Analisi Tecnica

Scorrendo tra alcuni commenti che mi sono stati inviati ultimamente da voi lettori, una domanda in particolare mi ha colpito.

Marco, come faccio a trasformare una buona intuizione in un investimento?”

Ecco perché ho deciso di parlarvi di analisi tecnica.

Salve a tutti, sono Marco Gentili, e questo è il mio blog dedicato al trading online, un settore che fa parte, ormai, della mia quotidianità.

Mi sveglio la mattina, svolgo le normali funzioni da geometra (sì, sono un geometra) e poi intervallo attenzioni alla mia famiglia con qualche buon investimento online.

È da anni, ormai, che mi dedico al settore. Quello che prima era solo una passione ora si è trasformata in una vera e propria seconda professione.

Ma volete sapere qual è stato il passo fondamentale? Qual è il momento preciso in cui un passatempo può tramutarsi in una fonte di reddito?

In borsa, e nello specifico nel trading online, questo momento ha un nome ben preciso: analisi tecnica.

analisi tecnica trading online
Analisi tecnica: la mia guida per principianti

Nel momento in cui diventerete padroni di questa tipologia di analisi, infatti, potrete dire di saper fare trading online. Questa conoscenza, ovviamente, si traduce immediatamente nella possibilità di realizzare investimenti di un certo livello e puntare a profitti a dir poco interessanti.

Ecco perché dedicherò questo approfondimento all’analisi tecnica e a tutto ciò che la riguarda. Vi fornirò informazioni sui principali broker che vi permettono di imparare ogni segreto sull’analisi tecnica e alcuni consigli utili.

Vi anticipo che le piattaforme in questione sono eToro, Capital.com e IQ Option.

Come potete ben vedere nella tabella sottostante, sono tutti broker regolamentati e di qualità certificata.

LE PIATTAFORME TRADING CHE UTILIZZO IO
Licenza: CySEC

Mio Voto: 10/10
Licenza Europea: Si
Please wait...
La mia guida
Licenza: CySEC

Mio Voto: 9,7/10
Licenza Europea: Si
Please wait...
La mia guida
Licenza: CySEC

Mio Voto: 9/10
Licenza Europea: Si
Please wait...
La mia guida

Migliori piattaforme per fare analisi tecnica

Come mio solito, voglio iniziare descrivendovi per quale motivo vi consiglio i tre broker di cui sopra. Trattandosi di una scienza pratica, infatti, il trading online necessita di un buon broker, affidabile e sicuro, capace di fornirvi ottimi strumenti e materiali formativi.

Non mi sono mai fidato delle piattaforme che non avessero una certificazione o una licenza che li autorizzasse ad operare in Italia. Non sono pochi i miei conoscenti che, rifiutando i miei consigli, si sono trovati a dover fronteggiare varie operazioni fraudolente.

Le truffe sul trading online sono abbastanza subdole. Riconoscerle tuttavia non è difficile.

Se vi affiderete alle piattaforme che vi voglio consigliare, tuttavia, non solo sarete al riparo dalle truffe, trattandosi in tutti e tre i casi dei migliori broker con licenza CONSOB. Potrete, infatti, contare anche sulle migliori offerte per investire online.

Vediamole meglio nel dettaglio proposto qui sotto:

eToro: imparare l’analisi tecnica con il Social e Copy Trading

eToro (visitate il sito ufficiale) è un broker particolare, unico nel suo genere.

Si tratta di una piattaforma che può vantare oltre 9 milioni di utenti in tutto il mondo e si contraddistingue per il fatto che permette loro di comunicare.

Tramite il Social Trading di eToro, infatti, gli utenti possono contare su un efficiente sistema di traduzione dei post. In questo modo anche un cinese può comunicarvi utili impressioni, considerazioni e dritte per investire sui mercati asiatici.

Allo stesso tempo voi potete condividere informazioni per quanto riguarda i principali titoli italiani.

