Come sono diventato trader

Ciao, sono Marco Gentili, un semplice geometra di Frascati che, qualche anno fa, ha deciso di coronare uno di quei sogni che sopraggiungono con l’età adulta: diventare un trader.

Vi è mai capitato di svegliarvi la mattina e desiderare di provare a fare qualcosa di nuovo?

Chiedere a voi stessi nuove sfide o nuove realtà con cui relazionarvi? Ci tengo a precisarlo, a me piace il mio lavoro: faccio il geometra da parecchio tempo e non è una professione che cambierei.

Tuttavia, allo stesso tempo, sono sempre stato una persona curiosa e dedicarsi ogni giorno ad una singola attività non mi ha mai entusiasmato troppo.

diventare trader indipendente e professionale
La mia guida per diventare trader

In questa guida voglio raccontare un po’ di voi, voglio raccontare quello che potreste diventare attraverso quello che sono diventato io: una guida per diventare trader a partire dai primi fondamentali passi… già quei passi che mi hanno permesso di affrontare i problemi del trading online, nel corso di questi anni, e a venirne fuori a suon di:

“test su test, prove su prove… notti insonni e sbattimenti di testa continui”.

Attraverso la mia avventura andrò a tracciare quelli che sono gli step fondamentali di questo percorso che può portare chiunque, veramente chiunque, a diventare un trader indipendente.

Una cosa comunque è certa non avrei fatto molta strada se non mi fossi affidato a intermediari come:

LE PIATTAFORME TRADING CHE UTILIZZO IO
Licenza: CySEC

Mio Voto: 10/10
Licenza Europea: Si
Please wait...
La mia guida
Licenza: CySEC

Mio Voto: 9,7/10
Licenza Europea: Si
Please wait...
La mia guida
Licenza: CySEC

Mio Voto: 9/10
Licenza Europea: Si
Please wait...
La mia guida

Ci penserà poi la dedizione che deciderete di dedicare a questa attività a decidere se diventerete semplicemente dei trader principianti oppure potrete diventare trader professionisti.

Le basi sono identiche ad entrambi i percorsi, e tutto parte da broker di trading online come eToro, Capital.com e IQ Option.

Come diventare trader: i broker di trading online

Si tratta di un inizio comune a molti: il modello di personalizzazione delle offerte di Google, infatti, è tale che anche chi, come me, era solito leggere articoli sulla finanza mondiale, o chi ha visto un film sul tema, come ad esempio The Wolf of Wall Street o The Big Short, prima o poi incapperà in uno spot dei broker di trading online.

Chi, del resto, non passa un po’ di tempo su YouTube o su Facebook (o su qualsiasi altro social network) al giorno d’oggi?

Ebbene la maggior parte delle avventure partono proprio da qui, e così è stato anche per me.

La cosa importante è non prendere mai quello che si ascolta, o si vede, in uno spot pubblicitario come oro colato: quando io ho iniziato si era molto meno consci sulle truffe nel trading online e incapparvi era abbastanza facile.

Avendo letto di numerose persone che erano state truffate da falsi broker, feci non poche ricerche sul web e decisi di compiere i primi passi solo con le piattaforme che mi erano sembrate le migliori in assoluto: si tratta precisamente di eToro, Capital.com e IQ Option.

Volete sapere cosa mi colpì della loro offerta?

eToro: iniziare a fare trading con il Copy Trading

eToro (visitate il sito ufficiale) mi colpì in particolar modo per la propensione all’innovazione: il broker infatti, è tra i pochi broker validi in Europa che, allo stesso tempo, operano anche sul suolo americano.

Sembra poca cosa?

Ebbene, non è così: la commistione di una visione progressista sui mercati finanziari, come quella americana, e dell’attenzione alla sicurezza degli investimenti hanno partorito il miglior sistema di Copy Trading al mondo.

Con il Copy Trading diventare un trader di borsa sarà semplicissimo: potrete, infatti, iniziare dal copiare gli investimenti dei professionisti che operano su eToro, in modo da imparare da questi e carpire le loro tecniche di investimento.

Cliccate qui per provare il Copy Trading di eToro e registratevi sulla piattaforma

Non da ultimo, diventare trader di borsa diviene più semplice se si può contare sull’offerta di eToro sul mercato azionario, in particolare sulle Real Stocks.

Agli inizi anch’io pensavo che il trading online riguardasse esclusivamente gli investimenti su derivati, ma eToro mi ha sorpreso non poco permettendomi di investire anche in azioni reali.

Scoprire voi stessi le offerte di eToro sul mercato azionario cliccando qui

Capital.com: partire con i segnali di trading

Un’altra piattaforma ideale a realizzare al meglio il proprio progetto di diventare trader di successo è Capital.com (cliccate qui per il sito ufficiale).

Il broker, infatti, permette di investire con uno dei principali strumenti di Trading Automatico atipici: i segnali di trading.

Anch’io ero scettico all’inizio, ma si sono dovuto ricredere: i segnali di Capital.com vi sono comunicati gratuitamente e costituiscono un ottimo modo per individuare i momenti migliori per inserirsi sul mercato con un investimento.

Volete ricevere segnali di trading gratuiti? Cliccate qui e iscrivetevi su Capital.com

Capital.com, inoltre, è un ottima soluzione per chi cerca un corso per diventare trader professionista: il suo manuale di trading mette a disposizione degli utenti tutte le informazioni necessarie a compiere questo passo e imparare i segreti degli investimenti online.

L’aspetto migliore?

Cliccando qui potrete ricevere il manuale di trading di Capital.com completamente gratis

IQ Option: diventare trader con capitali ridotti

Non è affatto una situazione inusuale: volete diventare dei trader finanziari ma non disponete di capitali di partenza?

Ebbene, piuttosto che sottrarre 200/250€ alle vostre finanze decidendo di aprire un conto su eToro o Capital.com, potrete mettere da parte appena 10€ e iniziare a investire con IQ Option.

Il broker presenta una delle offerte di trading maggiormente ottimizzate per investimenti di piccole somme: non sempre, infatti, i broker che presentano depositi minimi bassi vi permettono condizioni di trading altrettanto vantaggiose.

Con IQ option, invece, si possono realizzare investimenti anche solo con 1€: una possibilità che mi ha sorpreso molto e che permette di esplorare soluzioni molto interessanti anche per chi non dispone di molti soldi all’inizio.

Cliccate qui per iscrivervi su IQ Option e iniziare il vostro percorso di investimenti con solo 10€

Il broker, inoltre, vi permette di sfruttare un eccellente conto demo, gratuito e illimitato. Si tratta di una simulazione di trading adatta a familiarizzare con i mercati finanziari prima di iniziare a fare sul serio.

Passare almeno un paio di mesi sul conto demo, come vedrete in seguito, è uno dei passi più importanti per diventare trader online.

Apri un conto demo con IQ Option cliccando qui e registratevi sulla piattaforma

Diventare trader in 3 passaggi

Una volta che effettuai il primo deposito minimo su eToro, decisi di seguire i consigli che mi dette uno dei miei migliori amici. Questi sono confluiti in quella che amo definire la regola dei tre passaggi per diventare un trader di successo.

Non sono passaggi complessi ma che richiedono tempo per essere ultimati: se partite da zero come feci io, infatti, la preparazione al mondo dei trader necessita di cura e attenzione ai dettagli. Non ci si può inventare trader da un giorno all’altro ma si rende necessaria pazienza e dedizione.

I tre passaggi che vi propongo di seguito sono strutturati in base a quelli che sono stati i miei ritmi di apprendimento: ovviamente dovrete adattarli a quelle che sono le vostre necessità e il tempo che avete a disposizione.

Prima che diventassi a tutti gli effetti un trader indipendente, infatti, potevo dedicare alla preparazione agli investimenti finanziari poco più di un’oretta al giorno. Sta a voi conciliare tutto con la vostra vita privata.

Primo Step: apertura del conto demo per fare pratica

La prima tappa di ogni percorso per diventare un trader di successo passa necessariamente per il conto demo.

Tutti i broker che vi ho presentato nel paragrafo precedente vi mettono a disposizione un conto demo illimitato e gratuito, sicché potete dedicare a questo passaggio tutto il tempo che reputate necessario.

Il conto demo è una simulazione di trading che, come potete vedere dall’immagine tratta dalla piattaforma di IQ Option (visitate il sito ufficiale), vi mette a disposizione un capitale virtuale per simulare i vostri investimenti futuri.

aprire una demo su iq option per tradare
Aprire un conto demo o reale su IQ Option

L’importanza del conto demo è a dir poco fondamentale, per questo motivo vi consiglio di impiegarlo al meglio, seguendo i seguenti consigli:

  • Usate il conto demo come se fosse un conto reale. Prendendo come esempio il conto demo di IQ Option, questo vi mette a disposizione un capitale virtuale di 10.000€. Per utilizzare il conto demo nell’ottica di diventare trader professionisti, allora dovrete organizzare il capitale virtuale in modo che rifletta quello che sarà il vostro capitale reale.

