Piattaforme Trading

Amici lettori, sono sempre io, il Vostro Marco Gentili e torno qui con una guida dedicata alle piattaforme di trading online. Sono consapevole che questo è un argomento delicato e per questo non potevo fare a meno di trattarlo.

Tra dubbi, paure, rischio di truffe e altri problemi, anche io fin da principio non seppi come approcciarmi alla ricerca di una piattaforma adeguata. Qui, senza presunzione, mi propongo di risolvervi il problema.

Sono un trader che bada molto più alla sostanza piuttosto che alla forma. Quindi? Senza tanti giri di parole, ecco qui sotto le piattaforme che uso io.

LE PIATTAFORME TRADING CHE UTILIZZO IO
Licenza: CySEC

Mio Voto: 10/10
Licenza Europea: Si
Please wait...
La mia guida
Licenza: CySEC

Mio Voto: 9,7/10
Licenza Europea: Si
Please wait...
La mia guida
Licenza: CySEC

Mio Voto: 9/10
Licenza Europea: Si
Please wait...
La mia guida

Dopo questa primissima presentazione, passiamo ad illustrarne meglio ogni dettaglio.

Ho iniziato a tradare nel 2013, quando l’alba del trading online era appena passata e il settore cominciava seriamente ad espandersi. Molte piattaforme sono nate da allora, molte altre sono scomparse.

Nel tempo, io, ne ho provate almeno una decina, ma solo in 3 occasioni ho trovato piena soddisfazione. Le delusioni sono state tante, ma mai gravi. Non sono mai capitato con broker truffa perché basta un minimo di buon senso per capire di chi fidarsi.

La mia presente guida per voi si concentra a spiegare quanto segue:

  • Cos’è una piattaforma di trading
  • Come funziona
  • Quali sono le migliori
  • Come evitare le truffe
  • Come iscriversi e iniziare a negoziare

Vi consiglio di seguire la mia guida. Vi permetterà di evitare qualsiasi delusione derivante da una scelta sbagliata di broker/piattaforma.

Prima di continuare vi anticipo subito i nomi delle uniche 3 piattaforme che utilizzo:

Piattaforme di trading: cosa sono?

Quando si inizia a fare trading online si ha bisogno solo di 3 cose:

  • Un dispositivo come computer, smartphone, portatile o tablet
  • Una connessione a internet
  • Una piattaforma di trading

Per chi non ha ancora capito cosa sono e come funzionano le piattaforme di trading, voglio dare subito una definizione:

Una piattaforma di trading è lo strumento che si usa per fare investimenti nel trading online. Le piattaforme sono offerte dai broker che nella maggior parte dei casi le sviluppano in house.

Marco Gentili – Tradingonline.blog

In altre parole, la piattaforma di trading è un tassello fondamentale per il vostro percorso di investimento online. Semplicemente perché con una buona piattaforma si può davvero avere successo, con una di scarsa qualità si può solo fallire.

Una piattaforma di trading non può e non deve essere solo il luogo virtuale di apertura e chiusura degli ordini. Deve essere un ambiente dove trovarsi a proprio agio e che faciliti al massimo la presa di decisioni di investimento. Aspetto fondamentale del trading online.

Migliori piattaforme trading: sicure ed italiane

Come dicevo pocanzi. Non amo assolutamente fare tanti giri di parole. Chi ha già letto la mia storia iniziata diversi anni nel settore del trading online, già saprà.

Io amo la concretezza! Altrimenti avreste mai pensato come potevo arrivare oggi sin qui?

Vi mostro dunque quelle che sono le piattaforme trading che io oggi uso e i motivi per i quali le ho scelte.

Piattaforme di trading: eToro

eToro (sito ufficiale qui) è un broker Forex veterano che è stato fondato nel 2007 con il nome di RetailFX in Israele. Questo broker è uno dei pionieri del trading sociale e nel 2017 la società ha annunciato l’apertura di oltre 8.000.000 di conti presso eToro.

eToro ha attratto oltre 162 milioni di dollari di finanziamenti e ha prosperato offrendo opzioni di trading di cripto-valuta che la maggior parte degli altri broker Forex non offre.

piattaforme di trading senza truffa come eToro
Logo del broker eToro

eToro ha rilasciato il suo portafoglio di cripto-valuta nel 2018 e ha proseguito con le acquisizioni della società olandese di blockchain Firmo e del belga Delta, sviluppatore di applicazioni di crypto portfolio tracker nel 2019.

Afferma di operare in 140 paesi e ha oltre 11.000.000 di utenti attivi ad oggi, il che la rende la più grande piattaforma di social trading e di brokeraggio Forex del mercato.

Nel 2018, eToro è stato valutato a 800 milioni di dollari. La tecnologia svolge un ruolo fondamentale in questo brokeraggio multi-asset, e rimane interessante da monitorare.

Iscrivetevi a eToro gratis cliccando qui.

Cosa potete negoziare su eToro

eToro ha oltre 2.000 attività, una gamma molto impressionante che non si trova nella maggior parte degli altri broker Forex.

eToro oltre al mercato Forex, si è avventurato nei mercati delle cripto-valute, e permette la diversificazione attraverso le materie prime.

Inoltre fornisce ai trader un’ampia scelta di CFD azionari (da scoprire l’offerta di valute qui), arricchita da CFD su indici e completata da CFD su ETF. La selezione delle attività è completa, consentendo ai trader di diversificare adeguatamente i portafogli.

Gli spread sulle coppie di valute rimangono elevati ma non eccessivamente irragionevoli rispetto al valore dell’offerta social. Le materie prime e le criptovalute offrono maggiori vantaggi competitivi in termini di commissioni.

Scoprite di più a questo indirizzo.

Il segreto del successo su eToro: il Copy Trader

Etoro è un broker molto particolare. La sua piattaforma, infatti, è stata ideata come piattaforma di Social Trading. Ciò significa che funziona in maniera simile ai social network che conosci già.

Ci sono profili, bacheche, post e tutto il resto. La differenza tra con Facebook è ovviamente il fatto che qui è tutto basato sul trading e gli investimenti. Gli utenti condividono pensieri, analisi e strategie di mercato, non foto di gattini.

Ma il Social Trading ha permesso ad eToro di introdurre anche una funzione davvero incredibile e molto apprezzata: il Copy Trading. Con questa funzione i traders possono copiare in tempo reale operazioni fatte da professionisti che operano su eToro.

Guardate il video che spiega il Copy Trader qui.

Perchè l’ho scelta?

Penso ci siate già arrivati. Ho scelto da anni eToro e la uso tutt’ora per la sua funzione esclusiva: il copy trading che mi permette di copiare le operazioni dei migliori traders.

Piattaforme di trading: Capital.com

Capital.com (sito ufficiale del broker qui) è un nuovo marchio di CFD di proprietà e gestito da F1 Markets Limited. Si tratta di una società di investimento a Cipro che ha sede in Kolonakiou Avenue 43, Negozio n. 2B, Agios Athanasios, 4103 Limassol, Cipro.

La società è autorizzata e regolamentata dalla Cyprus Securities Exchange Commission (CySEC) con un numero di licenza CIF di 267/15.

Ciò significa che è regolamentata in Europa e può offrire i propri servizi ai trader nella maggior parte dei paesi europei e in una serie di paesi internazionali.

piattaforme di trading Capital.com
Logo del broker Capital.com

Sono un broker di CFD, il che significa che le persone possono negoziare contratti per differenza sulla loro piattaforma. Si tratta di prodotti derivati che utilizzano la leva finanziaria e sono negoziati a margine.

Ciò significa che i trader possono migliorare notevolmente i loro potenziali ritorni (o perdite).

La piattaforma è stata lanciata nel dicembre del 2018 e sta cercando di espandere le proprie operazioni in tutta Europa e oltre. Stanno cercando di fare della tecnologia e dell’assistenza ai clienti il segno distintivo dei loro obiettivi di espansione.

