Trading Online: la mia storia

Ciao a tutti. Per prima cosa voglio dire quanto sono entusiasta della vostra presenza sul mio blog. Sono Marco Gentili e sono l’ideatore e unico autore di TradingOnline.blog. Volete sapere chi sono davvero?

In questa pagina, racconterò brevemente la mia storia. Parlerò di come sono diventato un trader e del perché il trading online è diventato la mia grande passione. Ma non starò qui a parlare solo di me.

La storia che ho intenzione di raccontarvi riguarda anche voi. È proprio pensando ai miei futuri lettori che ho deciso di creare questo sito. Infatti, sono consapevole che milioni di persone in Italia hanno intrapreso la via del trading. Molti di essi come me sono partiti da zero.

trading online il blog di marco gentili
Il mio blog sul Trading Online – TradingOnline.BLOG

Ma vedendo che nel web si raccontano moltissime bugie e frottole su questa meravigliosa attività ho deciso di passare all’azione e di parlare del trading online rivelando quello che i “normali” siti non dicono.

Sul mio blog parlerò di tutto, dalle strategie alle migliori piattaforme per investire online in sicurezza e legalità come la mia preferita: eToro (potete vedere il sito di questo broker qui).

Trading Online: la voce di un (quasi) Trader

Qui non è un professionista che parla.

Io sono una persona qualunque. Proprio come tutte le persone sono partito da zero. Ma non sto qui a dirvi che ora sono milionario perché una mattina mi sono svegliato e ho iniziato a fare investimenti. Quelle sono le bugie che raccontano gli altri.

Io non ci sono nemmeno vicino ad essere milionario… Faccio ancora il geometra a dire il vero, ma ormai arrotondo benissimo grazie proprio al trading.

All’inizio non sapevo nemmeno cosa significasse la parola trading. Poi è diventato la mia passione e sto cercando di fare in modo che diventi la mia professione.

Quindi attraverso il mio filtro, spero di aprirvi uno spiraglio sul trading. Vi dirò in cosa consiste questa attività e come farvi strada partendo dal basso fino ad arrivare almeno ad arrotondare i vostri guadagni percepiti con il normale lavoro.

In particolare, qui ho due scopi:

  1. spiegare nel modo più semplice in assoluto l’attività di trading e chi sono i broker (come Capital.com – da visitare qui);
  2. dimostrare che è possibile investire con successo anche partendo da zero.

Lasciate che vi dica subito una cosa, però. “Investire con successo” non significa riuscire a intascarsi con facilità 2.000€ al giorno, magari in pantofole, da casa, con il computer adagiato sulle proprie gambe.

Investire con successo nel trading online per me significa:

Riuscire a intervenire sui mercati finanziari realizzando profitti commisurati al proprio grado di esperienza e abilità e riuscire a gestire e minimizzare le perdite. Tutto questo usando un approccio ragionato e strategico all’attività di trading e investimento.

Trading Online: di cosa si tratta veramente?

Vi diranno che il trading è facile. Vi diranno che permette di fare soldi facili e veloci. Vi diranno che potete diventare ricchi senza sforzo con questa attività. Non è così.

Io ci ho provato a fare trading e ci sto ancora provando. Ho sperimentato sulla mia pelle che non è così. Il trading per me è sudore e fatica, è tanto studio e pratica. Solo dopo tutto questo il trading è anche grande gioia e soddisfazioni economiche e personali.

Ma di cosa stiamo parlando esattamente? Vi do una secca definizione di trading così come la trovereste sui libri:

Il trading online è l’attività di compravendita di strumenti finanziari effettuata tramite internet.

Ora ecco una definizione più a parole mie. Fare trading online significa comprare e vendere asset di qualsiasi tipo tramite internet cercando di trarne profitto.

Per “asset” si intendono beni e titoli come:

  • valute reali (euro, dollaro, etc.);
  • valute digitali (criptovalute: Bitcoin, Ethereum, Ripple etc.);
  • azioni di grandi aziende (Apple, Amazon, Facebook etc.);
  • materie prime (caffè, zucchero, gas naturale, petrolio etc.);
  • indici di borsa (NASDAQ, S&P500, DAX 30 etc.).

Esempio pratico di trading online: il petrolio

Vi faccio ora un esempio pratico di trading online basato su un bene molto amato e scambiato dai traders di tutto il mondo: il petrolio (asset disponibile per gli investimenti su Iq Option, da provare gratis qui).

Quante volte vai a fare benzina e quante volte trovi che il prezzo è cambiato? Praticamente sempre. Ciò è dovuto al fatto che la benzina è un derivato del petrolio. Si tratta della materia prima fondamentale a livello mondiale e il suo valore dipende… Dal mercato.

trading online esempio sul petrolio
Esempio di Trading sul Petrolio

Il prezzo del petrolio (e quindi quello della benzina), cambia continuamente perché è legato a un mercato con una specifica domanda e offerta. Ogni giorno le contrattazioni sul petrolio fanno si che il suo prezzo possa salire o scendere.

Qui entra in gioco il Trader, ovvero l’operatore finanziario, colui che fa trading online.

I traders non comprano o vendono direttamente il petrolio online, anche se lo fanno non lo possiedono mai direttamente. Essi fanno solo operazioni di “speculazione” sul prezzo.

Speculare nel Trading Online: i “conti della serva”

La speculazione non è niente di strano o negativo, eccone una definizione:

La speculazione è un’operazione commerciale intesa a conseguire un guadagno in base alla differenza tra i prezzi attuali e quelli futuri previsti .

Quindi “speculare” sul petrolio facendo trading online… Cosa significa? Vuol dire agire sul prezzo. Significa usare una certa quantità di denaro per investire su una di queste possibilità:

  1. che il prezzo del petrolio salga;
  2. che il prezzo del petrolio scenda.