Il Social trading di eToro è il miglior sistema per scambiare pareri, informazioni, dubbi e considerazioni sui titoli e sugli strumenti da adottare per analizzarli. Ho imparato più sull’analisi tecnica leggendo i post che in un mese di studio!

Registratevi su eToro cliccando qui e accedete anche voi al servizio di Social Trading.

Funge da naturale completamento di questo servizio la possibilità di sfruttare la conoscenza altrui a proprio vantaggio. Con il Copy trading di eToro, infatti, potrete copiare gli investimenti realizzati dai principali trader attivi sul broker.

In questo modo ogni volta che loro realizzeranno un’operazione, anche voi la realizzerete automaticamente. Questo si traduce nella possibilità di studiare il loro metodo di analisi tecnica e imparare attraverso investimenti di alto livello.

La parte migliore? Ottenere i loro stessi profitti, ovviamente!

Cliccate qui per iniziare a investire con il Copy Trading di eToro e imparare copiando i migliori.

I vantaggi non finiscono qui. Non posso concludere questo approfondimento sulle offerte di eToro senza dirvi che con questo broker potrete contare su condizioni di trading assolutamente prive di commissioni.

Volete fare trading a ZERO commissioni? Non vi resta che cliccare qui e registrarvi su eToro.

Capital.com: manuale di analisi tecnica completamente gratutito

Capital.com (visitate il sito ufficiale) è una piattaforma che mi ha sorpreso, in positivo.

La vita mi ha sempre insegnato a diffidare da tutto ciò che viene dato via gratuitamente. Solitamente, pensateci, non siamo forse portati ad associare al prezzo di qualcosa un giudizio sul suo valore?

Io ero solito pensare: “Se danno gratuitamente un servizio, significa che quel servizio vale meno di zero”.

E ho sempre avuto ragione, almeno fin quando non ho letto il manuale di trading di Capital.com.

Si tratta di un volume scaricabile comodamente in PDF. Al suo interno, ve lo posso garantire, sono contenute alcune delle informazioni più utili sul trading online e sull’analisi tecnica che io abbia mai letto su un manuale.

Una guida completa che vi aiuterà ad orientarvi tra i numerosi indicatori e strumenti di analisi tecnica.

Cliccate qui per scaricare anche voi il manuale gratuito di Capital.com e registratevi sulla piattaforma.

Lo studio del manuale, inoltre, mi è stato enormemente facilitato dal fatto che il broker mi mettesse a disposizione un validissimo conto demo, gratuito e illimitato.

Il manuale di Capital.com, infatti, è perfettamente ottimizzato per essere usato insieme al conto demo. Dopo che avrete letto un capitolo, potete effettuare un facile riscontro di quanto appreso direttamente sulla piattaforma demo.

In questo modo potrete rendere l’intero percorso di apprendimento molto più semplice e efficiente.

Per aprire un conto demo su Capital.com vi basterà cliccare qui: la registrazione è semplicissima e dura pochi minuti.

IQ Option: analisi tecnica sulle Opzioni Forex

IQ Option (visitate il sito ufficiale) è particolarmente rinomato per essere un broker user friendly.

Si tratta di una piattaforma molto semplice e intuitiva, che vi mette a disposizione alcuni tra i principali titoli di ogni mercato su cui poter investire.

Aprendo un conto demo sulla piattaforma, inoltre, avrete a vostra disposizione oltre 139 video-tutorial da consultare in qualsiasi momento. Questi contenuti vi guideranno passo passo nelle varie fasi di apprendimento, fin quando non sarete pronti ad aprire un conto reale.

Volete sapere la parte migliore?

Il conto reale presenta un deposito minimo di appena 10€. L’equivalente di una buona bottiglia di vino!

Questo vi aiuterà a prendere dimestichezza tanto con gli strumenti tecnici del trading online, analisi tecnica compresa, quanto con il trading reale. Interagire con i primi profitti e le prime perdite è un’esperienza delicata e rischiare solo 10€ è il modo migliore di farlo.

Cliccate qui per aprire un conto demo gratuito o un conto reale con 10€ su IQ Option.