Mercati disponibili su Capital.com

Di seguito è riportato un riepilogo di alcuni dei beni che è possibile scambiare su Capital.com:

  • Azioni: azioni su Borse con sede in America, Europa e Asia. È possibile scambiare singoli nomi di azioni come Tesla, Coca Cola, Amazon, Alibaba e Ferrari, per citarne alcuni. Questi saranno influenzati dalle ore di mercato delle borse, quindi prendete nota;
  • Forex: hanno la maggior parte delle coppie di forex standard, compresi gli incroci maggiori e minori più popolari. Mi sarebbe piaciuto vedere alcune opzioni più esotiche con cui fare trading, ma questo dovrebbe soddisfare la maggior parte dei trader (a questo indirizzo potete ottenere una demo gratuita per testare);
  • Materie prime: Capital.com offre la maggior parte del complesso di materie prime nei suoi elenchi. Per esempio, hanno oro, argento, rame e materie prime morbide come arance, soia e caffè. Questo è in realtà un mix piuttosto impressionante per un fornitore di CFD;
  • Indici: Se si desidera scambiare indici azionari, allora hanno anche quello. Hanno indici di mercati di tutto il mondo. Prendete nota del fatto che, poiché si tratta di mercati diversi, saranno aperti nei loro orari di negoziazione locali.

Infine, per quelli di voi che sono avidi trader di criptovalute (iscrizione per trading crypto qui), Capital.com ha una selezione piuttosto ampia di asset cripto tra cui scegliere. Tutte queste monete sono incrociate con tre valute fiat che sono EUR, USD e GBP.

  • Bitcoin (BTC)
  • Litecoin (LTC)
  • Etereum (ETH)
  • Ethereum Classic (ETC)
  • Dash (DASH)
  • Ripple (XRP)

Iscrivetevi a Capital.com e approfittate di questa vasta disponibilità di asset.

Segnali di trading e Formazione: servizi esclusivi di Capital.com

Capital.com si distingue anche per altri due servizi che ci tengo molto a segnalare:

  • Corso di formazione eBook: per fare trading un po’ bisogna studiare e Capital.com è consapevole di questo perciò ha provveduto a fornire i suoi iscritti con un corso gratis di grande qualità eccellente per migliorare fin da subito nel trading. Il corso si può scaricare qui gratis;
  • Segnali di trading: i segnali sono indicazioni di possibili operazioni positive da effettuare. Il broker segnala al trader il momento opportuno per aprire operazioni di mercato e come farlo nel modo giusto per massimizzare le possibilità di profitto: qui l’iscrizione per ottenere i segnali.

Perchè l’ho scelta?

Ho scelto Capital.com (ricordo ancora che io uso 3 piattaforme e le alterno a seconda delle esigenze) perchè mi da accesso ad alcuni mercati che non trovo in eToro e poi perchè uso i loro segnali di trading, che me li ritrovo direttamente in piattaforma (così evito distrazioni esterne).

Piattaforme di Trading: IQ Option

IQ Option Europe Ltd è stata fondata nel 2013 e ha sede a Cipro. Il broker è regolato dalla Securities and Exchange Commission di Cipro (CySEC) per gestire il sito che comprende servizi e piattaforma: www.eu.iqoption.com.

Il broker offre agli utenti la possibilità di operare su più di 345+ attività negoziabili su Forex, Azioni, Materie prime, Cryptovalute ed ETF tramite CFD e Opzioni Digitali con queste ultime disponibili solo per i clienti professionali.

logo del broker iq option piattaforma di trading
Logo del broker Iq Option

IQ Option fornisce agli utenti la propria piattaforma di trading esclusiva e proprietaria che è gratuita da scaricare e utilizzare su PC, Mac, Android e sistemi operativi iOS.

L’IQ Option offre una varietà di diverse caratteristiche adatte sia ai trader principianti che a quelli avanzati, come l’uso di un conto demo gratuito, analisi tecniche aggiornate tramite il loro blog che copre un’ampia varietà di classi di attività, nonché un calendario economico e dei guadagni per i trader di azioni e video educativi.

Iscriviti gratis a Iq Option qui, ottieni un conto demo subito.

Non è da tutti raggiungere i 46 milioni di utenti registrati. Io vi consiglio di fare almeno un tentativo con Iq Option visto che il conto reale si può aprire senza un limite di deposito minimo troppo alto.