In pratica, se voi acquistate il petrolio quando è a quota 100 dollari (per esempio) e il suo prezzo sale a 110$, ciò comporta che una vostra potenziale operazione speculativa al rialzo sul prezzo del petrolio ha portato a un profitto del 10%.

Una volta che il prezzo è aumentato, il trader può chiudere il suo investimento. Porta così a casa un profitto direttamente proporzionale alla variazione percentuale del valore dell’asset, in base al capitale investito.

Cosa significa?

Semplificando molto il discorso, se avete investito 1000$ quando il valore del petrolio era a 100$, se si verifica una variazione positiva del 10%, che porta il prezzo a 110$, anche il trader ne beneficia vedendo il suo capitale crescere fino a 1100$. Il guadagno di una simile operazione è di 100$!

Si può approfittare di simili movimenti e situazioni di mercato rivolgendosi a piattaforme semplici da usare come quelle che proporrò a breve (un esempio è eToro – cliccare qui).

Vendita allo scoperto: il grande vantaggio del trading online

Ora voglio parlarvi di no dei motivi principali per cui amo tanto il trading online: la vendita allo scoperto. Pochi sanno cosa sia e ancora meno hanno capito di cosa si tratta veramente. Io vi spiegherò il concetto come se stessi parlando a un bambino di 2 anni.

La vendita allo scoperto è una strategia di investimento o di trading utile a speculare sul calo del prezzo di un’azione o di altri titoli. È una strategia in realtà molto semplice da usare ed è disponibile su qualsiasi piattaforma di investimento online.

La vendita allo scoperto (o short selling, disponibile sulla piattaforma di Capital.com) è un’operazione finanziaria che consiste nella vendita di strumenti finanziari non posseduti con successivo riacquisto.

Questa operazione si effettua se si ritiene che il prezzo al quale gli strumenti finanziari si riacquisteranno sarà inferiore al prezzo inizialmente incassato attraverso la vendita.

Nel caso in cui si verificasse quanto detto, il rendimento complessivo dell’operazione sarà positivo; al contrario risulterà negativo se il prezzo dello strumento è aumentato.

Come funziona lo Short Selling

Nel dettaglio, gli strumenti finanziari oggetto di Short Selling vengono prestati temporaneamente al “venditore allo scoperto” dalla banca o da un intermediario finanziario (detto broker nel campo del trading online).

Solitamente, per il prestito suddetto, viene pagato un interesse annuale all’intermediario in relazione alla durata in giorni dell’operazione di vendita allo scoperto.

vendita allo scoperto vantaggi del trading online
La vendita allo scoperto è un grande vantaggio

Oltre a pretendere l’interesse annuale stabilito (che può variare anche in base al singolo titolo), il broker (ad esempio io mi trovo molto bene con eToro) richiede un margine di garanzia per l’operazione (ad esempio il 50% del controvalore scambiato).

La logica che sta dietro ad una operazione di vendita allo scoperto è invertita rispetto a quella di una normale operazione, la quale prevede prima l’acquisto e poi la vendita dello strumento e che può quindi essere utilizzata in fasi di discesa dei mercati.

Perché è vantaggioso per voi?

Nonostante io abbia cercato di mantenere le cose più semplici possibile forse il discorso è risultato comunque complesso. Ora cercherò di riassumere il tutto evidenziando soltanto il vantaggio essenziale di per chi fa trading online.

Fare vendita allo scoperto significa semplicemente che sulle piattaforme di trading online si possono aprire sia posizioni di acquisto sia di vendita e che si può guadagnare da queste allo stesso modo:

  1. Se COMPRATE… e il prezzo dell’asset acquistato sale si ottengono profitti;
  2. Se VENDETE… e il prezzo dell’asset venduto scende si ottengono profitti.

Il succo è che non ci sono limiti ai profitti. Un investitore grazie al trading online può scegliere di operare anche su un mercato in calo… Aprendo un’operazione di vendita più quel bene o titolo scenderà di valore e più guadagnerà.

Questa è un’operazione speculativa certo, ma è anche perfettamente legale e avallata da tutti i principali organi di controllo finanziario: è il mondo dei mercati e funziona così.

Questo tipo di operazioni sono semplici da effettuare grazie a piattaforme di trading specializzate e dedicate anche ai principianti di cui parlerò a breve come IQ Option (cliccate qui per visitarlo).

Short Selling: esempio sull’azionario

Facciamo un esempio che vi permetta di capire bene la questione.

Diciamo che siete sul mercato azionario per operare sulle azioni Apple (asset disponibile su eToro per investire, verificate qui). Il titolo performa quasi sempre molto bene in borsa e per questo le sue azioni spesso si trovano in rialzo.

Tuttavia, non è sempre così. Quando una notizia negativa di qualche tipo colpisce il titolo, queste tende ad avere un andamento a ribasso.

Ecco alcuni esempi di notizie che possono colpire negativamente la Apple, la grande azienda che ha ideato l’iPhone:

  • Utili sotto le attese;
  • Calo delle vendite dei dispositivi mobili;
  • Difetti in un nuovo modello;
  • Ritardi nella produzione e distribuzione;
  • Segnali di decrescita;
  • Crescita dei concorrenti.

Questi sono tutti esempi di potenziali notizie che possono nuocere al titolo Apple. In pratica, gli investitori che conoscono una simile situazione saranno sia meno invogliati a comprare azioni Apple, sia a tenersele. Cominciano quindi a vendere e a fermare gli investimenti.

Il risultato di tutta questa situazione è che le azioni della Apple calano.

Quando ciò accade sapete cosa succede?

Gli azionisti perdono! Chi ha comprato azioni Apple in banca o attraverso altri canali tradizionali comincia a perdere capitale che aveva investito.

Quando il titolo cala in borsa, tutti gli azionisti sanno che i profitti si abbassano e anche c’è una possibilità che si cominci anche a perdere se il titolo dovesse crollare. Sapete chi è immune a tutto questo? Solo chi fa trading… online!

Trattandosi di pura speculazione, chi apre e chiude posizioni su Apple o altri titoli non diventa mai realmente un azionista! Le possibilità sono 2:

  • Se eravate a mercato con una posizione di acquisto e il titolo comincia a calare… Basta chiuderla all’istante con un click per evitare di perdere;
  • Se invece eravate a mercato con una posizione di vendita… Dovete lasciarla aperta fino a quando il titolo continuerà a calare e incamerare eccellenti profitti dalla discesa del mercato!

Insomma, che i titoli salgano o scendano per chi fa trading online non fa alcuna differenza! Aprendo la posizione giusta al momento giusto non c’è limite ai guadagni che si possono fare.

La vendita allo scoperto sull’azionario e Forex è disponibile sui migliori broker. Io la pratico tutti i giorni grazie al supporto della piattaforma professionale di eToro (cliccate qui per vederlo).

5 ulteriori vantaggi del trading online

Se sono diventato un grande fan del trading online però, non è solo grazie alla vendita allo scoperto. Ci sono altre motivazioni che mi hanno spinto a questa scelta.

La mia esperienza nel settore mi ha fatto apprezzare altre 5 caratteristiche che sono sicuro piaceranno anche a voi. Per quanto mi riguardo sono vantaggi da non perdere assolutamente:

Il trading online con l’esperienza può diventare semplice e veloce. Potete istruirvi sulle vostre opzioni di investimento, impartire ordini di acquisto e vendita, ed eventualmente guadagnare (o perdere) una considerevole quantità di denaro senza mai parlare direttamente con un broker o lasciare la comodità di casa vostra.

Come per qualsiasi strategia d’investimento, ci sono vantaggi e rischi. Allora, perché sempre più persone partecipano mercato attraverso il trading online? Per me il tutto si spiega guardando a questi vantaggi:

1. Si elimina (quasi) l’intermediario

Anni fa, non potevi fare un’operazione senza incontrare o almeno chiamare il tuo broker. Ora, bastano pochi click. Questa accessibilità potrebbe certamente rendere il trading online allettante per coloro che non hanno avuto le finanze o le connessioni per lavorare con un broker a servizio completo in passato.

I trader online possono comprare e vendere senza mai parlare con un broker. Questo non significa che il trading venga fatto senza l’input di un broker, in quanto i broker facilitano effettivamente il trading e come ti spiego a breve sono essenziali.

Tuttavia, il trading online permette di fare trading praticamente senza comunicazione diretta con il broker. In altre parole: non c’è nessuno che ti dica quello che devi fare!

Per approfittare subito dell’offerta di un broker all’altezza ti basta rivolgerti a Capital.com (da scoprire qui) o a IQ Option broker (quello che permette investimenti da solo 1 euro) di cui parlo a brevissimo e ve li presento nei punti forti delle loro offerte.

2. È più economico

Avere un broker che esegue le vostre operazioni per voi costa denaro. Mentre per le operazioni online, il costo non sarà così alto.

Poiché un numero crescente di broker consente l’accesso online, i prezzi continuano a scendere, con molti dei popolari broker che offrono operazioni anche al di sotto di pochi centesimi!

Insomma, oggi come oggi potete fare trading online senza preoccuparvi dei costi. Se prima erano necessari anche 25€ per piazzare ordini di mercato attraverso le banche, oggi questo problema non esiste più!

Si può negoziare gratis sui migliori broker (come Capital.com cliccate qui).

3. Offre un maggiore controllo da parte vostra

I trader online possono scoprire come fare trading grazie ad un conto virtuale, ovvero i cosidetti conti demo regalati dai broker di trading online migliori come questo.

Possono decidere come e quando è meglio investire, dunque, hanno totale libertà di fare trading quando vogliono. Nel trading convenzionale, un investitore potrebbe dover lavorare con ritardi a seconda di quando è in grado di contattare il suo broker e quando il broker è in grado di effettuare il suo ordine.

Il trading online permette transazioni quasi istantanee. Inoltre, gli investitori sono in grado di rivedere tutte le loro opzioni invece di dipendere da un broker che dica loro le migliori operazioni per i loro soldi.

Quindi, grazie al trading online ho scoperto che si può lavorare, fare analisi di mercato e investire in totale indipendenza, senza influenze esterne ed essendo sempre padroni delle proprie scelte.

4. È possibile monitorare i propri investimenti in tempo reale

I broker online offrono interfacce avanzate e la possibilità per gli investitori di vedere come sta andando il loro denaro durante il giorno. Accedendo attraverso il vostro telefono o il computer e potrete vedere i guadagni o le perdite in tempo reale.

Questi broker offrono anche più strumenti per i trader di tutti i livelli, pubblicando non solo notizie finanziarie, ma anche fornendo piattaforme analitiche e rapporti di ricerca.

Sulla piattaforma di eToro (scoprila qui) ad esempio è possibile negoziare ogni asset con grafici in tempo reale dove io ho sempre fatto eccellenti operazioni di mercato.

5. Nessuna barriera all’ingresso

Tutti, ma proprio TUTTI possono fare trading online. Non ci sono limiti di età, studi, professione, capitale disponibile o altro. Le piattaforme presenti in rete sono state ideate per essere inclusive e permettono a tutti di iscriversi.

Fare trading, dunque, e intervenire sui mercati finanziari è oggi alla portata di ciascuno di voi ed è anche questo il messaggio che io volevo portare attraverso il mio blog. Tuttavia, non per questo bisogna pensare che fare trading sia semplice!

Iscriversi a eToro ad esempio richiede meno di 5 minuti. Per chi vuole provare a farlo la registrazione è disponibile qui.

Entrare è facile, restarci e avere successo invece no… Può essere molto difficile.

… E gli svantaggi del trading quali sono?

Se ho parlato dei vantaggi non mi dimentico certo di parlare anche degli svantaggi..

Lo svantaggio principale del trading online è per molte persone la cosa che lo rende così allettante: nessuna interferenza del broker. A meno che non siate un investitore ben informato, analizzare i mercati e determinare quando e cosa fare trading è un’impresa rischiosa.

Un’idea è partire da un broker che offra strumenti di apprendimento. Potete provare ad esempio il corso di trading gratis di Capital.com, disponibile qui.

C’è anche il rischio che la tecnologia possa funzionare contro di voi; interfacce semplici significano che le operazioni di trading e gli errori sono entrambi facili da fare.

Gli svantaggi del trading online stanno scomparendo, in quanto i broker vedono la necessità di rendere i processi il più semplice possibile.

I loro siti web offrono più strumenti per educare i trader online e permettono anche ai principianti di fare pratica con il denaro virtuale prima di fare il grande passo con un conto reale.

Sia per i trader esperti che per quelli con una conoscenza limitata degli investimenti, il trading online presenta una soluzione conveniente, sebbene non bisogni ignorare questi svantaggi.

Vi spiego cosa sono e come funzionano i broker di trading online

Giunti a questo punto mi auguro che non siate stanchi perché ho ancora alcune cose da spiegarvi se volete diventare dei trader come me.

Ora andiamo a parlare di Broker ovvero degli intermediari che sono la chiave perché voi possiate investire online.

Quelli che uso io (per diverse ragioni che ti illustrerò poco più sotto), sono quelli che trovate in questa tabellina che ho messo a punto per voi.

LE PIATTAFORME TRADING CHE UTILIZZO IO
Licenza: CySEC

Mio Voto: 10/10
Licenza Europea: Si
Please wait...
La mia guida
Licenza: CySEC

Mio Voto: 9,7/10
Licenza Europea: Si
Please wait...
La mia guida
Licenza: CySEC

Mio Voto: 9/10
Licenza Europea: Si
Please wait...
La mia guida

Il broker non è altro che l’intermediario. Si tratta della società che ha sviluppato un sito, una piattaforma e una serie di servizi per permettere a voi di operare sui mercati finanziari direttamente in rete.

I servizi dei broker sono quasi tutti 100% gratuiti come eToro (clicca qui). Sulle loro piattaforme non si paga praticamente nulla se non un piccolo costo all’entrata a mercato chiamato Spread. Ma andiamo a vedere come fare la scelta di un broker di trading online.

Scegliere il broker per voi: ecco come fare

Per investire in modo redditizio è necessario utilizzare un servizio di intermediazione che sia in linea con i vostri obiettivi di investimento, le vostre esigenze educative e il vostro stile di apprendimento.

Soprattutto per i nuovi investitori, la selezione del miglior broker azionario/forex online che si adatta alle vostre esigenze può significare la differenza tra un nuovo emozionante flusso di reddito e una frustrante delusione.

broker per il trading online
I broker sono fondamentali per il trading

Anche se non c’è un modo sicuro per garantire i rendimenti degli investimenti, c’è un modo per prepararsi al successo selezionando il broker online che meglio si adatta alle vostre esigenze.

In questa guida, descriverò tutto ciò che dovreste cercare nel vostro servizio di brokeraggio ideale, dall’ovvio (come se la piattaforma vi permette o meno di negoziare i titoli che vi interessano) al non troppo ovvio (come la facilità di ottenere il supporto da parte del broker quando ne avete bisogno).

Ricordate bene:

  • L’accesso ai mercati finanziari è semplice e poco costoso grazie a una varietà di broker che operano attraverso piattaforme online;
  • I diversi broker online sono ottimizzati per un diverso tipo di cliente – dai principianti di lungo termine “buy-and-hold” ai day trader attivi e sofisticati;
  • La scelta del giusto broker online richiede una certa pazienza per ottenere il massimo dal vostro capitale. Seguite i passi e i consigli di questo articolo per scegliere quello giusto.

Passo 1: Conoscere le vostre esigenze

Prima di iniziare a cliccare sugli annunci di broker, prendetevi un momento per affinare ciò che è più importante per voi in una piattaforma di trading.

La risposta sarà leggermente diversa a seconda dei vostri obiettivi di investimento e di dove vi trovate nella curva di apprendimento dell’investimento.

Se hai appena iniziato, puoi dare priorità a caratteristiche come le risorse educative di base, glossari completi, un facile accesso al personale di supporto e la possibilità di fare pratica di trading prima di iniziare a negoziare con soldi veri.

Se avete già una certa esperienza di investimento, ma stai cercando di fare sul serio, potresti desiderare una maggiore formazione di alto livello e risorse basate sull’opinione di investitori e analisti professionisti, oltre a una buona selezione di dati fondamentali e tecnici.

Un investitore veramente esperto, come qualcuno che ha già eseguito centinaia di operazioni ma che è alla ricerca di un nuovo broker, darà la priorità alle capacità avanzate dei grafici (eToro ne è pieno, clicca qui), alle opzioni di ordine condizionato e alla capacità di negoziare derivati, fondi comuni d’investimento, materie prime e titoli a reddito fisso, oltre alle azioni.

Volete fare trading online? Dovete conoscere voi stessi

Siate onesti con voi stessi su dove vi trovate in questo momento nel vostro viaggio di investimento e dove volete andare.

  • State cercando di creare un fondo pensione e di concentrarvi su investimenti passivi che generino un reddito a basse imposte?
  • Volete cimentarvi nel day-trading ma non sapete da dove cominciare?
  • Vi piace l’idea di modificare e personalizzare il vostro portafoglio o siete disposti a pagare un professionista per garantire che sia fatto bene?

A seconda del percorso che volete seguire, potrebbero esserci molte altre domande a cui dovrete rispondere lungo il percorso, man mano che acquisirete esperienza e perfezionerete i vostri obiettivi.

Per ora, tuttavia, iniziate con queste quattro considerazioni cruciali per aiutarvi a determinare quali delle caratteristiche di intermediazione che ti illustrerò qui di seguito saranno più importanti per voi.

Ecco 10 domande che dovete porvi prima di cominciare e di scegliere il broker, ve le pongo da AMICO:

  1. In generale, avete uno stile di investimento attivo o passivo?
  2. Volete essere super pratici ed eseguire operazioni day-trading o swing-trades?
  3. Vi vedete abbandonare la routine 9 a 5 e diventare un investitore a tempo pieno? Oppure, invece, volete trovare qualche investimento solido da tenere a lungo termine con poca o nessuna interazione quotidiana?
  4. Quanto sapete già? Che tipo di operazioni volete eseguire? Su che tipo di titoli siete concentrati?
  5. Volete un aiuto? Di che tipo? Volete fare il “fai da te”, imparare a interpretare i grafici e i dati finanziari per trovare ed eseguire le vostre operazioni, o preferite assumere un professionista?
  6. Di quali risorse avrete bisogno per approfondire le vostre conoscenze?
  7. Avrete bisogno di un facile accesso al personale di supporto, o siete in grado di imparare ciò che vi serve sapere attraverso le risorse educative online?
  8. Sarete felici di eseguire operazioni online o vorrete un broker che vi assista nel processo?
  9. Quali sono i vostri obiettivi? Per cosa investite? Perché scegliete di investire?
  10. State cercando di integrare il vostro reddito regolare per migliorare il vostro attuale tenore di vita? C’è un evento o una spesa specifica che volete finanziare?

Se la risposta a queste domande è più o meno chiara non esitate a iscrivervi subito a un broker professionale come Capital.com (cliccate su questo link qui).

Passo 2: Scegliere un broker regolamentato

La mia esperienza mi ha insegnato che non c’è guadagno se non c’è sicurezza. Per mia fortuna non sono mai finito nelle grinfie di un broker truffa nella mia vita da negoziatore. Proprio per questo ora voglio spiegarvi perché scegliere un broker regolamentato e autorizzato.

Nel settore del trading online esistono molti intermediari, ma pochi sono quelli seri e affidabili che vantano autorizzazioni europee che proteggono gli investitori. In particolare, è necessario che il vostro broker sia regolamentato da CySEC e/o Consob perché voi possiate investire in sicurezza.

CySEC è tra le poche agenzie finanziarie di alto livello che desiderano evolversi adottando nuove idee e mettendo in atto regolamenti migliori per accogliere i nuovi servizi finanziari.

Dopo l’adesione di Cipro all’UE, CySEC è cresciuta in modo significativo e ha preso una svolta in meglio dal suo tumultuoso passato diventando un’autorità di regolamentazione primaria nel settore.

Nel mercato finanziario globale del business, Cipro ospita infatti alcuni tra i migliori broker di forex e mercati finanziari e la maggior parte delle popolari società di brokeraggio di oggi sono state registrate da CySEC quando hanno iniziato a operare.

Broker regolamentati? Quelli di cui vi parlerò lo sono al 100%. eToro è uno di essi ed è per questo che consiglio sempre di provarne i servizi (clicca qui).

Vi presento la CySEC: l’ente che vi protegge

CySEC è stata tra le agenzie di regolamentazione pioniere nella sfera dei broker di CFD e trading online.

È evidente che CySEC è flessibile nel fornire ai trader la libertà di scegliere il tipo di strategia che vorrebbero applicare e questo ha aiutato i broker CySEC ad offrire una leva sostanziosa, funzionalità di copertura e altre condizioni adatte al trading.

Inizialmente, le regole poco rigide fornite da CySEC avevano creato un ambiente favorevole per i truffatori che riuscivano a farla franca facilmente con le false dichiarazioni che facevano ai trader incauti.

Le attuali normative CySEC stabiliscono che i broker devono citare un unico numero di licenza CySEC a 5 cifre che può essere verificato controllando il loro sito web.

I trader possono anche controllare l’autenticità di un broker verificando il numero di licenza attraverso il sito web del regolatore.

CyCEC aggiorna regolarmente le sue circolari e gli avvisi di cautela per informare il pubblico riguardo ai broker possono essere stati penalizzati o a cui è stata ritirata la licenza per il coinvolgimento in pratiche finanziarie scorrette o frodi.

Se un consumatore si sente confuso sul fatto che un determinato broker abbia o meno la licenza, può contattare l’agenzia per ulteriori informazioni.

Le Responsabilità di CySEC

Il sito web ufficiale di CySEC delinea le seguenti responsabilità principali dell’autorità.

  • Garantire che la borsa valori e i broker di Cipro siano monitorati in modo efficiente;
  • La distribuzione di licenze che concedono il permesso a società e broker di operare nel mercato azionario, Forex e CFD;
  • La raccolta delle informazioni richieste sui broker e sulle società di forex nel loro elenco di società registrate;
  • È compito di CySEC accogliere e abbracciare concetti in evoluzione nei mercati finanziari come la Cryptocurrency e la valuta virtuale blockchain;
  • È dovere di CySEC aggiornare regolarmente, rivedere e, se necessario, modificare i loro regolamenti e consigliare gli investitori;
  • Fornire webinar ai consumatori che affrontano questioni chiave come il riciclaggio di denaro sporco;
  • Ispezionare i broker registrati sulla loro lista, oltre a garantire che soddisfino i necessari requisiti di segnalazione e che abbiano politiche che favoriscano i clienti;
  • Effettuare indagini e applicare sanzioni nei confronti di qualsiasi società nella loro giurisdizione che sia coinvolta in pratiche illecite.

Provate ora un broker CySEC: Iq Option può fare al caso vostro con un’offerta di 10€ per l’iscrizione e conto reale (cliccate qui).

Obblighi per i Broker CySEC

Cipro ha elaborato una serie di linee guida CySEC complete che vengono costantemente modificate e rinnovate per tenere sotto controllo le imprese di intermediazione.

Al fine di ottenere il permesso di operare all’interno di Cipro, qualsiasi broker di forex broker deve essere conforme a questi regolamenti:

  • Qualsiasi broker sotto CySEC deve avere il minimo di 750.000 euro di capitale operativo. Questo non era il caso negli anni di inizio del CySEC. Questa nuova regola che detta il capitale operativo è rafforzata dalla direttiva MiFID che si aspetta che le società di intermediazione siano in grado di mantenere le posizioni dei loro clienti senza essere facilmente danneggiate dalla volatilità del mercato;
  • I membri di CySEC sono tenuti a mantenere un bilancio regolare che deve essere presentato all’autorità da rivedere periodicamente. Essi sono tenuti a inviare rapporti di revisione annuali che sono fatti da revisori indipendenti autorizzati;
  • I broker regolamentati da CySEC sono tenuti a mantenere il capitale dei trader nelle banche top, tier-1 all’interno del continente e in conti segregati. Ciò viene fatto in modo da evitare di mescolare il capitale di trading con i broker che gestiscono il capitale, in modo da garantire che le operazioni vengano effettuate in modo trasparente;
  • I broker sono tenuti a rispettare tutte le nuove regole che CySEC e la MiFID possono adottare con il passare del tempo;
  • I broker forex CySEC hanno la responsabilità di proteggere i loro trader dall’insolvenza o dal fallimento, garantendoli ai sensi dell’ICF (Investor Compensation Fund). L’ICF fornisce un risarcimento fino a 20.000 euro nel caso in cui un broker venga reso insolvente, questo aiuta i clienti a proteggere una quantità significativa del loro capitale di trading.

Capital.com, Iq Option ed eToro, che sono i broker che uso io agiscono in ottemperanza a tutti questi limiti e regole della CySEC è per questo che per quanto mi riguarda sono gli unici consigliati.

3 Migliori Broker Autorizzati: la mia selezione per voi

Sono 7 anni che mi occupo di trading online e se ho capito una cosa è che il fattore critico di successo in questo settore è il broker che si seleziona per operare. Ho fatto tanti di quei testi in tutto questo tempo che mi è venuta la nausea.

Ma posso dirvi una cosa? Ne è valsa la pensa! Ne sono convinto perché alla fine di tutte le mie analisi sono riuscito a individuare 3 broker che mi soddisfano veramente.

Ho un account aperto su ciascuno di essi, vi sembra troppo? Ora vi spiego il perché, ma intanto ecco chi sono:

  1. Capital.com (potete visitarlo qui);
  2. eToro (potete visitarlo qui);
  3. Iq Option (potete visitarlo qui).

In pratica li uso così. Su Capital.com ho il conto principale dove faccio trading manualmente grazie a una incredibile piattaforma di trading dotata di tutti i comfort e facile da usare.

Su eToro invece faccio trading automatico copiando altri investitori. Su Iq Option per finire ho un conto di trading secondario con poco capitale dove faccio test.

Attenzione, non dico che voi dobbiate fare lo stesso. Anzi invito i principianti a scegliere solo una di queste piattaforme e studiarla bene. Una volta scelta l’offerta più adeguata per voi potete iniziare a fare un deposito o pratica di trading su un conto dimostrativo, lo offrono tutte e 3.

Vi presento Capital.com: 1° broker che io uso

Capital.com (qui trovate il sito ufficiale), come tutti e 3 i broker dove opero è un intermediario CySEC avallato anche da Consob.

Per quanto mi riguarda si tratta del miglior broker sul quale abbia mai operato per il trading online. Capital.com è di proprietà e gestito da Capital COM SV Investments LTD.

Piattaforma mobile Capital.com
App di trading Capital.com con intelligenza artificiale

Capital.com offre una scelta di piattaforme di trading ricche di funzionalità.

La piattaforma WebTrader basata sul web è facile da usare, e la piattaforma MT4 (disponibile per il download qui) permette il trading mobile senza soluzione di continuità, offrendo agli utenti la possibilità di effettuare operazioni di trading in tempo reale in modo rapido e conciso.

Ognuna di queste piattaforme è dotata di importanti metriche, consigli e suggerimenti per aiutare i trader a prendere una decisione informata. I trader possono tracciare la loro esposizione complessiva prima di aprire un trade, calcolando così bene i rischi.

Il grafico offre diversi indicatori e strumenti tecnici, oltre alla possibilità di passare da un timeframe all’altro per confermare lo slancio o i modelli.

Caratteristiche dell’offerta di Capital.com

Un’ampia gamma di attività e mercati diversi sono in offerta per i trader di Capital.com. Potete scegliere tra oltre 250 diversi strumenti finanziari in diverse classi.

Che si tratti di FX trading (scoprite di più sul Forex trading di Capital.com qui), CFD, azioni, materie prime o indici, tutto è in offerta su Capital.com. Comprese le criptovalute.

Lo spread di riferimento EUR/USD fluttua a circa 2,5 pips. Le commissioni di prelievo si applicano al 3,5% per le carte di credito e di debito, e una commissione di mantenimento di 10 EUR è applicabile indipendentemente dal fatto che vengano effettuate transazioni o attività di trading.

Mentre altri broker offrono spread relativamente migliori, Capital.com non applica commissioni sulle operazioni!

Il leverage massimo consentito sulle transazioni forex con Capital.com è di 1:30. Ciò vale per tutti i livelli di conto, in linea con le più recenti normative ESMA (European Securities & Market Authority).

Per chi volesse iscriversi a Capital.com il modo più veloce è cliccando qui.

Offerte esclusive di Capital.com

Tuttavia, non ho ancora parlato della parte migliore, ovvero di una serie di servizi esclusivi del broker che sapranno davvero stupirvi. Fin da subito ho apprezzato il broker perché offre servizi come:

  • Segnali di trading: se non avete mai fatto trading questo è ciò che ci vuole. Io uso i segnali per aumentare le entrate. Si tratta di suggerimenti di possibili trades profittevoli da avviare. I consigli si basano su solide analisi di mercato offerte dagli esperti di Capital.com. Il servizio è gratuito e FUNZIONA! Cliccate qui per saperne di più sul sito del broker;
  • Kit Professionale: in esclusiva per tutti i nuovi iscritti sulla piattaforma di trading Capital.com offre anche un Kit professionale di negoziazione. Di cosa si tratta? Grafici, Trading Central, calendario economico e analisi di mercato esterne: potete approfittare del kit per tutti i nuovi iscritti cliccando qui, è gratis;
  • Manuale di trading: altra offerta da non perdere assolutamente è il manuale di trading di Capital.com. Si tratta di un eBook gratis che il broker regala a tutti i nuovi iscritti. Si tratta di un vero e proprio corso che insegna le basi del trading: potete scaricarlo qui attraverso questo link.

eToro: potete investire copiando le operazioni di quelli più bravi

eToro (sito ufficiale qui) è il secondo broker che vorrei proporvi. SI tratta di un intermediario eccezionale in tutto che non ha niente da invidiare a nessun altro broker, anzi si può dire che abbia da solo rivoluzionato un intero settore.

fare trading con eToro
Broker eToro per negoziare online

Uno dei nomi più noti per il social trading nel settore del trading online è proprio eToro. Fondato nel 2007 con il nome di RetailFx, il marchio “eToro” è sinonimo di social trading finanziario. Ovvero della possibilità di negoziare in una community come un social network!

Guardate il video che spiega il Social Trading qui!

La ragione di ciò è il fatto che eToro è stato il primo broker nel settore del trading online ad introdurre il concetto di social trading nel mondo.

L’idea che un trader principiante possa fare trading, così come qualsiasi trader esperto, affidandosi alla saggezza collettiva della comunità di trading, ha rivoluzionato il modo in cui il forex viene scambiato.

Combinando le abilità di traders esperti attraverso il social network della piattaforma di trading, i trader hanno imparato che possono ottenere una maggiore redditività e allo stesso tempo accorciare la loro curva di apprendimento.

Servizi di eToro: panoramica

Nel corso degli anni, eToro ha ampliato il proprio patrimonio per coprire ulteriori attività. Oggi, i trader possono operare con 53 coppie di valute, 53 ETF, 12 indici di mercato, 7 tipi di materie prime e 957 tipi di azioni provenienti da tutto il mondo.

L’azienda è stata anche per lungo tempo pioniere del trading di criptovalute. Offrono la più ampia gamma di valute virtuali mai vista e si concentrano sull’espansione di questo mercato ogni volta che un token raggiunge il mainstream.

Crypto-Portfolios: tradare in criptovalute

eToro offre ora un portafoglio multi-crypto gestito in automatico (da scoprire qui).

Il portafoglio offre un alto livello di sicurezza, con il supporto dell’accesso multi-firma, questo significa che gli utenti possono visualizzare le loro transazioni senza dover esporre la loro chiave privata.

L’applicazione mobile (disponibile su Google Apps, e sull’Apple store) permetterà di acquistare e vendere valute digitali utilizzando la valuta fiat. Permetterà anche la conversione da valuta a valuta.

La conversione è inizialmente limitata ai titolari di un conto Platinum, ma alla fine sarà estesa a tutti i trader. Il trading criptovalute e Crypto-Portfolios è aperto a tutti i clienti registrati di eToro e rende facile l’accesso a un mercato altrimenti complesso.

Copy Trader: vi permette di copiare le operazioni degli altri

Le caratteristiche sociali di eToro sono ciò che rendono la piattaforma unica nel trading online.

Sia il sistema Copy Trader che le strategie di investimento Copy Portfolios si appoggiano alla base utenti di eToro, che conta oltre 10 milioni di utenti provenienti da 140 paesi, e sono progettate per aiutare i trader ad esplorare nuovi modi per generare profitto.

Guardate un video che spiega in modo semplice come copiare qui.

Come funziona eToro Copy Trader?

Il sistema Copy Trader è uno dei motivi chiave per cui la piattaforma è considerata tra i leader della rivoluzione fintech. L’idea generale dello strumento Copy Trader è piuttosto semplice:

Scegliere i trader che volete copiare, decidere l’importo che volete investire e copiare tutto ciò che fanno automaticamente, e in tempo reale, con un semplice click.

Al di là del concetto di base del copy trading, ci sono diversi elementi aggiuntivi al sistema. Eccone le caratteristiche principali:

  • L’importo minimo da investire in un trader è di 200 dollari (che corrisponde al deposito minimo di eToro: 200$/€);
  • L’importo massimo di trader che potete copiare contemporaneamente è di 100;
  • L’importo massimo che potete investire in un trader è di $2.000.000.000;
  • L’importo minimo per un’operazione copiata è di $1; le operazioni al di sotto di tale importo non saranno aperte;
  • Se chiudete manualmente un’operazione copiata, i fondi di questa posizione saranno riaccreditati sul vostro saldo della copia;
  • Copy Trader – Copia di tutte le operazioni;
  • Il sistema Copy Trader offre ai copier la possibilità di copiare tutti i trade attualmente aperti del trader copiato.

Il Copy Trader è a vostra disposizione qui. Provarlo è gratis, fatelo ora!

IQ Option, broker per tutti: ecco per quali motivi

Il broker più semplice di tutti, ma anche uno tra i più premiati è IQ Option (sito ufficiale qui). Come provider mi ha colpito per alcuni aspetti particolari come il fatto di essere uno dei più inclusivi.

investire con il broker iq option
Iq Option investire a partire da 10€

Nessun altro broker, infatti ha un’offerta di iscrizione e deposito minimo che parte da soli 10€. Ma lasciate che vi avvisi. Ovviamente 10€ sono una cifra simbolica molto bassa, è difficile riuscire a negoziare bene con soli 10€, eppure con questa somma è possibile aprire un conto reale!

Si può aprire un conto in 2 minuti cliccando qui.

La piattaforma di IQ Option

Piuttosto che optare per una piattaforma di trading standard, IQ Option ha scelto di fornire ai propri clienti una piattaforma proprietaria progettata specificamente per soddisfare le loro esigenze di trading.

La stessa piattaforma viene utilizzata per i CFD e per il trading di opzioni binarie (riservato ai traders professionisti). Ben progettata per essere facile da usare, la piattaforma è dotata di un grande grafico che è un ottimo aiuto per i trader che desiderano monitorare le condizioni dei mercati.

Inoltre, la piattaforma viene fornita con una vasta selezione di strumenti di trading che in genere non si trovano su nessuna piattaforma di trading. Alcuni degli strumenti di trading avanzati che possiamo trovare sono indicatori tecnici popolari come le medie mobili, Bande di Bollinger, MACD e RSI.

Chi lo desidera può visitare la piattaforma di Iq Option ora cliccando qui.

Il provider spesso aggiungere nuove funzionalità alla piattaforma per offrire ai trader una maggiore flessibilità. Una di queste caratteristiche è la ‘ricarica della posizione’.

Questo permette ad un trader di tenere un trade aperto se si sta avvicinando ad uno stop loss. Questo dà più spazio per consentire al trader di recuperare le posizioni prima che si chiudano.

La piattaforma deve essere usata con disciplina, ma offre ai trader nuove opzioni di gestione del rischio o di strategia di trading. Potete provarla in versione demo aprendo un conto qui.

Opzioni Forex di IQ Option

Ricordiamo infine che Iq Option è l’unico broker autorizzato in Italia e in Europa a fornire ancora le opzioni binarie ma solo in determinate forse e SOLO per i clienti accreditati come professionisti.

Le opzioni binarie, ve lo ricordo, sono uno strumento che è stato vietato perché ritenuto troppo rischioso per i traders principianti. Iq Option però riserva ancora la possibilità di negoziarle solo a traders già affermati nel settore.

Chi volesse provare le Opzioni Forex, qui troverà pane per i suoi denti.

Trading online opinioni: vi metto in guardia

Avviandoci alla fine di questa mia guida al trading online quello che mi sento di fare è dare un’opinione sul trading online e i suoi rischi. La gestione di questo aspetto è cruciale per ciascuno di voi.

Troppe volte mi sono lasciato prendere la mano ed ho bruciato parte del mio capitale a causa del fatto che non avevo imparato a gestire i rischi pratici e mentali del trading.

La gestione del rischio è il processo utilizzato per mitigare o proteggere il vostro conto trading personale dal pericolo di perdere tutto il saldo del vostro conto. Il rischio è definito come la probabilità che si verifichi una perdita.

Se gestite il rischio avete un’eccellente opportunità di fare soldi nel mercato Forex e non solo. Fondamentalmente, la gestione del rischio è solo un metodo per controllare l’esposizione al rischio quando si fa trading.

La gestione del rischio è come le fondamenta di una casa. Quando si costruisce una casa si inizia con gli strati delle fondamenta e solo allora si inizia a costruire i muri, il tetto e tutto il resto. Da questo punto di vista, la gestione del rischio è la base di un piano di trading di successo.

Possiamo spezzare le fondamenta della gestione del rischio in 3 strati:

  1. Pianificazione del rischio;
  2. Rapporto rischio/beneficio;
  3. Esposizione al rischio.

Gestendo al meglio queste 3 variabili ci si può garantire un successo duraturo investendo sui mercati finanziari.

Le mie conclusioni sul Trading Online

Cari lettori di TradingOnline.blog, attraverso questa mia guida ho inteso fornirvi tutti gli elementi base per cominciare un percorso che possa portarvi a diventare traders.

Io ci provo dall’età di 19 anni e dopo aver compiuto molti errori sto ancora lottando per diventare un professionista. Tuttavia, ho creato la mia piccola rendita alternativa proprio grazie al trading e per me sarebbe grande gioia se riuscissi ad aiutarvi a raggiungere lo stesso risultato.

Detto tutto ciò vi invito ad essere miei compagni di avventura. Io ho deciso di aprirli al contatto con gli aspiranti traders italiani, professionisti o meno che siano. Mi interessano le vostre storie e i vostri propositi.

Per queste ragioni non esitate e scrivermi privatamente, a lasciarmi commenti, ad aggiungermi sui social network, sarò sempre felice di avere un contatto con voi!

Vostro, Marco…il trader !