Per intenderci, intendete depositare solo 10€? Allora impiegate solo 10€ alla volta dei fondi del conto demo;

  • Impiegate il conto demo in concomitanza allo studio, sia per perfezionare la conoscenza di quelle che possono risultarvi più congeniali sia per quelle un po’ più ostiche. Fidatevi se vi dico che anche le strategie e gli strumenti che meno vi andranno a genio potranno rivelarsi utili in futuro;
  • Restate sul conto demo per almeno tre/quattro mesi, ovvero per tutto il tempo necessario a registrare i primi profitti sulla simulazione. Si tratta del segnale che siete a buon punto, pronti a diventare trader finanziari;

Secondo Step: lo studio per diventare trader

Lo studio è uno step estremamente importante, che dovrete eseguire in concomitanza alla pratica sul conto demo.

Studio e simulazione di trading devono essere eseguiti insieme: potete sia fare come me, dedicare un po’ di tempo al giorno all’uno e un po’ all’altro, sia trovare una vostra soluzione.

Studiare i mercati, gli strumenti tecnici e le strategie di trading, infatti, vi permetteranno di avere una solida base teorica quando poi passerete al conto reale.

L’importanza dello studio è incommensurabile e vi parlerò poi in seguito dei migliori percorsi formativi e di dove studiare per diventare trader.

La cosa fondamentale che dovete tenere a mente è che:

  • Un buon percorso di studio per diventare trader deve essere condotto sui migliori materiali: non affidate vi a sedicenti scuole di formazione che, oltre a dissanguare il vostro portafogli vi lasciano pressappoco al punto di partenza.

Ho conosciuto gente che ha speso anche 400€ per un corso di formazione online. Volete sapere cosa ha imparato a fare?

Gli hanno insegnato a riconoscere i momenti per fare scalping!

Si tratta di un’assurdità bella e buona tenendo conto che il manuale di trading di Capital.com (ricevetelo gratis cliccando qui) non solo vi permette di individuare questi punti ma vi insegna anche a sfruttarli al meglio;

  • Un corso per diventare trader che si rispetti, inoltre, dovrebbe essere gratuito: specialmente se tenete conto che il broker ricava profitti dallo Spread sulle vostre operazioni (si tratta di cifre irrisorie, non temete, dell’ordine di qualche centesimo), piattaforme affidabili non hanno alcun interesse a sommergere i propri utenti di servizi a pagamento;

A proposito di quest’ultimo punto vi ho detto dei vantaggi di operare con broker riconosciuti dalle autorità europee?

Ebbene, sì: le normative dell’ESMA si occupano di impostare alcuni termini ben precisi per quanto riguarda gli standard dei servizi dei broker, in particolare per il fatto che tutti i materiali utili alla formazione degli utenti non debbano risultare inaccessibili o proibitivi.

Terzo Step: il passaggio al conto reale

Passati i primi due step, si arriva finalmente al conclusivo, quello che sancisce il vostro ingresso nel mondo dei mercati finanziari e che vi renderà definitivamente dei trader: effettuare il primo deposito, ovvero passare dalla formazione alla pratica.

Una volta effettuato il primo deposito sul conto aperto su una qualsiasi delle tre piattaforme di trading che vi ho consigliato, potrete dirvi dei trader a tutti gli effetti.

Tuttavia il percorso per diventare trader professionisti a questo punto è appena iniziato: le cose da imparare e perfezionare sono molteplici e non bisogna mai arrestarsi.

Pensare di aver raggiunto la meta solo perché si riescono a realizzare delle operazioni senza risultare in perdita non è sufficiente: diventare dei veri trader professionisti comporta l’inseguire costantemente percentuali di profitto migliori.

All’inizio della mia avventura i profitti mensili per capitale investito difficilmente riuscivano a superare il 7%. Volete sapere come sono arrivato all’attuale media del 18%?

Ebbene, leggete il prossimo paragrafo.

Come sono diventato un trader professionista e indipendente

La domanda che dovrete porvi una volta aperto il vostro conto reale di trading sarà: «cosa studiare e dove studiare per diventare un trader migliore?».

Quando mi posi la domanda avevo già aperto un conto su tutte e tre le piattaforme che vi ho descritto in precedenza. Ognuna di esse, infatti, presenta caratteristiche particolarmente vantaggiose per investire in diversi mercati finanziari:

Ebbene, la risposta mi venne proprio da eToro. Se visitate il sito ufficiale della piattaforma (cliccando qui), infatti, potrete cercare la pagina ove il broker consiglia i migliori libri per diventare trader.

Non vi serve alcuna scuola per diventare trader.

Si può tranquillamente diventare trader senza laurea, seguire corsi di finanza all’università vi potrebbe aiutare a diventare degli economisti ma non dei veri e propri investitori.

Libri per diventare trader professionisti: i consigli di eToro

eToro (visitate il sito ufficiale), come vi ho detto, vi fornisce una lista di alcuni libri particolarmente utili per diventare dei trader migliori.

Quella che vi proporrò di seguito è una scrematura dei migliori 3 libro per diventare trader che più si possono rivelare utili:

  • Monster Stocks di John Boik, utilissimo per ampliare le proprie conoscenze e le proprie vedute sugli investimenti in azioni di società “mostruose”, come Apple, Google, Amazon, etc. Trattandosi di titoli sui quali investire è quasi obbligatorio, il libro cela un potenziale di profitto sorprendente;
  • Day Trading and Swing Trading the Currency Market di Kathy Lien, una perfetta guida per diventare trader professionisti sul forex market, con approfondimenti dedicati all’analisi tecnica e fondamentale da fare su ciascun asset in base alle sue peculiari caratteristiche;
  • New Trader, Rich Trader di Steve Burns, un capolavoro di didattica sul trading online, che contempla sia approfondimenti su tutte le strategie di base sia una lista degli errori più comuni e come evitarli. Non riesco a dirvi con precisione quanto questo libro mi abbia aiutato, ma gli devo molti dei successi riscossi nel tempo;

Ovviamente ne esistono molti altri, così come ve ne sono innumerevoli che ancora devo leggere per diventare un trader migliore, ma quelli che vi ho elencato vi saranno più che sufficienti a trasformare quello che agli inizi sarà solo un hobby in una professione vera e propria.

Perché sono diventato un trader indipendente?

A questo punto della lettura potreste chiedervi:

“Ok Marco, bella storiella e utili informazioni, ma io come te ho un lavoro che mi piace fare. Mi spieghi perché diventare trader?”

È una domanda più che legittima. Quando si ha una professione ormai avviata da tempo che assorbe parecchio tempo, infatti, l’ultima cosa che viene in mente è quella di sacrificare il proprio tempo libero per rimettersi a studiare.

La risposta è semplice: siete sposati o in una relazione stabile? Vorreste concedervi vacanze veramente soddisfacenti? Vorreste acquistare una casa vostra?

Magari, come me, volevate sfanculare un proprietario di casa scorretto e smettere di pagare 1/3 dello stipendio in affitto. Ebbene, questa è la motivazione per cui cercare una propria indipendenza e libertà finanziaria.

Diventare trader per ottenere libertà finanziaria

Diventare trader è lo strumento per essere finalmente liberi.

Ciò che mi ha dato forza è stata la convinzione che avrei potuto farcela: come recita un detto inglese “no pain no gain, non c’è profitto senza sacrificio.

In questo modo ci si può lasciare alle spalle una vita asservita al lavoro e agli umori degli altri e iniziare a decidere indipendentemente cosa fare.

Non vi nego che all’inizio è stata dura: la prima settimana ero effettivamente un po’ stressato.

Passavo il tempo a studiare il manuale di Capital.com (cliccate qui per riceverlo gratis) non avevo ancora imparato bene a gestire il tempo in relazione a questo nuovo obiettivo, ma se riuscirete a trovare, come ho fatto io, la vostra forza interiore, allora non voi è traguardo che non possa essere raggiunto.

Dopo la prima settimana fu proprio mia moglie a farmi notare i miglioramenti: «Marco- mi diceva- tutto bene a lavoro? Ti vedo molto più sereno e rilassato!».

Ebbene, mi sono reso conto che ciò che uomini e donne necessitano per stare bene con se stessi e con gli altri è un obiettivo, uno scopo per migliorare la propria vita: ecco perché diventare trader.

Le mie considerazioni finali e opinioni sul diventare trader

Questa mia storia, che, come vi ho detto, può diventare anche la vostra grazie a piattaforme come Capital.com, IQ Option e eToro, non presenta alcuna morale.

In conclusione vi sono solo alcune opinioni sul diventare trader che ho maturato nel tempo: si tratta di un passo importante che mi ha cambiato la vita.

Prima di scrivere di questo mio percorso mi sono informato sui forum per diventare trader e ho constatato con gioia che non sono il solo a pensarla così: dopotutto la ricerca della felicità è comune a tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *