Le mie opinioni sul Forex

Forex Opinioni? Sono moltissimi gli utenti che cercano su internet informazioni riguardanti il mercato valutario. Recensioni, opinioni, commenti e ogni genere di pareri sul Forex possono tornare utili a chi si affaccia a questo mercato per la prima volta.

Bene, allora ve lo dico: se siete in cerca di informazioni e opinioni sul Forex veritiere questo è il posto giusto per ottenerle. Sono Marco Gentili, un trader amatoriale che pratica investimenti sul Forex da oltre 7 anni e spera di diventare presto e definitivamente un professionista.

Mi definisco ancora un trader amatoriale perché il Forex e gli altri mercati non sono ancora la mia entrata principale. Nonostante questo da oltre 7 anni faccio pratica di mercati finanziari e ne ho viste di cotte e di crude. Ho provato molte piattaforme e il mercato dove ho investito di più è stato proprio il Forex.

opinioni forex
Le mie opinioni sul mercato forex

Ora su questo mio blog voglio condividere con tutti i miei lettori recensioni e pareri obiettivi sul forex. Il mio obiettivo è aiutarvi a capire se si tratta del mercato giusto per voi e quali sono i reali rischi e le opportunità di profitto che si nascondono proprio dietro il mercato valutario.

Per questo vi consiglio di seguire tutta la mia analisi. Vi anticipo: non sarà breve. Quando si tratta di un mercato complesso e vasto come il Forex le cose non vanno prese alla leggera e per questo io faccio solo contenuti approfonditi al massimo livello.

Siete pronti? Cominciamo! Ma prima ecco la tabella con i migliori broker forex in assoluto se state pensando di iscrivervi:

LE PIATTAFORME TRADING CHE UTILIZZO IO
Licenza: CySEC

Mio Voto: 10/10
Licenza Europea: Si
Please wait...
La mia guida
Licenza: CySEC

Mio Voto: 9,7/10
Licenza Europea: Si
Please wait...
La mia guida
Licenza: CySEC

Mio Voto: 9/10
Licenza Europea: Si
Please wait...
La mia guida

7 Opinioni veritiere sul Forex

Prima di dare le mie opinioni personali sul Forex è bene specificare che tipo di mercato è e quindi, se in base alle sue caratteristiche sia adatto a chi intende fare trading online. Anticipo che io stesso fin da subito ho scelto il Forex come mio campo di investimento.

Leggere quanto segue vi aiuterà a capire perché mi piace il Forex e perché lo uso attraverso le piattaforme dei migliori intermediari come eToro. I seguenti punti evidenziano le sette caratteristiche principali del mercato dei cambi. Le caratteristiche sono:

  1. Il mercato più liquido del mondo;
  2. Mercato più dinamico del mondo;
  3. Mercato di ventiquattro ore: molto vantaggioso;
  4. Mercato davvero trasparente;
  5. Rete internazionale di dealers;
  6. La valuta più ampiamente negoziata è il dollaro;
  7. Mercato “Over-The-Counter” con un segmento “Exchange-Traded”.

1 – Il mercato più liquido del mondo

Il trading in valuta è lo strumento più popolare in tutto il mondo, che comprende più di 1/3 dell’attività totale. Si stima che il trading FX generi circa 4 trilioni di dollari al giorno in volume, il che lo rende il più grande mercato liquido del mondo.

Confrontate questo dato con i futures di 437,4 miliardi di dollari e le azioni di 191 miliardi di dollari e vedrete che la liquidità del Forex troneggia su qualsiasi altro mercato. Anche se ci sono molte valute in tutto il mondo, l’80% di tutte le transazioni quotidiane comporta il trading delle valute del G-7, ovvero delle “major”.

Se confrontato con il mercato dei futures, frammentato tra centinaia di tipi di materie prime, e con le molteplici borse e il mercato azionario, con 50.000 azioni quotate (l’S&P 500 è la maggioranza), diventa chiaro che i futures e le azioni forniscono solo una liquidità limitata rispetto alle valute.

La liquidità ha i suoi vantaggi, il principale dei quali è la non manipolazione del mercato. I mercati azionari e dei futures sottili possono essere facilmente spinti verso l’alto o verso il basso da specialisti, market maker, pubblicitari e locali.

Tra i vari centri finanziari di tutto il mondo, la più grande quantità di scambi di valuta estera si svolge nel Regno Unito, anche se la valuta di quella nazione – la sterlina inglese – è meno ampiamente scambiata sul mercato rispetto a molti altri.

Il Regno Unito rappresenta circa il 32% del totale globale; gli Stati Uniti sono al secondo posto con circa il 18% e il Giappone è al terzo posto con l’8%. Così, insieme, i tre mercati più grandi – uno in Europa, nell’emisfero occidentale e nei fusi orari asiatici – rappresentano circa il 58% del commercio globale. Dopo questi tre leader arriva Singapore con il 7%.

Una nota: Se invece sapete già cos’è il forex e non vi interessa la mia opinione (ci sta eh, non mi offendo) e volete passare subito alla pratica, vi invito a consultare la pagina: la mia guida al forex trading.

Forex Opinioni: la preminenza di Londra

Il grande volume di attività di trading nel Regno Unito riflette la forte posizione di Londra come centro finanziario internazionale dove si trova un gran numero di istituzioni finanziarie.

Nell’indagine sul fatturato del mercato dei cambi del 1998, 213 istituti di cambio del Regno Unito hanno riferito l’attività di trading alla Banca d’Inghilterra, rispetto ai 93 degli Stati Uniti che hanno riferito alla Federal Reserve Bank di New York.

Nel commercio dei cambi, Londra trae vantaggio non solo dalla sua vicinanza ai principali mercati di credito in euro e ad altri mercati finanziari, ma anche dalla sua posizione geografica e dal fuso orario. Questo rende Londra una sessione interessante per chi fa trading con i broker Forex.

Oltre ad essere aperta quando sono aperti i numerosi altri centri finanziari in Europa, le ore del mattino di Londra si sovrappongono alle ore tarde in diversi mercati asiatici e del Medio Oriente; le sessioni pomeridiane di Londra corrispondono ai periodi del mattino nel grande mercato nordamericano.

Pertanto, i sondaggi hanno indicato che a Londra si scambiano più valute in dollari rispetto agli Stati Uniti e più valute in marchi rispetto alla Germania.

Tuttavia, la maggior parte delle negoziazioni a Londra, circa l’85%, è rappresentata da istituti di proprietà estera (non di proprietà del Regno Unito), mentre i dealer con sede nel Regno Unito degli istituti nordamericani registrano il 49%, ovvero tre volte la quota degli istituti di proprietà del Regno Unito.

2 – Mercato Più Dinamico al Mondo

Il mercato dei cambi è il più dinamico del mondo. Indipendentemente dallo strumento che si sta negoziando – che si tratti di azioni, obbligazioni municipali, tesorerie statunitensi, futures agricoli, valuta estera, o uno qualsiasi degli innumerevoli altri – gli attributi che determinano la vitalità di un mercato come opportunità di investimento rimangono gli stessi.

Vale a dire, i buoni mercati di investimento possiedono tutti le seguenti caratteristiche: liquidità, trasparenza del mercato, bassi costi di transazione e rapidità di esecuzione. Sulla base di queste caratteristiche, il mercato spot FX è il mercato perfetto per fare trading e ci sono eccellenti piattaforme per farlo (come Capital.com).

3 – Mercato attivo 24 ore: un chiaro vantaggio

Nell’ultimo quarto di secolo, il concetto di un mercato di ventiquattro ore è diventato realtà. Da qualche parte del pianeta, i centri finanziari sono aperti per gli affari, e le banche e altre istituzioni scambiano il dollaro e altre valute, ogni ora del giorno e della notte, a parte eventuali piccole lacune nei fine settimana.

Nei centri finanziari di tutto il mondo, le ore di lavoro si sovrappongono; mentre alcuni centri chiudono, altri aprono e iniziano a commerciare. Il mercato dei cambi segue il sole intorno alla terra. Questo è in parte dovuto anche a broker forex di qualità come Capital.com.

L’International Date Line si trova nel Pacifico occidentale, e ogni giorno lavorativo arriva prima nei centri finanziari dell’Asia-Pacifico, prima a Wellington, Nuova Zelanda, poi a Sydney, Australia, seguita da Tokyo, Hong Kong e Singapore.

Poche ore dopo, mentre i mercati rimangono attivi in quei centri asiatici, il trading inizia in Bahrain e altrove in Medio Oriente.

Ancora più tardi, quando è tardi nella giornata lavorativa a Tokyo, i mercati in Europa si aprono per gli affari. Successivamente, quando è il primo pomeriggio in Europa, iniziano le negoziazioni a New York e in altri centri statunitensi.

forex opinioni orari migliori
Orari del Forex: opinioni su quando operare

Infine, completando il cerchio, quando è metà o tardo pomeriggio negli Stati Uniti, il giorno successivo è arrivato nell’area dell’Asia-Pacifico, i primi mercati lì hanno aperto, e il processo ricomincia.

Il mercato che dura 24 ore significa che i tassi di cambio e le condizioni di mercato possono cambiare in qualsiasi momento in risposta a sviluppi che possono avvenire in qualsiasi momento.

Significa anche che i trader e gli altri partecipanti al mercato devono essere attenti alla possibilità che un brusco movimento di un tasso di cambio possa verificarsi durante un’ora di pausa, in altre parti del mondo, cambiamenti facili da sfruttare grazie alle piattaforme di trading.

I grandi istituti di negoziazione si sono adattati a queste condizioni e hanno introdotto diversi dispositivi per il monitoraggio dei mercati e per il trading su una base di ventiquattro ore.

Alcuni tengono i loro banchi di negoziazione a New York o in altri uffici aperti ventiquattro ore al giorno, altri passano la fiaccola da un ufficio all’altro e altri ancora seguono approcci diversi.

Forex: mercato sempre attivo, ma quando operare?

Tuttavia, l’attività di cambio non scorre in modo uniforme. Nel corso di una giornata, c’è un ciclo caratterizzato da periodi di attività molto intensa e da altri periodi di attività relativamente leggera.

La maggior parte delle negoziazioni avviene quando il maggior numero di potenziali controparti è disponibile o accessibile su base globale, ciò causa una forte volatilità che va sfruttata sul Forex con broker come eToro (visitate qui il sito ufficiale).

La liquidità del mercato è di grande importanza per i partecipanti. I venditori vogliono vendere quando hanno accesso al numero massimo di potenziali acquirenti/ e gli acquirenti vogliono comprare quando hanno accesso al numero massimo di potenziali venditori.

Gli affari sono pesanti quando sia i mercati statunitensi che i principali mercati europei sono aperti, cioè quando è mattina a New York e pomeriggio a Londra.

Nel mercato di New York, quasi due terzi dell’attività della giornata si svolge tipicamente nelle ore del mattino. A New York l’attività diventa normalmente molto lenta a metà pomeriggio, dopo la chiusura dei mercati europei e prima dell’apertura dei mercati di Tokyo, Hong Kong e Singapore.

Dato questo flusso disomogeneo di attività 24 ore su 24, gli operatori del mercato spesso reagiscono in modo meno aggressivo a uno sviluppo del tasso di cambio che si verifica in un momento relativamente inattivo della giornata.

Aspettano di vedere se lo sviluppo è confermato quando i principali mercati aprono. Alcune istituzioni prestano scarsa attenzione agli sviluppi nei mercati meno attivi.

Ciononostante, il mercato delle ventiquattr’ore fornisce una continua valutazione “in tempo reale” del flusso e del riflusso delle influenze e degli atteggiamenti nei confronti delle valute negoziate e un’opportunità per un rapido giudizio di eventi inaspettati.

Il mercato dei cambi fornisce una sorta di concorso di bellezza senza fine o di corsa di cavalli, dove i partecipanti al mercato possono continuamente regolare le loro scommesse per riflettere i loro punti di vista che cambiano.

Per vedere le fluttuazioni dei tassi di cambio in tempo reale basta iscriversi a un broker regolamentato: cliccate qui per visitare il sito di eToro e registrarvi gratis.

4 – Commenti sul Forex: un mercato trasparente

La trasparenza dei prezzi è molto alta nel mercato FX e l’evoluzione del trading online in valuta estera continua a migliorare questo aspetto, a beneficio dei trader.

Uno dei maggiori vantaggi del trading online di valuta estera è la possibilità di fare trading direttamente con il market maker. Un broker forex rispettabile fornirà ai trader prezzi eseguibili in streaming. È importante fare una distinzione tra prezzi indicativi e prezzi eseguibili.

Le quotazioni indicative sono quelle che offrono un’indicazione dei prezzi sul mercato e il tasso a cui cambiano. I prezzi eseguibili sono prezzi effettivi in cui il market maker è disposto ad acquistare/vendere.

Sebbene il trading online abbia raggiunto le azioni e i futures, i prezzi rappresentano gli ULTIMI prezzi di acquisto/vendita e quindi rappresentano prezzi indicativi piuttosto che prezzi eseguibili.

Inoltre, il trading online direttamente con il market maker significa che i trader ricevono un prezzo equo su tutte le transazioni. Quando si fa trading di azioni o futures attraverso un broker, i trader devono richiedere un prezzo prima di fare trading.

Ciò permette ai broker di controllare la posizione esistente di un trader e di “ombreggiare” il prezzo (a loro favore) di alcuni pips a seconda della posizione del trader.

Le capacità di trading online in FX creano anche una maggiore efficienza e trasparenza del mercato, fornendo una capacità di tracciamento del portafoglio e del conto in tempo reale.

I trader hanno accesso a profitti/perdite in tempo reale sulle posizioni aperte e possono generare report su richiesta, che forniscono informazioni dettagliate su ogni posizione aperta, ordine aperto, posizione di margine e profitti/perdite generati per ogni operazione.

Per provare queste caratteristiche è possibile affidarsi ai broker con le opinioni migliori per il Forex come IQ Option o anche il broker Capital.com.

5 – Network internazionale di “dealers”, una grande occasione

Il mercato è costituito da un numero limitato di importanti istituti di dealer particolarmente attivi nel settore dei cambi, nel commercio con i clienti e (più spesso) tra di loro.

La maggior parte, ma non tutti, sono banche commerciali e banche d’investimento. Questi istituti dealer sono geograficamente dispersi, situati in numerosi centri finanziari in tutto il mondo.

Ovunque si trovino, questi istituti sono collegati e in stretta comunicazione tra loro attraverso telefoni, computer e altri mezzi elettronici. Poi ovviamente ci sono i cosiddetti traders “retail” che partecipano al mercato, quelli come voi se decideste di iscrivervi a ottimi broker Forex come eToro.

Ci sono circa 2.000 istituti dealer le cui attività di cambio sono coperte dall’indagine della Banca dei Regolamenti Internazionali e che, essenzialmente, costituiscono il mercato globale dei cambi.

Un sottoinsieme molto più piccolo di questi istituti rappresenta la maggior parte dell’attività di trading e di market-making. Si stima che ci siano 100-200 banche di mercato in tutto il mondo; i principali operatori sono meno numerosi.

In un momento in cui si parla molto di un’economia mondiale integrata e del “villaggio globale“, il mercato dei cambi si avvicina di più a funzionare in modo veramente globale, collegando i vari centri di negoziazione dei cambi di tutto il mondo in un unico mercato mondiale unificato e coeso.

Il trading dei cambi si svolge tra i commercianti e gli altri professionisti del mercato in un gran numero di singoli centri finanziari: New York, Chicago, Los Angeles, Londra, Tokyo, Singapore, Francoforte, Francoforte, Parigi, Zurigo, Milano e molti, molti altri.

Ma non importa in quale centro finanziario si svolga un’operazione di trading, vengono acquistate e vendute le stesse valute, o meglio, depositi bancari denominati nelle stesse valute.

Il Forex a livello globale: funziona così

Un trader di valuta estera che acquista dollari in uno di questi mercati in realtà sta acquistando un deposito denominato in dollari in una banca situata negli Stati Uniti, o un credito di una banca all’estero su un deposito in dollari in una banca situata negli Stati Uniti.

Il mercato di ogni nazione ha la propria infrastruttura. Per le operazioni sul mercato dei cambi così come per altre questioni, ogni paese fa rispettare le proprie leggi, i regolamenti bancari, le regole contabili e il codice fiscale e, come già detto, gestisce i propri sistemi di pagamento e di regolamento.

Pertanto, anche in un mercato valutario globale con valute scambiate essenzialmente alle stesse condizioni simultaneamente in molti centri finanziari, esistono diversi sistemi e infrastrutture finanziarie nazionali attraverso le quali vengono eseguite le transazioni e all’interno delle quali sono detenute le valute.

Con l’accesso a tutti i mercati dei cambi generalmente aperto ai partecipanti di tutti i paesi, e con una grande quantità di informazioni di mercato trasmesse simultaneamente e quasi istantaneamente ai dealer di tutto il mondo, c’è un’enorme quantità di scambi transfrontalieri di valuta estera tra i dealer così come tra i dealer e i loro clienti.

6 – Opinioni sulle valute Forex: quale la migliore?

Il dollaro è di gran lunga la valuta più scambiata e anche di gran lunga la migliore valuta Forex su cui operare. Secondo recenti stime, il dollaro è stata una delle due valute coinvolte in circa l’87% delle transazioni di cambio globale, pari a circa 1,3 trilioni di dollari al giorno.

In parte, l’uso diffuso del dollaro riflette il suo sostanziale ruolo internazionale come:

  • valuta di “investimento” in molti mercati dei capitali;
  • valuta di “riserva” detenuta da molte banche centrali;
  • valuta di “transazione” in molti mercati internazionali di materie prime;
  • valuta di “fattura” in molti contratti;
  • valuta di “intervento” impiegata dalle autorità monetarie nelle operazioni di mercato per influenzare i propri tassi di cambio.

Inoltre, l’ampia diffusione del dollaro riflette il suo uso come valuta “veicolo” nelle operazioni di cambio, un uso che rafforza, e viene rafforzato dal suo ruolo internazionale nel commercio e nella finanza.

opinioni migliore valute forex
Opinioni sulla migliore valuta Forex

Così, un trader che voglia spostare fondi da una valuta all’altra, ad esempio, dalla sterlina inglese ai pesos filippini, probabilmente venderà la sterlina per i dollari americani e poi venderà i dollari americani per i pesos.

Anche se questo approccio si traduce in due transazioni piuttosto che una sola, potrebbe essere il modo preferito, dato che il mercato del dollaro/sterlina svedese e quello del dollaro/peso filippino sono molto più attivi e liquidi e hanno informazioni molto migliori di un mercato bilaterale per le due valute direttamente l’una contro l’altra.

Utilizzando il dollaro o qualche altra valuta come veicolo, le banche e gli altri partecipanti al mercato dei cambi possono limitare i loro saldi di lavoro alla valuta del veicolo, piuttosto che detenere e gestire molte valute, e possono concentrare le loro fonti di ricerca e di informazione sul veicolo.

Ecco perché io vi consiglio di negoziare soprattutto coppie di valute che comprendano il dollaro nel mercato Forex, sono sempre le più liquide e convenienti in assoluto. In particolare, io opero spesso sull’EUR/USD, ovvero sull’euro dollaro.

I vantaggi del dollaro

L’uso di una valuta veicolare riduce notevolmente il numero di tassi di cambio che devono essere trattati in un sistema multilaterale.

In un sistema di 10 valute, se una valuta viene selezionata come valuta veicolo e utilizzata per tutte le transazioni, ci sarebbe un totale di nove coppie di valute o tassi di cambio da trattare (cioè, un tasso di cambio per la valuta del veicolo contro ognuna delle altre).

Se non venisse utilizzata alcuna valuta-veicolo, ci sarebbero 45 tassi di cambio da trattare. In ogni caso, sui maggiori broker forex come eToro (visita il suo sito qui), sono presenti sia tutte le migliori coppie che comprendono il dollaro sia i cross senza il dollaro per un totale di oltre 200 coppie.

In un sistema di 100 valute senza valute veicolari, potenzialmente ci sarebbero 4.950 coppie di valute o tassi di cambio [la formula è- n(n-1)/2]. Pertanto, l’utilizzo di una valuta veicolare come il dollaro può produrre i vantaggi di mercati più grandi e più liquidi con meno saldi di valuta, minori esigenze informative e operazioni più semplici.

Il dollaro USA ha assunto un ruolo di valuta veicolare importante con l’introduzione del sistema di valore nominale di Bretton Woods, in cui la maggior parte delle nazioni ha soddisfatto i propri obblighi di scambio comprando e vendendo dollari USA per mantenere un rapporto di valore nominale della propria valuta rispetto al dollaro USA.

Il dollaro è stato un veicolo conveniente, non solo per il suo uso diffuso come valuta di riserva, ma anche per la presenza di denaro in dollari di grandi dimensioni e liquidi e di altri mercati finanziari.

Col tempo, i mercati euro-dollaro dove i dollari necessari per (o derivanti da) operazioni in valuta estera potevano essere comodamente presi in prestito (o collocati). Per chi intendesse negoziare sul dollaro e le coppie di valute ad esso correlato il broker Capital.com offre eccellenti soluzioni.

7 – Parere sul Forex: è conveniente perché è Over The Counter

Fino agli anni ’70, tutte le operazioni in valuta estera negli Stati Uniti (e altrove) erano gestite “over-the-counter” (OTC) da banche in diverse località che effettuavano transazioni via telefono. Negli Stati Uniti, il mercato OTC era allora, ed è ora, in gran parte non regolamentato come mercato.

L’acquisto e la vendita di valute estere è considerato l’esercizio di un potere bancario espresso.

Pertanto, una banca commerciale o una società di intermediazione mobiliare negli Stati Uniti non hanno bisogno di alcuna autorizzazione speciale per commerciare o trattare in valuta estera.

Non ci sono regole o restrizioni ufficiali che regolino gli orari o le condizioni di negoziazione del Forex nel mondo. Le convenzioni di trading sono state sviluppate per lo più dai partecipanti al mercato. Non esiste un codice ufficiale che prescriva ciò che costituisce una buona pratica di mercato.

Il Forex: un mercato regolamentato

Tuttavia, il Foreign Exchange Committee, un organismo indipendente sponsorizzato dalla Federal Reserve Bank di New York e composto da rappresentanti delle istituzioni che partecipano al mercato, produce e aggiorna regolarmente il suo rapporto sulle linee guida per la negoziazione in valuta estera.

Quello serve per la regolamentazione americana. Invece, in Europa è la CySEC a dettare le norme e vigilare sul Forex anche coadiuvata dalla Consob in Italia.

Non a caso io sul mio sito consiglio il trading soltanto con broker CySEC come eToro.

Queste Linee guida cercano di chiarire le pratiche comuni di mercato e offrono “raccomandazioni sulle migliori pratiche” per quanto riguarda le attività di trading, le relazioni e altre questioni.

Sebbene il mercato OTC non sia regolamentato come mercato nel modo in cui sono regolamentate le borse organizzate, le autorità di regolamentazione esaminano le attività del mercato dei cambi delle banche e di alcune altre istituzioni che partecipano al mercato OTC.

Come per altre attività commerciali in cui sono impegnati questi istituti, gli esaminatori esaminano i sistemi di negoziazione, le attività e l’esposizione, concentrandosi sulla sicurezza e la solidità dell’istituto e delle sue attività.

Gli esami riguardano questioni quali l’adeguatezza patrimoniale, i sistemi di controllo, la divulgazione, la sana prassi bancaria, la conformità legale e altri fattori relativi alla sicurezza e alla solidità dell’istituto.

Il mercato OTC rappresenta ben oltre il 90% dell’attività totale del mercato dei cambi negli Stati Uniti, coprende sia i prodotti tradizionali (spot, outright forward e FX swap) sia i prodotti OTC di più recente introduzione (opzioni in valuta e currency swap).

Da non dimenticare anche la disponibilità di CFD sul Forex offerti dai migliori broker che permettono di negoziare sfruttando tutti i vantaggi di questo mercati ai massimi livelli grazie alla leva finanziaria.

A livello internazionale si stanno prendendo iniziative per contribuire a migliorare le pratiche di gestione del rischio dei dealer sul mercato dei cambi e per incoraggiare una maggiore trasparenza e divulgazione.

Forex Recensioni: ci sono rischi? Si ma gestibili

Come è nel mio stile dopo aver parlato di 7 caratteristiche vantaggiose del Forex secondo me, ora vorrei parlarvi delle mie opinioni sui rischi del Forex. Vi anticipo subito una cosa: il Forex è rischioso per chi ci investe… Senza criterio!

È utile tenere presente che la stragrande maggioranza delle transazioni di forex sono effettuate da banche, non da singoli individui, che in realtà utilizzano il forex per ridurre il rischio di fluttuazione valutaria.

rischi-del-trading-forex-opinioni
Trading forex opinioni sui rischi

Esse utilizzano algoritmi complessi nei loro sistemi di trading computerizzati per gestire alcuni dei rischi descritti di seguito. Come individui, si è meno soggetti a molti di questi rischi, e altri possono essere minimizzati attraverso una sana gestione del trading, facile con buone piattaforme Forex.

Qualsiasi investimento che offra un potenziale profitto ha anche un rischio di perdita, fino al punto di perdere molto di più del valore della vostra transazione quando fate trading sul margine.

Di seguito sono riportati i principali fattori di rischio nel trading FX:

1 – Rischio di fluttuazione dei mercati

Il rischio di cambio è il rischio causato dalle variazioni di valore della valuta. Si basa sull’effetto di continui e solitamente volatili cambiamenti nell’equilibrio mondiale della domanda e dell’offerta.

Per il periodo in cui la posizione del trader è in sospeso, la posizione è soggetta a tutte le variazioni di prezzo.

Questo rischio può essere abbastanza sostanziale e si basa sulla percezione del mercato di come si muoveranno le valute in base a tutti i possibili fattori che accadono (o potrebbero accadere) in un dato momento, in qualsiasi parte del mondo.

Inoltre, poiché il trading fuori borsa del Forex è in gran parte non regolamentato, non vengono imposti limiti di prezzo giornalieri come esistono per le borse a termine regolamentate. Il mercato si muove sulla base di fattori fondamentali e tecnici – di questo parleremo più avanti.

La metodologia più popolare implementata nel trading è la riduzione delle perdite e l’assunzione di posizioni redditizie, al fine di assicurare che le perdite siano mantenute entro limiti gestibili.

Questa metodologia di buon senso comprende tecniche come quelle qui descritte facili da adottare con i migliori broker di trading online:

  • Il limite della posizione: un limite di posizione è l’importo massimo di qualsiasi valuta che un trader sceglie di negoziare liberamente;
  • Il limite di perdita: il limite di perdita è una misura volta ad evitare perdite insostenibili da parte dei trader attraverso la fissazione di livelli di stop loss. È indispensabile disporre di ordini di stop loss;
  • Semplice rapporto rischio/ricompensa: un metodo semplice che i trader utilizzano come linea guida quando cercano di controllare il rischio di fluttuazione è quello di misurare i guadagni previsti rispetto alle possibili perdite. L’idea è che la maggior parte dei trader perderà il doppio dei profitti, quindi una semplice guida al trading è quella di mantenere il rapporto rischio/rendimento a 1:3.

2 – Rischio di credito

Il rischio di credito si riferisce alla possibilità che una posizione in valuta in essere non sia pagata come concordato, a causa di un’azione volontaria o involontaria di una controparte.

La controparte in questione potrebbe essere il vostro broker, ma come noto affidandosi a broker affermati e 100% sicuri come eToro ogni posizione verrà sempre liquidata e ogni prelievo è garantito perché parliamo di broker regolamentati.

Il rischio di credito è di solito una preoccupazione delle società e delle banche. Per il singolo trader (che fanno trading sul margine), il rischio di credito è molto basso in quanto operano con le società registrate e regolamentate dalle autorità nei paesi del G-7.

3 – Rischi di liquidità

Sebbene la liquidità del Forex OTC sia in generale molto maggiore di quella dei futures su valuta negoziati in borsa, sono stati comunque osservati periodi di illiquidità, soprattutto al di fuori dell’orario di contrattazione negli Stati Uniti e in Europa.

Inoltre, diverse nazioni o gruppi di nazioni hanno imposto in passato limiti di trading o restrizioni sull’ammontare di cui il prezzo di alcuni tassi di cambio può variare durante un determinato periodo di tempo, il volume che può essere scambiato, o hanno imposto restrizioni o sanzioni per il mantenimento di posizioni in certe valute estere nel tempo.

Tali limiti possono impedire l’esecuzione delle negoziazioni durante un determinato periodo di negoziazione. Tali restrizioni o limiti potrebbero impedire ad un trader di liquidare prontamente posizioni sfavorevoli e, pertanto, potrebbero sottoporre il conto del trader a perdite sostanziali.

Inoltre, anche nei casi in cui i prezzi delle valute estere non sono diventati soggetti a restrizioni governative, il General Partner potrebbe non essere in grado di eseguire operazioni a prezzi favorevoli se la liquidità del mercato non è adeguata.

È anche possibile per una nazione o un gruppo di nazioni, fare operazioni di limitazione o cambiamento relative alle proprie valute (ma ricordiamo che basta scegliere coppie di valute con il dollaro per bypassare ogni rischio, su eToro c’è ampia scelta a riguardo):

  • limitare il trasferimento di valute oltre i confini nazionali;
  • sospendere o limitare il cambio o il trading di una particolare valuta;
  • emettere valute completamente nuove per soppiantare quelle vecchie;
  • ordinare l’immediata liquidazione di una particolare obbligazione valutaria;
  • ordinare che il trading in una particolare valuta sia condotto solo per la liquidazione.

Il Forex OTC è negoziato su una serie di mercati non statunitensi, che possono essere sostanzialmente più soggetti a periodi di illiquidità rispetto ai mercati statunitensi a causa di una varietà di fattori.

Inoltre, anche nel caso di stop loss o di ordini limite per cercare di limitare le perdite, questi ordini potrebbero non essere eseguibili in mercati molto illiquidi, o potrebbero essere eseguiti a livelli di prezzo imprevedibilmente sfavorevoli, dove l’illiquidità o l’estrema volatilità ne impediscono l’esecuzione più favorevole.

Iscrivendosi a broker regolamentati come Capital.com, tutti questi problemi non ci sono perché le coppie di valute negoziabili sono selezionate dal broker tra le più liquide e scambiate in assoluto.

4 – Rischi sulla leva finanziaria

I depositi a basso margine sono normalmente richiesti in Foreign Exchange, (proprio come per i futures su materie prime regolamentate). Queste politiche di margine consentono un elevato grado di leva finanziaria.

Di conseguenza, un movimento di prezzo relativamente piccolo in un contratto può comportare perdite immediate e sostanziali in eccesso rispetto all’importo investito.

Ad esempio, se al momento dell’acquisto, il 10% del prezzo di un contratto è stato depositato come margine, una diminuzione del 10% del prezzo del contratto comporterebbe, se il contratto venisse poi chiuso, una perdita totale del deposito di margine prima di qualsiasi detrazione per le commissioni di intermediazione.

Una diminuzione superiore al 10% comporterebbe una perdita totale del deposito di margine. Alcuni trader possono decidere di impegnare fino al 100% delle attività del loro conto per il margine o la garanzia per le operazioni in valuta estera.

I trader devono essere consapevoli che l’uso aggressivo della leva finanziaria aumenterà le perdite durante i periodi di performance sfavorevole. Per fortuna i broker da me consigliati permettono di mitigare anche questo rischio proponendo una leva finanziaria di massimo 1:30 come stabilito dalla legge.

Forex Opinioni: quali broker utilizzare?

La fuori ci sono decine di broker per il mercato valutario, ma alla fine sono davvero pochi quelli di alta qualità. Per questo motivazione io ho selezionato una serie di intermediari non solo autorizzati, ma che permettono di tenere sotto controllo i rischi alla perfezione.

Secondo le opinioni e commenti sul Forex i migliori broker sono quelli inseriti nella mia tabella:

LE PIATTAFORME TRADING CHE UTILIZZO IO
Licenza: CySEC

Mio Voto: 10/10
Licenza Europea: Si
Please wait...
La mia guida
Licenza: CySEC

Mio Voto: 9,7/10
Licenza Europea: Si
Please wait...
La mia guida
Licenza: CySEC

Mio Voto: 9/10
Licenza Europea: Si
Please wait...
La mia guida

eToro, Capital.com e Iq Option, hanno offerte vantaggiose e decine di coppie di valute che sono l’ideale per puntare ai massimi profitti. Vi descrivo ora brevemente le offerte di ciascuno di essi:

  • Copiare investimenti sul Forex con eToro: con il broker Forex eToro è possibile investire in valute estere anche copiando le operazioni svolte da professionisti. Basta iscriversi e decidere chi copiare tra gli investitori popolari che negoziano sulla piattaforma. Potete registrarvi gratis qui;
  • Imparare il Forex e investire con Capital.com: un broker molto attento alla formazione degli utenti è Capital.com. Si tratta, di un intermediario molto preparato grazie al quale è possibile ottenere risorse formative gratuite. Un esempio? Il corso di trading formato e-book, da scaricare qui;
  • Iq Option, broker con deposito basso: la migliore opzione per i principianti potrebbe essere Iq Option, questo intermediario dispone di un conto reale che si può aprire a partire da un deposito minimo di 10€. Cliccate qui per fare la registrazione e il deposito facoltativo.

Forex: opinioni e considerazioni finali

In questo elaborato vi ho esposto tutto quello che penso del Forex dandovi le mie opinioni e i miei commenti a riguardo. Il Forex è di certo il mercato migliore per cominciare per chi è un principiante grazie alla sua volatilità e alla possibilità di cominciare con poco denaro.

Tuttavia, come abbiamo visto il Forex comporta anche dei rischi e per questo bisogna cercare di fare la massima attenzione in fase di negoziazione per non sprecare i propri capitali di trading.

Quindi, state a sentire il vostro Marco. Scegliete broker di qualità con tutti i dispositivi per contenere i rischi e 100% legali come Capital.com, Iq Option ed eToro, sono raccomandazioni da amico che vengono da qualcuno che vive la vostra stessa condizione.