Allo stesso tempo il broker vi permette di operare su titoli particolarmente ottimizzati per gli investitori alle prime armi.

Le Opzioni FX di IQ Option, infatti, richiedono un’analisi tecnica semplificata per essere analizzate. In questo modo vi sarà facilitato il passaggio dalla demo al conto reale grazie ad un titolo a rischio contenuto.

Trattandosi di strumenti a scadenza, infatti, l’analisi tecnica coinvolgerà unicamente l’individuazione del trend e potrà fare a meno dei livelli utili per la gestione del rischio.

Iniziate a fare trading con le Opzioni FX e registratevi su IQ Option cliccando qui.

Analisi tecnica: cos’è e dove farla?

Adesso che sapete quali sono i migliori broker che vi permettono di imparare l’analisi tecnica, ma anche l’analisi fondamentale, per fare trading online, si rende necessaria un’ulteriore distinzione.

L’analisi tecnica, infatti, non è la sola analisi possibile. Si tratta di un’analisi che viene condotta esclusivamente sul grafico, attraverso la rappresentazione dei dati rilevanti di un titolo che hanno a che fare con le oscillazioni dei prezzi.

In quanto tale, dunque, l’analisi tecnica si rivela lo strumento migliore per realizzare previsioni sul medio/breve periodo.

Tuttavia, se, ad esempio, avete intenzione di investire in Real Stocks con eToro, ciò a cui dovrete puntare sarà una previsione sull’andamento del titolo nel lungo periodo. In questo caso, allora, l’analisi tecnica si rivela insufficiente.

Ecco perché mi preme elencarvi su quali mercati conviene applicare l’analisi tecnica e quali sono le circostanze particolari in cui essa permette di ottenere i migliori risultati.

Tenete a mente che gli ottimi broker che vi ho consigliato vi permettono di investire in ciascuno di questi mercati.

Analisi di borsa sul Forex market: il regno dell’analisi tecnica

Non vi è mercato che si presti maggiormente all’analisi tecnica del Forex Market. Non vi sono dubbi al riguardo.

Si tratta, infatti, di un mercato attivo h24, caratterizzato da oscillazioni giornaliere contenute e da trend ben definiti nel breve periodo. Un settore, quello Forex, sul quale si investe prevalentemente con operazioni speculative.

Potete averne un riscontro diretto andando a valutare l’offerta di Capital.com sul Forex: gli asset messi a disposizione dal broker, infatti, sono tutti caratterizzati da livelli di volatilità relativamente alti.

Ad alti livelli di volatilità, è bene corrispondere con investimenti speculativi realizzati su time frame ridotti, in modo da poter sfruttare al massimo ogni variazione. È proprio in questa circostanza che l’analisi tecnica mostra tutta la sua efficacia.

Come potete vedere nell’immagine, tratta dal conto demo di IQ Option (cliccate qui per aprirne uno), per time frame di 1 minuto e con un analisi tecnica elementare, la coppia EUR/USD ci restituisce numerosi segnali di ingresso sul mercato.

Analisi tecnica su IQ Option
Fare analisi tecnica sul conto demo di IQ Option

Ecco perché vi dico che il Forex Market è da considerarsi il regno dell’analisi tecnica.

CFD azioni: investimenti intra-day con l’analisi tecnica

Operare con i CFD significa tendere ad investimenti che al massimo si concludono nell’arco di 24 ore.

I CFD, infatti, sono strumenti derivati particolari, che permettono di investire sia al rialzo che al ribasso ma che presentano una scadenza a breve termine.

Mantenere una posizione con i CFD per più di 24 ore, infatti, comporta delle spese, che il broker non può affatto accollarsi. Si tratta del tasso overnight (overnight indica proprio il fatto che la posizione viene mantenuta aperta anche dopo la fine del giorno corrente).

Andando ad operare, ad esempio, con l’offerta speciale di Capital.com su CFD azioni Amazon, dunque, il successo dell’investimento ancora una volta sarà deciso dall’analisi tecnica.

Il vostro obiettivo sarà quello di riuscire ad individuare i segnali che suggeriscono trend della durata di qualche ora. Solo in rari casi conviene puntare a investimenti di più giorni con i CFD.

Si tratta di casi in cui il segnale suggerisce un trend pronunciato e particolarmente forte, capace di portare a profitti che coprano abbondantemente il tasso overnight.

Scaricando il manuale di Capital.com (cliccate qui), potete trovare tutte le informazioni necessari a riconoscere queste particolari occasioni.

Criptovalute: l’unica via è l’analisi tecnica

Non vi nego che esistono dei visionari che sostengono che sia possibile fare trading senza analisi tecnica sulle criptovalute.

Si tratta di visionari, per l’appunto. Non mi sono mai affidato ad altro che ai dati e, per non sprecare il vostro denaro, vi consiglio di fare lo stesso.

Le criptovalute, almeno per il momento, sono un asset sul quale sono realizzati prevalentemente investimenti speculativi. Questo le condiziona intimamente: date uno sguardo all’immagine tratta dal conto demo di eToro (cliccate qui per aprirne uno).

analisi tecnica su BTC
Investire in BTC: è necessaria l’analisi tecnica

Tenendo conto che ogni candela del grafico corrisponde ad un’ora di transazioni sull’asset, ditemi voi se non conviene realizzare molti investimenti brevi per riuscire a ricavare il massimo da ciascuno degli ampi movimenti che caratterizzano il Bitcoin.

L’analisi tecnica, fintantoché il mercato delle criptovalute non si assesterà, costituisce l’unico strumento efficace per ottenere previsioni attendibili circa gli sviluppi di ciascun titolo.

Come stesso i guru del settore suggeriscono, è inutile lanciarsi in vuote speculazioni sul potenziale di ogni crypto. Ciò che bisogna studiare è il grafico e solo il grafico.

Materie prime e indici: analisi tecnica non consigliata

Se siete interessati, invece, a investire in materie prime o su indici di Borsa, non vi consiglio l’analisi tecnica.

Sempre in base a quanto vi ho detto, infatti, l’analisi tecnica permette di individuare i potenziali sviluppi di trend di un titolo basandosi su fattori legati alle transazioni e alle variazioni di prezzo.

Vien da sé, dunque, che man mano che aumenta il time frame la precisione viene progressivamente meno.

Non vi sto dicendo che non potete investire con l’analisi tecnica su materie prime e indici. Ciò che vi voglio dire è che non basta SOLO l’analisi tecnica.

Si rendono necessari altri strumenti, come quelli offerti dal kit professionale di Capital.com. Si tratta di strumenti, come il calendario economico, che permettono di ottenere informazioni utili sul titolo a prescindere dall’andamento del prezzo.

Un titolo, anche se caratterizzato da un trend positivo, ad esempio, può subire un ribasso in occasione di eventi geopolitici ciclici o repentini. Basti pensare, ad esempio, al petrolio.

Si tratta di un asset reso disponibile da tutti i principali broker e sul quale potete fare tranquillamente un’analisi tecnica del grafico. Tuttavia, pensate che l’analisi tecnica vi permetterà di rendere conto delle oscillazioni del prezzo del petrolio in seguito a un comunicato dell’OPEC?

Assolutamente no!

Per far ciò è necessario consultare il calendario economico e monitorare gli annunci dell’OPEC e delle singole società coinvolte nell’estrazione. In altre parole, dovrete affiancare all’analisi tecnica anche l’analisi fondamentale.

Come fare analisi tecnica: i miei consigli

Se fin qui ti è stato tutto chiaro, possiamo procedere allora alla parte più complessa: come si fa un’analisi tecnica?

Prima di procedere alla descrizione di quello che è il mio metodo, vi devo precisare comunque alcune cose.

Non esiste un modo univoco per fare analisi tecnica. Ognuno può crearsi un proprio metodo sulla base degli indicatori di trading che preferisce usare, o con i quali ha maggiore dimestichezza.

A loro volta, diversi asset e diverse strategie di investimento possono richiedere diverse sfumature di analisi tecnica. Ma non preoccupatevi, vi guiderò attraverso ogni step.

Inoltre, se farete affidamento alle piattaforme che vi ho consigliato, come eToro, potrete contare su una lista completa di tutti i principali indicatori di trading.

Un vantaggio di affidarsi a IQ Option, invece, è quello di poter contare sui medesimi indicatori, ma ordinati secondo la tipologia di appartenenza.

Si tratta di diverse offerte che fanno fronte a diverse esigenze, entrambe molto valide. Ma andiamo dritti al punto:

Costruire una buona analisi tecnica: il titolo

Non voglio tediarvi con una lista inutile dei titoli finanziari e delle diverse tipologie di indicatori da associare a ciascuno di essi. Penso sia molto più pratico andare ad analizzare la tipologia di analisi tecnica in relazione ad alcune delle strategie più comuni disponibili ai principianti:

  • Titoli ad elevata volatilità: in questo caso vi consiglio di far riferimento ad indicatori di trend associati alle Medie Mobili, applicate ad un grafico con time frame ridotto. In questo modo potrete analizzare e sfruttare tutte le minime variazioni sul titolo, ottenendo il massimo da periodi ad oscillazioni pronunciate;
  • Titoli stabili, per i quali è opportuno impiegare indicatori tecnici e di momentum, che permettono di comprendere il momento in cui il titolo affronterà un trend definito. Sono quelli i momenti ai quali dovrete puntare. Cercate, invece, di evitare come la peste i trend laterali.

In entrambi i casi vi consiglio di completare l’analisi tecnica con indicatori che vi permettano di individuare i livelli di Supporto e Resistenza, in modo da completare l’investimento con una corretta gestione del rischio.

Se operate con le Opzioni FX di IQ Option, questo passaggio non vi sarà necessario. Questi strumenti, presentando una scadenza breve, infatti, hanno implicita una efficiente gestione del rischio.

Potete approfondire il funzionamento e la conoscenza degli indicatori di trading su un qualsiasi manuale di trading. In particolar modo vi consiglio quello di Capital.com (cliccate qui per scaricarlo gratuitamente), particolarmente ottimizzato per operare sul broker.

Ultima raccomandazione in merito è quella di passare tutto il tempo necessario sul conto demo, in modo da prendere dimestichezza con il funzionamento di ciascun indicatore e capire con quali tra quelli disponibili vi trovate meglio.

Il trading è anche costituito da una componente intuitiva: se non vi trovate bene con un indicatore, all’inizio vi consiglio di passare al successivo. Ricordate sempre che la vostra priorità non è diventare accademici del trading online, ma di realizzare investimenti proficui.

Quando, invece, vorrete approfondire l’argomento per diventare più abili nell’investire, allora potrete iniziare a studiare più metodicamente ogni indicatore.

Sfruttare l’analisi tecnica: leggere i segnali

Il punto dell’analisi tecnica è quello di leggere i segnali di trading. Gli indicatori, infatti, andando ad essere applicati sul grafico, interagiscono diversamente tra loro e con il grafico di trading.

Si tratta della rappresentazione grafica di valori significativi del titolo (volumi, volatilità, momentum, etc.), motivo per cui a particolari conformazioni si associano previsioni sul potenziale andamento del titolo in questione.

La sensibilità delle informazioni che comunicano i segnali di trading sono tali da poter influenzare il vostro investimento.

Se vi affidate a indicatori calcolati male, ad esempio, non potrete in alcun modo realizzare un investimento che abbia un’alta probabilità di portare a profitti.

Per questo motivo la mia prima preoccupazione è stata quella di indirizzarvi verso piattaforme di trading online affidabili, che vi garantiscono i migliori strumenti per investire.

L’analisi tecnica, in ultima istanza, si riduce integralmente alla lettura dei segnali di trading ricavate dagli indicatori. Usare gli indicatori adatti alle caratteristiche del titolo e della strategia attuata rendono l’analisi tecnica più precisa.

Ecco perché, inoltre, vi ho consigliato il manuale di trading di Capital.com o i video-tutorial del conto demo di IQ Option: queste due soluzioni vi permettono di apprendere nel dettaglio questi aspetti delicati.

La conversione di un segnale di trading in un investimento proficuo è una cosa che imparerete facendo pratica sul conto demo.

Analisi tecnica automatica: i programmi

Prima di concludere questa mia guida, vi voglio mettere al corrente di una realtà molto particolare, utile a sopperire alle mancanze che potete avere in fatto di analisi tecnica.

Mi sembra giusto che anche chi non è particolarmente abile nell’uso di questo strumento possa investire online.

Ecco perché ci tengo ad informarvi che da qualche anno sono disponibili online alcuni programmi che permettono di ottenere direttamente il risultato dell’analisi tecnica.

In questo modo potrete fare a meno di sottoporvi a tutto il processo analitico e di studio del titolo e degli indicatori: in poche parole, una scorciatoia.

Ovviamente, non diventerete mai professionisti dell’investimento affidandovi a soluzioni pronte, ma questo vi sarà comunque utile nelle prime fasi della vostra attività.

Bisogna tuttavia fare attenzione: non è mai tutto oro quello che luccica e non sempre quello che vi promettono online corrisponde a verità. È opportuno che verifichiate le informazioni e le fonti da cui queste provengono.

Un’ulteriore verifica va fatta anche sulla compatibilità con il broker di trading online a cui vi siete affidati.

A volte, infatti, sotto alcuni sedicenti “programmi di analisi tecnica”, infatti, si annidano truffe della peggior specie, di quelle che vi portano a doppie perdite. Una per averli acquistati e le altre per impiegarli per investire.

Il mio consiglio?

Miglior programma per analisi tecnica: i segnali di Capital.com

Affidatevi al miglior programma per analisi tecnica. Solo così potrete essere sicuri del risultato.

Si tratta dei segnali di trading di Capital.com, che il broker riceve da Trading Central, società leader mondiale nell’analisi finanziaria.

I segnali di Capital.com sono praticamente il risultato di analisi tecnica corroborata con trading algoritmico, che vi permettono di individuare facilmente i punti di ingresso sul mercato senza che dobbiate applicare indicatori sul grafico.

Questi segnali sono compresi nel pacchetto di Capital.com per i nuovi clienti, motivo per cui se vi registrate sul broker (cliccate qui) li riceverete gratuitamente ogni giorno.

Io li uso ormai da anni. Si sono rivelati utili, infatti, anche per chi ha esperienza, con l’unica differenza che trader più navigati li usano in concomitanza all’analisi tecnica e non come sostituti a questa.

Il mio consiglio, dunque, è di imparare a fare analisi tecnica a prescindere.

Vi potete affidare, poi, ai segnali di trading gratuiti di Capital.com per ottenere conferma del vostro studio sul titolo e della correttezza della previsione.

Vi sconsiglio altri programmi in quanto sono a pagamento e potrebbero risultare decisamente poco convenienti, specialmente se siete alle prime armi.

Analisi tecnica: opinioni e considerazioni finali

In conclusione, vi ho mostrato tutte le caratteristiche fondamentali di una buona analisi tecnica, esponendovi quelle che sono le opinioni che ho elaborato dopo anni e anni di esperienza nel settore degli investimenti online.

Purtroppo, anche affidandovi ai segnali di trading di Capital.com, non vi sono molte scorciatoie possibili. Oggi come oggi l’analisi tecnica rimane il punto di riferimento per chi intende fare trading online e imparare a realizzarla è di importanza vitale.

Detto questo, se vi affiderete alle piattaforme che vi ho consigliato non dovreste avere alcun problema a familiarizzare con questa tecnica.

Potrete, infatti, contare su strumenti e indicatori di ottima qualità e su un conto demo gratuito e illimitato con il quale poter familiarizzare con i mercati.

Ancora una volta, da Marco Gentili è tutto, vi auguro buon trading!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *