari più confacenti alle mie esigenze, sono riuscito a trovare la mia strada.

Proprio per questo motivo, oggi ho deciso di spiegarvi quali sono degli investimenti da non lasciarvi sfuggire nel 2021. Proponendo diverse soluzioni, mi auguro che possiate incamminarvi verso dei graduali ma costanti profitti ottenuti da piccoli investimenti sicuri e redditizi.

Prima di iniziare, ecco una tabella relativa alle principali caratteristiche degli investimenti che sto per presentarvi:

💡Tipologie di investimento:
1) Conti Deposito;
2) Obbligazioni Statali;
3) Buoni Fruttiferi Postali;
4) Trading online.
❓Migliori 2022:-Investimenti in azioni;
-Investimenti in criptovalute emergenti;
-ETF;
-Materie prime (ORO)
👨‍🎓Livello:Principianti ed esperti
Livello Rischio:Medio/basso 
💡Migliori piattaforme 2022:eToro / Capital.com / FP Markets
Investimenti sicuri e redditizi: la mia tabella introduttiva

Qual è la caratteristica più importante da ricordare? Semplice: la scelta della piattaforma con cui effettuare investimenti sicuri online non è così scontata. Ma non temete, perchè il vostro Marco è sempre qui per cercare di semplificarvi la vita.

Vi lascio, infatti, un’ulteriore tabella in cui ho inserito le mie piattaforme di trading online di fiducia, con cui ho iniziato a fare trading pur essendo privo di esperienza e, soprattutto, timoroso di perdere tutti i miei risparmi. Nonostante le mie paure, i broker di cui vi ho già ampiamente parlato, si sono rivelati un supporto costante per iniziare ad operare sui mercati finanziari:

LE PIATTAFORME TRADING CHE UTILIZZO IO
Licenza: CySEC/FCA/ASIC

Mio Voto: 10/10
Licenza Europea: Si
Please wait...
Guida eToro
DEMO GRATUITA ➤ 67% of retail CFD accounts lose money.
Licenza: CySEC/FCA/NBRB

Mio Voto: 9,7/10
Licenza Europea: Si
Please wait...
Guida Capital.com
DEMO GRATUITA ➤ 73,81% of retail CFD accounts lose money.
Licenza: CySEC/FCA/ASIC

Mio Voto: 9,9/10
Licenza Europea: Si
Please wait...
Guida FP Markets
Licenza: CySEC

Mio Voto: 9/10
Licenza Europea: Si
Please wait...
Guida IQ Option

Definizione di piccoli investimenti redditizi: cosa sono?

So che voi lettori state scalpitando dalla voglia di conoscere quelli che sono i migliori investimenti del 2022, sicuri e adatti a qualsiasi categoria di investitore. Tuttavia, ormai dovreste conoscervi: ho bisogno di fornire le dovute spiegazioni prima di addentrarmi in un discorso.

Investimenti sicuri e redditizi
Piccoli investimenti Sicuri e Redditizi: i migliori consigliati da me 2021

Per questa ragione, ho intenzione di spiegarvi brevemente cosa sono degli investimenti redditizi. In questo modo, potrete iniziare a comprendere se si tratta di una soluzione  che possa realmente rivelarsi adatta ai vostri scopi.

Partendo da una definizione, è bene che ricordiate che per investimenti redditizi facciamo riferimento ad operazioni finanziarie anche piccole, ma caratterizzate da un basso profilo di rischio, e che offrono elevate chance di crescita del proprio capitale.

Ora che abbiamo chiarito cosa significa, miei attenti lettori, è bene soffermarci su un’altra questione: esistono davvero investimenti che ci permettono di guadagnare e  sono esenti da rischi?

Vorrei dirvi di sì, ma è importante che io sia sincero. Non possiamo lanciarci a capofitto e pensare che le nostre operazioni, seppur studiate e ponderate, potranno tradursi in profitti. Infatti, la definizione di investimenti redditizi non restituisce la realtà dei fatti: non possiamo eliminare i rischi, ma possiamo pur sempre effettuare degli investimenti verso mercati e prodotti finanziari ad alto rendimento di crescita, tentando di accrescere anche i nostri risparmi.

Investimenti redditizi → rischi minori→ entrate ridotte.

Cosa significa ciò che vi ho appena mostrato? La risposta, in questo caso, è abbastanza intuitiva. Infatti, dobbiamo partire dal presupposto che degli investimenti che seguono dei margini di rischio contenuti, offrono una minore esposizione alle reali opportunità offerte dai mercati. 

Tuttavia, non c’è bisogno di avere fretta: uno degli aspetti che maggiormente mi ha aiutato nel mio percorso è stato avere pazienza. Ciò che nessuno vi dice, infatti, è che la costanza nei risultati, all’inizio di un’attività finanziaria, è molto più importante dei ricavi che riusciamo ad ottenere.

Piccoli investimenti Redditizi e Sicuri: quali sono i migliori?

Qual è il miglior investimento attuale? O meglio, come investire soldi per guadagnare? Partendo da questi dubbi che, aihmé, sono stati al centro di conversazioni tra me e i miei colleghi traders per anni, possiamo iniziare a stilare una lista di quelli che sono, dopo una mia analisi, i migliori piccoli investimenti redditizi.

Prima di menzionare le tipologie di investimento, a mio parere, più sicure, voglio soffermarmi su un altro aspetto che viene spesso messo in secondo piano quando si parla di effettuare delle operazioni finanziarie. Ovvero, non è possibile generalizzare e credere che sia tutto così come ci raccontano: ognuno ha delle esigenze, delle risorse economiche e delle abilità operative differenti. 

Proprio per questa ragione, ho scelto di presentare diverse soluzioni per raggiungere il medesimo scopo, cioè investire a basso rischio e con la sicurezza di ottenere dei proventi. Tutto ciò, significa che anche in questo contesto, è essenziale riflettere prima di agire. La scelta di un prodotto finanziario errato, o un investimento troppo elevato per le nostre disponibilità economiche, potrebbe immediatamente capovolgersi in un disastro a cui non siamo preparati.

Fidatevi del vostro Marco: per capire come diventare trader, ho dovuto confrontarmi con questo settore in prima persona e, non vi nascondo, che la fase iniziale è stata davvero dura. 

Nonostante tutto, oggi sono qui a scrivervi e a raccontarvi della mia esperienza, da cui mi auguro possiate trarre ispirazione per strutturare un vostro profilo da trader. Intanto, vi lascio alla mia selezione di piccoli investimenti sicuri e redditizi.

Conti Deposito: quali sono i rischi e quali i vantaggi?

Una delle prime soluzioni che mi è balzata in mente riflettendo su piccoli investimenti che possano tradursi in rendite contenute ma costanti, riguarda i Conti Deposito. 

Si tratta di una scelta che, udite udite, è perfetta se siete interessati a delle operazioni redditizie ma proiettate sul breve termine.

“Ma cosa sono i Conti Deposito, Marco? E quali sono i rischi legati a questi prodotti finanziari?”

Prima di tutto, bisogna chiarire che sono strumenti emessi dalle Banche, sui quali le uniche operazioni di cui preoccuparti sono essenzialmente due: depositi e prelievi. Infatti, sono spesso definiti come dei conti correnti ad alta remunerazione, i quali garantiscono degli interessi in base alle somme depositate.

Le migliori banche propongono dei tassi di interesse annuali fissi: in questo modo, saprai quali saranno i tuoi guadagni netti ancor prima di depositare il tuo capitale.

Volete conoscere un segreto?

I Conti Deposito si traducono, da qualche anno, in piccoli investimenti redditizi anche per i giovani. Grazie alla mia curiosità, infatti, mi sono confrontato con diversi traders tanto tenaci quanto giovani, i quali avevano un punto in comune. Prima di iniziare ad investire online, hanno scelto di scoprire come funzionassero tali strumenti.

Sicuramente, è risultato allettante che se il tuo deposito non supera la soglia dei 100.000 euro avrai la garanzia del fondo interbancario, proteggendo così il tuo capitale. 

Il mio consiglio è semplice: per evitare di incorrere in rischi che, purtroppo, anche in minime percentuali vanno sempre considerati, è bene aprire più di un Conto Deposito e dividere così i risparmi. Infatti, se consideriamo le tasse annuali pari ad un massimo dell’1.5% a cui aggiungere anche l’IVA, i profitti potrebbero apparire limitati rispetto alle nostre aspettative.

In conclusione, questa scelta è sicuramente tra le più convenienti in termini di sicurezza, ma non è quella che garantisce dei ritorni immediati ed elevati. Per cui, puoi considerarla come un punto di partenza, più che come un punto d’arrivo!

Le Obbligazioni Statali sono investimenti sicuri?

Un evergreen di cui, ancora oggi, sento parlare in continuazione sono gli investimenti in Obbligazioni Statali.

Investire in Obbligazioni Statali
Obbligazioni Statali: strumenti finanziari sicuri e redditizi?

In realtà, questa è una soluzione remunerativa soprattutto per investitori che sono alla ricerca di nuove opzioni per costruire un portafoglio che rispetti due criteri:

  • Liquidità;
  • Diversificazione.

Da questa combo, cosa possiamo attenderci se non degli standard più elevati di protezione dai rischi? Infatti, questi Titoli di Stato si rivelano tanto sicuri quanto profittevoli soprattutto se appartenenti a Paesi che vantano una buona stabilità finanziaria.

Anche in questo caso, posso raccontarvi di una mia esperienza recente. Convinto da un mio amico, ho deciso anch’io di cercare un nuovo equilibrio tra perdite e profitti, per cui ho scelto di investire in Obbligazioni Statali appartenenti ai Paesi Emergenti.

Il motivo è molto semplice: ho considerato le potenzialità di crescita di queste nazioni in via di sviluppo, le quali mi rassicurano da problematiche come l’aumento dell’inflazione o dei tassi di interesse.

Tuttavia, ci sono ulteriori prodotti finanziari che stanno realmente attirando la mia attenzione:

  • Le obbligazioni sostenibili (Green Bond).

Come avrete già compreso, si tratta di obbligazioni emesse sul mercato per sostenere progetti legati all’ambiente e per spingere la nuova transizione ecologica. In questo caso, vi consiglio anche di valutare investimenti di medio/lungo termine, in quanto non possiamo negare lo slancio al rialzo che il settore dell’energia sostenibile sta vivendo anche sui mercati finanziari. 

Da quanto vi ho esplicato sino ad ora, appare chiaro che dovrete selezionare le Obbligazioni Statali che appaiono più promettenti e, inoltre, che sembrano più adatte ai vostri obiettivi finanziari. Intanto, sarete allietati di puntare a strumenti che offrono un’interessante copertura dai pericoli degli investimenti.

Buoni Fruttiferi Postali: sono davvero convenienti e privi di rischi?

Un’ulteriore scelta sempre in voga tra gli investitori in cerca di convenienza e di ritorni economici che dispongono di piccoli capitali, ricade sui Buoni Postali.

Buoni Fruttiferi Postali
Buoni Fruttiferi Postali: una soluzione per investimenti sicuri

Sebbene sia un’opzione a cui mi sono interessato, è anche vero che ho accantonato questa idea: come ben sapete, diversificare è l’ideale, ma è sempre meglio non esagerare. 

Nel corso della mia carriera, infatti, mi sono ritrovato con così tante idee che ho dovuto prendermi un momento di pausa per cercare di non ritrovarmi con un pungo di mosche. Tuttavia, non negherò che anche io ho investito in Buoni Postali all’inizio del mio percorso, sollecitato da amici consapevoli del mio capitale limitato.

Tali buoni fruttiferi vengono emessi da Poste Italiane. Chiaramente, ciò significa che stiamo parlando di un servizio pubblico totalmente differente dalle Banche di cui mi sono occupato in precedenza.

Si tratta di strumenti finanziari che non prevedono commissioni e che sono accessibili anche a piccoli risparmiatori: i tassi di interesse applicati sono davvero bassi. 

Ciò che rende gli investimenti in buoni fruttiferi postali sicuri e redditizi è, a mio parere, la vasta scelta di prodotti a nostra disposizione. Infatti, scegliendo tra diverse proposte, possiamo anche valutare i migliori in base ai rendimenti annui previsti.

Una volta scaduti, possiamo decidere se chiudere l’investimento e ritirare il nostro capitale con aggiunta degli interessi maturati, oppure rinnovare la nostra posizione e continuare verso questa direzione. Prima di concludere, voglio svelarvi i miei Buoni Postali preferiti: i Buoni Indicizzati all’Indice EuroStoxx 50.

Investimenti sicuri e redditizi: perché fare trading online?

Nella prima parte della mia guida ho cercato di soffermarmi su piccoli investimenti redditizi e sicuri, ma senza dubbio di stampo tradizionale. Adesso, carissimi lettori, spero di catturare ancor più il vostro interesse, introducendovi al trading online: come ormai ben sapete, una passione ed un’attività di cui mi occupo da diversi anni senza sosta.

So bene che accostare gli investimenti online ai concetti di “sicurezza” e “redditività potrebbe risuonare quasi come un azzardo. Ma non è assolutamente così: siamo noi ad impostare l’operatività con cui inserirci su un mercato, così come dobbiamo occuparci di costruire un profilo di rischio che rispecchi le nostre risorse.

I motivi che mi hanno spinto a fare trading online, sono essenzialmente due e, ovviamente, ve li racconto dal punto di vista di un Marco inesperto, ingenuo ma con tanta voglia di raggiungere i risultati sperati. Insomma, ho deciso di iniziare fa trading perchè:

  1. Utilizzando strumenti come i CFD ho scoperto di poter investire dinamicamente, limitando i rischi di perdita grazie a maggiori possibilità di aprire una posizione;
  2. I migliori broker richiedono un deposito minimo davvero basso, con commissioni di trading  che non hanno mai ridotto le mie occasioni per effettuare investimenti redditizi.

Il trading CFD, in effetti, è l’alternativa più più flessibile, dinamica e accessibile anche ai piccoli investitori amatoriali che sono alla ricerca di operazioni finanziarie profittevoli.

La ragione che mi spinge a descrivere il trading online come un’attività flessibile è legata alla natura dei Contratti per Differenza (CFD): conferiscono la possibilità di aprire una posizione al ribasso grazie alla vendita allo scoperto. Di conseguenza, possiamo operare sul mercato per approfittare anche di situazioni relativamente negative di un asset.

Inoltre, vi ho già detto che le commissioni non sono un problema: i migliori broker di trading online per effettuare investimenti sicuri e redditizi, non applicano tariffe se non un semplice spread. Non spaventatevi se non conoscete il termine: tecnicamente, è una cifra variabile che rappresenta il divario tra prezzo d’acquisto e di vendita di un bene quotato sui mercati finanziari.

Piattaforme per investire online: i miei consigli per non commettere errori

Quando parliamo di investimenti online, la prima preoccupazione che dovrebbe saltarci in mente è: quale piattaforma di trading devo scegliere che mi assicuri una protezione dei miei interessi, nonché del mio capitale?

A questo proposito, immagino sappiate già che ogni trader sceglie un broker in base alle proprie esigenze e/o al proprio livello di partenza. Tuttavia, vi ho spiegato, forse innumerevoli volte, che le migliori piattaforme di trading online devono rispettare precisi requisiti per rivelarsi realmente sicure e professionali.

Vi consiglio, per proteggervi da eventuali errori, di selezionare broker che:

  • Possiedono le dovute regolamentazioni: autorità di controllo ed enti di vigilanza internazionali come la CySEC, la CONSOB sono i punti di riferimento per noi traders europei. Infatti, i broker che vi consiglio possiedono certificazioni rilasciate da tali istituzioni, le quali ne dimostrano l’affidabilità e la sicurezza;
  • Rendono espliciti i costi e le commissioni: preferire piattaforme di trading che vantano un’ottima reputazione e che operano in maniera trasparente è essenziale per gestire al meglio la nostra attività. Per questa ragione, opto esclusivamente per intermediari finanziari che esplicitano il piano commissionale previsto per ogni singolo mercato finanziario;
  • Offrono una piattaforma user-friendly: un ultimo tratto distintivo relativo alle piattaforme migliori è l’usabilità. Infatti, i servizi di trading più apprezzati risultano sempre chiari e facili da utilizzare, così che possano rivelarsi adatti anche ai principianti.

Volete saperne di più? Le piattaforme offrono anche l’opportunità di fare trading online demo. Infatti, ti basterà aprire un conto gratuito e non vincolante per verificare i rischi e le opportunità reali che potrai trarre dai tuoi investimenti.

Migliori piattaforme di trading per piccoli investimenti

Uno dei tanti compiti che intendo svolgere è quello di offrire, a voi miei fidati lettori, esclusivamente dei consigli e delle dritte che possano agevolare il processo che si frappone tra voi e i vostri obiettivi finanziari. Per questa ragione, ecco una tabella che comprende le migliori piattaforme di trading online con cui effettuare piccoli investimenti sicuri e redditizi 2022:

LE PIATTAFORME TRADING CHE UTILIZZO IO
Licenza: CySEC/FCA/ASIC

Mio Voto: 10/10
Licenza Europea: Si
Please wait...
Guida eToro
DEMO GRATUITA ➤ 67% of retail CFD accounts lose money.
Licenza: CySEC/FCA/NBRB

Mio Voto: 9,7/10
Licenza Europea: Si
Please wait...
Guida Capital.com
DEMO GRATUITA ➤ 73,81% of retail CFD accounts lose money.
Licenza: CySEC/FCA/ASIC

Mio Voto: 9,9/10
Licenza Europea: Si
Please wait...
Guida FP Markets
Licenza: CySEC

Mio Voto: 9/10
Licenza Europea: Si
Please wait...
Guida IQ Option

É chiaro che, ciascun broker qui presente, rispetta i requisiti che vi ho elencato nel paragrafo precedente. Insomma, potete tirare un respiro di sollievo: ogni piattaforma qui menzionata, è competente e opera per soddisfare i bisogni di noi traders, sia esperti che principianti.

eToro: la mia prima scelta per investire online

eToro (raggiungi qui il sito ufficiale) è un broker di trading online di cui avrete sicuramente sentito parlare. In effetti, non si può nascondere che assume una certa rilevanza in questo settore, vantando un numero di utenti in costante aumento.

Ho deciso di operare con questo broker sin dai primi passi che ho compiuto nel mondo degli investimenti online e, ancora oggi, è tra le mie prime scelte.

Se dovessi descrivervi brevemente le principali caratteristiche di eToro, utilizzerei solo due termini: semplicità ed innovazione. Infatti, potrai accedere ad un servizio semplice da utilizzare, ma ricco di strumenti per investire sui principali mercati internazionali che il broker rende disponibile.

eToro è infatti particolarmente noto per aver introdotto il Copy Trading (scoprilo gratuitamente qui). Trattandosi di uno strumento con cui scegliere i Top investors presenti, questo ci assicura dei risultati immediati: in automatico, le operazioni da loro effettuate si trasformeranno in risultati visibili sul nostro wallet.

Inoltre, il piano commissionale di eToro si è rivelato subito adatto alle mie esigenze: grazie all’offerta sulle Real stocks investo in azioni a zero spese. Naturalmente, si tratta di titoli stranieri selezionati dal broker stesso.

Il mio consiglio è quello di aprire qui un conto demo gratuito e verificare se eToro possa essere il supporto di cui necessiti per iniziare a far fruttare il tuo capitale.

Piccoli investimenti redditizi 2022: i migliori secondo me

Sono certo che chiunque sia capitato qui, abbia cercato almeno una volta “investimenti redditizi e sicuri oggi”. Probabilmente avrò già tergiversato abbastanza, per cui adesso ho intenzione di giungere direttamente al dunque. Gli investimenti più sicuri e redditizi del 2022 sono:

  • Investimenti in azioni: accedere al mercato borsistico è, da sempre, un’opzione per cogliere infinite opportunità di profitti;
  • Comprare criptovalute emergenti: l’hype che aleggia attorno alle valute digitali ha conquistato anche me. Le potenzialità di crescita che contraddistinguono questo mercato si mostrano profittevoli sia sul breve che sul lungo periodo, motivo per cui vi consiglio di apprestarvi a selezionare le migliori ad hoc per il vostro wallet.

Nel caso in cui ti interessassi alle migliori azioni da comprare, vi ricordo che si otterranno dei ricavi più elevati assumendo delle posizioni prolungate nel tempo. Al contrario, per investimenti redditizi nell’immediato, subentrano le crypto emergenti: in questo frangente, il tuo intento sarà quello di cavalcare i trend rialzisti attesi.

Tabella riassuntiva migliori investimenti redditizi 2022:

💭Asset di riferimento:💥Strategia consigliata:👌Migliori piattaforme:
AzioniMedio/lungo termineeToro/ Capital.com/ FP Markets/ IQ Option
Criptovalute emergentiBreve/medio termineeToro/ Capital.com/ FP Markets/ IQ Option
ETFMedio/lungo termineeToro/ Capital.com/ FP Markets/ IQ Option
Materie Prime (ORO)Sia breve che lungo termineeToro/ Capital.com/ FP Markets/ IQ Option
La mia selezione dei migliori investimenti redditizi 2021

Piccoli investimenti in azioni 2022: una scelta redditizia

Non è necessario, probabilmente, che io vi spieghi come la scelta di investire in Borsa sia una tendenza che non passa mai di moda tra investitori di tutto il mondo. Ebbene sì,  tra questi compaio anche io: immagino che vi ricordiate di tutte le volte che vi ho raccontato di quante volte abbia sognato Wall Street.

La scelta di comprare azioni nel 2021 non va assolutamente trascurata. Sebbene non possa confermare che si tratti di operazioni esenti da rischi, senza dubbio attuando le strategie di trading giuste, ne riscontrerete l’elevato potenziale di redditività.

Comprare azioni come investimento sicuro
Comprare azioni: un evergreen per investimenti sicuri e redditizi

I rischi a cui andiamo incontro quando decidiamo di comprare azioni, sono perlopiù legati alla volatilità e all’instabilità del mercato, il quale risente direttamente di influenze esterne.

Come possiamo ovviare a tali problematiche? Nonostante vi abbia già confermato che non esistono investimenti privi di rischi, ci sono delle regole fondamentali da applicare per trasformare un’operazione finanziaria in un investimento vincente.

Le più importanti sono:

Si tratta del primo passaggio con cui ci addentriamo sul mercato, ottenendo gli strumenti necessari per monitorarne con costanza l’andamento e per valutare le performances delle azioni di nostro interesse.

  • Costruire un portafoglio, selezionando i titoli finanziari più promettenti.

La scelta dei titoli è strettamente  dipendente dalle tattiche operative che intendi adottare. Infatti, considerando che siamo alla ricerca di investimenti redditizi, sarebbe bene valutare le azioni più propense ad una crescita di medio/lungo termine.

L’analisi finanziaria deve necessariamente precedere qualsiasi posizione da aprire sul mercato.Infatti, grazie allo studio dei dati fondamentali e tecnici, avremo una visione più estesa delle performances future che attendono un titolo.

  • Depositare un capitale iniziale.

Grazie a dei broker di trading  come IQ Option (scopri qui il sito ufficiale), puoi iniziare a realizzare i tuoi piccoli investimenti: il deposito richiesto è pari a soli 10 EURO.

  • DIVERSIFICARE.

Per coloro che sono alle prime armi, è bene limitare la scelta dei titoli su cui negoziare, in quanto non posso nascondere le difficoltà di tenere sotto controllo ogni singola posizione aperta. Tuttavia, diversificazione è sinonimo di riduzione del rischio. Il mio consiglio è quello di costruire un wallet che comprenda dai 5 ai 15 titoli.

  • Effettuare operazioni comprensive di strumenti di gestione rischio, come Stop Loss.

Il money management e la gestione del nostro capitale sono degli aspetti imprescindibili nella costruzione di un’attività di trading redditizia, soprattutto sul medio/lungo termine. 

Piccoli investimenti in criptovalute emergenti: come funzionano?

Le criptovalute rappresentano, secondo il parere di qualsiasi trader io abbia consultato, gli asset più rivoluzionari ed affascinanti di sempre. Per questo motivo, non avrei mai potuto evitare di affrontare il discorso: investire in criptovalute emergenti potrebbe diventare un’ulteriore chances per piccoli investimenti redditizi.

Investire in Criptovalute
Le infinite possibilità di profitto del mercato criprovalutario: un focus sulle cripto emergenti

In effetti, il trading criptovalute mi ha sempre affascinato. Ricordo che, alcuni colleghi, nel 2012 mi dissero che non avrei mai potuto sperare di ottenere profitti da asset come i Bitcoin. Beh, il resto immagino lo conosciate già: i BTC hanno letteralmente fatto la storia delle valute  digitali!

Il mercato criptovalutario è anche soggetto ad un’espansione continua, per cui puoi considerare l’idea di investire in criptovalute emergenti. Puoi considerarle come degli asset che presentano ampi margini di crescita, soprattutto grazie ai progetti e alle tecnologie che si nascondono dietro questi token.

Chiaramente, anche in questo caso, non posso assicurare che andrai incontro ad investimenti estranei a rischi. Infatti, una delle costanti che descrivono le dinamiche di questo mercato è la volatilità giornaliera e le repentine oscillazioni di valore riportate.

“Marco, allora come può essere un investimento redditizio?”

Usiamo l’intuito, cari lettori: facendo trading CFD con broker professionali e affidabili come FP Markets, possiamo convertire la volatilità da rischio ad opportunità. Infatti, effettuando operazioni di breve termine di natura speculativa, possiamo trarre dei vantaggi dalle fluttuazioni di valore che le crypto da noi scelte registrano anche nell’arco di brevi istanti.

ATTENZIONE: ho deciso di riferirmi alle criptovalute emergenti in quanto si prestano bene per investimenti redditizi sul medio/lungo periodo. Per cui, in questo caso, vi consiglio di individuare le strategie che preferite e adottare le manovre necessarie per limitare i rischi ed incrementare le occasioni di guadagno.

Investire piccole somme: 2 strumenti da non farsi sfuggire

Pensavate che avessi già esaurito tutte le cartucce a mia disposizione, vero? Ma non è ancora così! Nel corso della mia carriera, dopo aver sognato Wall Street, sono tornato coi piedi per terra ed ho iniziato a sperimentare, studiare e ricercare soluzioni proficue di cui approfittare.

Sulla base di questa breve considerazione, posso introdurvi una lista dei miei migliori piccoli investimenti, i quali si sono rivelati sicuri e redditizi.

  • ETF: trattasi di Fondi d’Investimento a gestione passiva che comprendono un’ampia varietà di titoli. Grazie a commissioni di gestione davvero basse e una diversificazione già inclusa, sono riuscito a soddisfare le mie richieste: piazzare piccole somme per ricavarne dei  proventi ragguardevoli;
  • ORO: sebbene non abbia mai approfondito la questione, le materie prime hanno sempre stuzzicato il mio appetito da trader. Tra i piccoli investimenti sicuri che consiglio, rientra l’oro: un safe heaven, cioè un bene rifugio dall’inflazione, di cui è semplice prevedere l’andamento futuro sul mercato.

Adesso vi starete chiedendo se tali piccoli investimenti siano troppo complessi dal punto di vista di traders alle prime armi. La mia intenzione è quella di rassicurarvi: io sono un chiaro esempio di ambizione che supera il talento. L’importante è sapersi gestire e sfruttare, nel migliore dei modi possibili, le innumerevoli opportunità offerte dai mercati finanziari.

Rischi e opportunità: come valutarli per piccoli investimenti

Prima di giungere al termine, mi interessa porre brevemente l’accento sulle modalità con cui valuto attentamente i rischi, le opportunità e anche le probabili percentuali di profitto che posso trarre da un piccolo investimento.

Prima di tutto, per capire quanto è rischiosa un’operazione finanziaria piuttosto che un’altra, considero dei fattori oggettivi. Ad esempio, ne controllo l’andamento più recente sul mercato, il sentiment degli investitori e, ovviamente, do un’occhiata alle previsioni degli analisti. 

Inoltre, nel caso del trading online, non investo mai senza aver studiato l’intero scenario di mercato: una precisa analisi settoriale è l’ideale per individuare gli eventuali pericoli a cui non intendo espormi eccessivamente.

Lo step successivo, per me, riguarda una valutazione delle opportunità di rendimento. In base alla somma che intendo investire e ai livelli di rischio che ho già messo in conto, cerco di costruire delle possibili direzioni che le mie operazioni potrebbero seguire.

Sebbene non abbia mai la certezza assoluta di cosa mi attende, cerco sempre di prendere le misure precauzionali necessarie per evitare di compromettere l’andamento del mio intero piano di trading. A questa valutazione, infatti, accompagno sempre delle riflessioni sul capitale garantito: se cerco investimenti sicuri e redditizi, mi dirigo verso la strada che sembra assicurarmi un ritorno certo della somma investita.

A questo punto immagino che voi abbiate compreso quanto io ci tenga ad esservi d’aiuto, per cui vi svelo il mio ultimo segreto: il tempismo. Come vi ho già detto prima, durante una fase embrionale, è importante gestire il proprio capitale ma secondo una logica che implichi: gradualità e costanza.

Per questo motivo, dovrai decidere la durata ideale delle tue operazioni, in modo da trarre il meglio dalla crescita di un bene finanziario, trasformando così i tuoi investimenti in negoziazioni sicure e redditizie.

Investimenti redditizi e sicuri: occhio agli svantaggi!

Una volta compresa l’importanza della gestione nella propria attività finanziaria, non possono non presentare brevemente quelli che, per la mia esperienza, si sono rivelati degli errori che hanno causato notevoli battute d’arresto nella crescita delle mie risorse economiche.

In realtà, non posso evitare di trasformare le mie esperienze in consigli per voi, per cui stiamo per scoprire cosa NON fare per trasformare investimenti redditizi in operazioni fallimentari.

Prima di tutto, dobbiamo comprendere che il termine “redditizio” assume un’accezione differente per ogni trader. Infatti, tutto dipende dal capitale di cui disponiamo: non considerarlo come uno svantaggio, ma è ugualmente un aspetto che non puoi tralasciare.

Ora vi starete sicuramente chiedendo qual è, in questo caso, il mio punto d’arrivo. Beh, ci sono diversi fattori da considerare per decidere quale sia un’opzione realmente proficua per i nostri affari.

Volete un esempio? Molto spesso, sento parlare di investimenti immobiliari come sicuri e redditizi. 

Certo, potrà sicuramente essere vero, ma non possiamo nasconderci dietro un dito: l’acquisto, le tasse, il mutuo e la manutenzione non sono alla portata di chiunque. Di conseguenza, voglio consigliarvi di non fare mai il passo più lungo della gamba.

Nel caso in cui avessi a disposizione cifre contenute, ti ricordo che aprire un conto con IQ Option per occuparti di investimenti sicuri ti costerà un deposito minimo di soli 10 euro, lasciandoti alle spalle qualsiasi preoccupazione relativa ai costi di gestione.

I miei consigli finali

Nel corso della guida odierna, ho tentato di mettere in evidenza le circostanze e le opportunità più favorevoli del 2021 per effettuare piccoli investimenti sicuri e redditizi. Sono quasi certo che gli aspetti emersi possano condurti a delle interessanti riflessioni circa le modalità di investimento da preferire e i beni di mercato a cui accedere. Inoltre, spero di esservi stato di aiuto per capire l’importanza di strutturare e gestire al meglio un portafoglio finanziario: solo così, si avranno le giuste opportunità di diluire i rischi.

Prima di concludere e presentare alcune domande frequenti relative all’argomento, voglio ricordarvi che per investire piccole somme senza incorrere in alcun problema, è bene affidarsi ai migliori broker CFD.

Grazie alla professionalità e alla competenza dimostrata da broker come eToro, anche il vostro Marco Gentili è riuscito a rivoluzionare la propria attività da trader. I miei piccoli investimenti passati, si sono trasformati in operazioni redditizie nel presente.

FAQ – Piccoli Investimenti: Domande e Risposte Comuni

Cosa sono degli investimenti sicuri e redditizi?

Investimenti redditizi e sicuri identificano delle operazioni finanziarie effettuate con la consapevolezza di ritorni garantiti. Infatti, si tratta di negoziazioni che implicano dei livelli di rischio contenuti, con conseguenti margini di guadagno interessanti sia per il breve che per il medio periodo.

Come è possibile iniziare ad investire piccole somme?

La soluzione più adatta per fare dei piccoli investimenti è il trading online CFD. Infatti, operando comodamente da casa propria, si potrà intraprendere un’attività finanziaria iniziando anche con soli 10 Euro.

Quali sono degli investimenti sicuri ma redditizi?

Tra gli investimenti sicuri e redditizi, si possono considerare le Obbligazioni Statali, i Buoni Fruttiferi Postali e i Conti Deposito. Naturalmente, la scelta varia in base alle proprie conoscenze nel settore e agli scopi da dover raggiungere.

Quali sono gli investimenti redditizi sul lungo termine 2022?

Tra gli investimenti più redditizi di lungo termine per il 2022 rientra l’acquisto di titoli azionari o di criptovalute emergenti. Valutando attentamente il valore attuale e potenziale di un asset come un titolo azionario o una valuta digitale, si potrà riscontrare la convenienza e l’appeal finanziario che si nasconde dietro questi mercati.