Anche se aveste solo 50€ da investire Iq Option sarebbe l’opzione da considerare. Deposito minimo a 10€ e servizi unici: iscrivetevi qui.

Perchè l’ho scelta?

Semplice. Ho scelto IQ Option perchè è l’unico broker buono che c’è in Italia a permettere il trade minimo di un solo euro.

Questo mi serve tantissimo quando faccio test in real ma con low budget per testare strategie tenendo però conto anche di un aspetto importantissimo: la componente emotiva.

Differenza tra piattaforma e broker

Importante è saper fare la distinzione tra quello che è una piattaforma e un broker: le due cose non combaciano:

  • Broker: il broker è il vero e proprio intermediario. Deve far capo a una società autorizzata ad offrire servizi finanziari ed è rappresentato da un marchio (come eToro ad esempio). Esso formula l’offerta di negoziazione e struttura la piattaforma e le sue funzionalità;
  • Piattaforma: come abbiamo evidenziato, questa non è altro che lo strumento creato dal broker e messo a disposizione degli iscritti perché possono inviare ordini di investimento al mercato.

Sebbene siano due cose differenti, non si può non notare come la qualità di una piattaforma dipenda direttamente da quella del broker che l’ha creata.

Per questa ragione, che tu sia un esperto o meno, che tu abbia un capitale di 100 mila euro o di 100 euro, che tu sappia già quello che vuoi oppure sei ancora indeciso: la prima cosa da fare è individuare un broker all’altezza.

Quasi certamente poi, la piattaforma che ti offrirà sarà uno strumento aggiornato e all’avanguardia. I broker odierni sanno bene ciò di cui ha bisogno per soddisfare le esigenze dei principianti quali potreste essere voi.

In ogni caso, come ben sapete, il “lavoro di individuazione” di broker di qualità l’ho già svolto io nei miei 7 anni di approcci e tentativi, test e qualche volta ingiurie nei confronti di chi mi offriva un servizio scadente.

Alla fine ho scelto di parlare qui solo di eToro, Capital.com e Iq Option perché danno tutte le garanzie di cui si ha bisogno e una grande qualità nelle loro piattaforme: allo stesso tempo semplici da usare e all’avanguardia nelle funzioni.

Piattaforme Trading Online: come funzionano?

Riguardo a questo ci sono moltissime cose da dire. Voglio ora analizzare ogni singolo aspetto di come funzionano e si utilizzano piattaforme come quelle dei broker che consiglio.

Questo è di certo il modo migliore per non farsi trovare impreparati nel momento in cui vi troverete a fare negoziazioni di mercato per la prima volta (consiglio di farlo sempre a partire da un conto demo per non rischiare di perdere i vostri soldi senza ragione).

Passo 1 – La registrazione

Il primo passo per iniziare a fare trading online è proprio quello di iscriversi presso un broker. Questo vi darà accesso immediato alla piattaforma di trading.

Il processo di registrazione è generalmente molto breve e simile a quello di qualsiasi altro sito web. La differenza sta nel fatto che si tratta di trading e investimenti finanziari, quindi vi troverete davanti a qualche passaggio in più.

Insomma, oltre a dover fornire i vostri dati anagrafici di base e impostare un’email e una password il broker può chiedervi la vostra esperienza passata come investitori.

registrazione su eToro
Form di registrazione di eToro

Quello riportato qui sopra è uno screenshot del form di registrazione a eToro (disponibile a questo indirizzo). Di base è molto semplice e permette di accedere immediatamente a un conto dimostrativo 100% gratuito in meno di 2 minuti.

Da li si possono provare tutte le funzionalità della piattaforma di eToro, una delle migliori mai create in ambito trading online. Per visitare il sito ufficiale di eToro cliccate qui.

Questa è una procedura comune a tutti i broker con licenza i quali, per rispettare le norme vigenti devono accertarsi di che tipologia di persone si iscrive sulle loro piattaforme.

Essendo il trading un’attività rischiosa se non vissuta professionalmente, è compito dei broker mettere al riparo dai rischi i traders senza esperienza affinché non sprechino il loro denaro e non perdano più di quanto possono permettersi.

2 – Effettuare un deposito

ATTENZIONE – Depositare presso un broker non è obbligatorio e non rappresenta un pagamento dovuto alla piattaforma per poterla utilizzare!

Chi si registra sulla piattaforma di eToro, su Capital.com o Iq Option, può avere accesso gratuito alle piattaforme di questi broker. In un secondo momento, chi lo desidera, può effettuare un deposito, ma di cosa si tratta e come farlo?

Il deposito non è altro che l’atto di immettere una certa somma di denaro sul proprio account di negoziazione. Questa è un’azione che si fa per poter disporre di un capitale PERSONALE di negoziazione.

In altre parole, quello è il denaro utile all’attività di investimento. Si tratta dei soldi che potete utilizzare per fare altri soldi, niente di più niente di meno. Quel denaro non appartiene in alcun modo al broker e il broker non può in alcun modo appropriarsene.

Si paga per depositare? NO! Il processo di deposito è:

  • Del tutto gratuito;
  • 100% sicuro;
  • Versatile (sono disponibili anche 10 modi per depositare);
  • Richiede meno di 5 minuti.

A quanto ammonta il deposito minimo di un broker? Ecco 3 esempi basati sui broker da me selezionati:

Perché il deposito minimo è diverso in base al broker? Tutto dipende dalle scelte aziendali. Difficilmente si scende sotto i 200€, somma comunque abbordabile. Iq Option è praticamente l’unico broker ad avere un deposito minimo così basso.

3 – Iniziare l’attività di trading

Una volta fatti i passaggi 1 e 2 si può iniziare direttamente la propria attività di trading.

Per esperienza personale vi SCONSIGLIO di provare subito a investire il vostro denaro reale.

Nel 90% dei casi, quando chi comincia da zero investe una certa somma nei mercati finanziari finisce per perderla!

Io non sono qui per nascondervi la verità anzi, per prepararvi a ciò che vi aspetta. Quindi siate pazienti e non provate subito a fare soldi se non sapete nemmeno dove mettere le mani in una piattaforma di trading di CFD.

Facendo questo è molto probabile che subiate delle perdite, anzi, c’è chi riesce a bruciarsi anche tutto il capitale subito. Perché? Di certo non perché il trading sia una truffa, ma perché:

  • Fare trading è complesso;
  • Bisogna avere una buona esperienza di base;
  • Bisogna conoscere la propria piattaforma;
  • Bisogna avere un piano di investimento chiaro;
  • È importante conoscere come proteggersi dalle perdite.

Iniziare a fare trading reale: come e quando?

Quindi fatemi il piacere, non siate avidi e non abbiate fretta. Non c’è un momento uguale per tutti per cominciare a fare investimenti reali online. Correre da subito dietro al denaro non vi aiuterà affatto.

È probabile che se lo faceste il risultato sarebbe restare delusi e scottati. Una volta perso il capitale iniziale difficilmente tornereste a fare trading pensando che è una truffa e non si guadagna… NON è così.

Nel trading si può guadagnare eccome (soprattutto rivolgendosi a broker con il giusto supporto come Capital.com – cliccate qui), ma c’è bisogno di molto impegno e molta pazienza per riuscirci.

Evitare l’effetto gioco d’azzardo

Nel peggiore dei casi quello che può succedere a un trader che perde è l'”effetto gioco d’azzardo“.

Parlo di quando si usano somme di denaro nel trading, ma si finisce per perderle. In quel momento, ci sono persone che vengono prese da una gran voglia di rifarsi.

rischi del trading e gioco d'azzardo
Meglio evitare l’effetto gioco d’azzardo

A quel punto il trading rischia di diventare come una specie di slot machine succhia-soldi. La voglia di rifarsi è tipica dei giocatori d’azzardo. Si perde e subito viene la voglia di rifarsi usando nuovo denaro.

Non c’è approccio più sbagliato e tossico al trading online. Nel trading come nel gambling non c’è modo di rifarsi. L’unica strada da seguire è quella di pianificare e gestire le operazioni con consapevolezza.

Iniziate… Quando siete pronti

Vi racconto la mia esperienza in breve. Io conosco storie di principianti che hanno iniziato dal nulla e in 3 mesi sono riusciti a vedere i primi profitti. La verità però è che io ci ho messo 5 anni…

Dalla mia esperienza posso dire che la maggior parte dei traders riesce a capire e limitare le perdite nel primo anno di esperienza, ma non vede profitti almeno fino al secondo anno.

Quindi il mio consiglio è sempre quello di prendere le cose con la massima calma. All’inizio quello che conta è la pratica. Ogni giorno bisogna provare a fare analisi osservare la price action, interpretare i mercati.

Tutto questo bisogna farlo fino a quando non sarà un’abitudine consolidata. A un certo punto, ci si renderà conto di essere migliorati al punto di sentirsi pronti da cominciare a usare le piattaforme di trading online in versione reale.

Ma fino a quel momento è meglio usare… LA DEMO (provate un conto demo qui in un minuto)!

Piattaforme Trading online: la demo

Già in un altra guida completa al trading online ho parlato approfonditamente del conto demo. Qui mi limiterò a dire perché bisogna aprire un conto demo e quali vantaggi porta.

Il conto demo, innanzitutto, è la versione della piattaforma reale con funzioni simulative. In pratica, vi trovate davanti alle stesse e identiche funzioni, ma qui potete usare un capitale finto per fare prove e simulazioni di trading 100% realistiche.

Ho già detto che se anche se il trading sul forex vi offre possibilità illimitate di trarre profitto, non è un gioco da ragazzi in quanto comporta una grande quantità di rischio.

Questo è il motivo per cui i migliori broker di tutto il mondo mettono in guardia i loro clienti, perché quando si tratta di prodotti con leva finanziaria, le perdite possono superare il vostro denaro depositato.

Ciò non accade con i broker che io raccomando perché sono regolati da Consob (come eToro – cliccate su questo link), il che protegge gli utenti dal saldo negativo. In altre parole, non si può perdere più di quanto è presente sul proprio conto di trading.

Utilizzando il vostro conto demo di trading sul forex per un determinato periodo di tempo, imparerete a padroneggiare le specifiche dell’uscita e dell’entrata sul mercato. Questo sarà fatto vedendo con quanta frequenza si verificano i cambiamenti nei mercati disponibili.

Tenete a mente che avvicinandovi alle cose lentamente, potrete vedere esattamente quanto i mercati siano attivi e in continuo cambiamento. Alla fine, questo vi aiuterà a migliorare la vostra conoscenza di come si muovono i prezzi sui mercati.

Inoltre, più vi eserciterete sul vostro conto demo di trading online, meglio riuscirete a raggiungere i vostri obiettivi.

A questo proposito, un obiettivo è indicato come la quantità di denaro che si vuole investire e quanto si è disposti a perdere in un investimento, indipendentemente dalla direzione in cui si muove il mercato.

Ecco alcuni dei vantaggi dell’utilizzo di un conto demo di trading online per investire sulle valute forex.

Nella tabella subito sotto puoi vedere quali sono le piattaforme che uso io ! Tutte quante permettono di aprire un conto demo gratis senza vincoli. Cliccate su “prova ora” per andare nella pagina dove concludere il processo di apertura della demo.

LE PIATTAFORME TRADING CHE UTILIZZO IO
Licenza: CySEC

Mio Voto: 10/10
Licenza Europea: Si
Please wait...
La mia guida
Licenza: CySEC

Mio Voto: 9,7/10
Licenza Europea: Si
Please wait...
La mia guida
Licenza: CySEC

Mio Voto: 9/10
Licenza Europea: Si
Please wait...
La mia guida

Perchè è importante aprire una demo? Vi permette di poter studiare il insieme a me e di seguire le mie strategie di trading online.

Senza di questo non potete farlo!

Qui sotto vediamo tutti i vantaggi complessivi delle piattaforme demo.

Vantaggi delle piattaforme di trading demo

Offrono un’esperienza di apprendimento – le piattaforme di trading demo sono create appositamente per offrire ai nuovi trader esperienze di apprendimento.

Consentono a tutti di imparare ad entrare e chiudere posizioni in valuta estera, azioni, criptovalute etc. senza il rischio di perdere denaro.

Aiuta ad acquisire tecniche e strategie – Se si vuole operare in modo redditizio su qualsiasi mercato è necessario conoscere tutte le tecniche e le strategie coinvolte.

Imparare questi trucchi è essenziale poiché non è possibile sperimentarli con denaro reale. Se non si è pienamente consapevoli delle ripercussioni che derivano dall’applicazione di determinate strategie, si potrebbe finire per perdere molti soldi nel trading.

A questo indirizzo potete ottenere un kit professionale per iniziare.

Io vi consiglio di sperimentare e di imparare tutte queste strategie e tecniche e di conoscere i risultati della loro applicazione sul mercato forex utilizzando prima il vostro conto demo.

Permette di esercitarsi – Il più grande vantaggio dell’utilizzo di un conto demo di trading sul forex è che permette di praticare i vostri metodi senza rischiare denaro.

Dal momento che non avrete paura di perdere, sarete in grado di eseguire tutti i tipi di transazioni e vedere come funzionano per voi. Nel caso in cui perdiate il vostro denaro virtuale, non dovete prenderlo come un fallimento perché non è denaro reale.

Tuttavia, dovrete considerare quella transazione come una lezione fondamentale che dovreste evitare in futuro quando utilizzate un vero conto di trading sul forex.

Mettetevi comodi – L’utilizzo di un conto demo di trading sul forex vi permette di familiarizzare con la piattaforma di trading online.

La maggior parte delle piattaforme di trading può sembrare difficile all’inizio, ma una volta acquisite le loro funzioni fondamentali e imparate le loro tecniche di trading, troverete abbastanza conveniente fare trading su di esse con un conto reale.

Attraverso il trading virtuale, si impara a leggere, a capire e a interpretare gli schemi dei grafici. Questo vi permetterà di fare trading in modo favorevole, con il risultato di avere maggiori possibilità di profitto che di perdita.

Permette di riorientare il vostro trading – Avete aperto un conto live e dopo poche vittorie potreste iniziare a diventare troppo sicuri di voi stessi, con il risultato di errori di trading sconsiderati che devono essere corretti rapidamente.

Il rimedio perfetto per ri-orientare le vostre abilità sulle giuste abitudini prima di ricominciare a fare trading dal vivo è il ritorno al vostro conto demo.

Ricordate che le vostre emozioni nel trading demo saranno completamente diverse quando alla fine farete trading dal vivo, perché il trading con il denaro evoca emozioni reali.

Pertanto, assicuratevi di essere altrettanto entusiasti del trading demo, poiché avrete bisogno delle lezioni, dei trucchi e delle tecniche apprese qui quando fate trading dal vivo.

Visti tutti questi vantaggi… Non attendete oltre aprite ora un conto demo 100% gratuito con eToro, broker n° 1 al mondo per cominciare una carriera da principianti a mio parere.

Piattaforme trading online: quale scegliere ed evitare truffe

Evitare una truffa nello scegliere la propria piattaforma di trading online è semplice. Tutto quello che bisogna fare è optare per una piattaforma regolamentata. Cos’è la regolamentazione?

Nessuno può svegliarsi una mattina e decidere di voler diventare un broker di trading online (eToro lo è da oltre 10 anni, cliccate qui per il sito ufficiale). Tra richieste e rilascio di autorizzazioni, le società che vogliono essere broker hanno sempre un gran da fare.

Tutti gli aspetti del servizio di un broker e di una piattaforma sono messi al vaglio per intero. Si va dalla qualità generale del servizio, alle analisi sulla piattaforma per finire anche a valutare i messaggi pubblicitari che vengono mandati.

Il trading è una cosa seria, qui si investono soldi. Non si può pubblicizzare questa attività come se fosse un gratta e vinci o un modo per ottenere soldi facili. Non si può far passare l’idea che fare trading renda subito ricchi.

Enti di controllo sulle piattaforme

In Europa e nel mondo esistono diversi enti di controllo che cercano di monitorare costantemente il mercato delle piattaforme di trading online.

Praticamente ogni giorno ne esce una nuova, ma dov’è il problema? Il 95% dei nuovi broker sono broker truffa, quindi anche i loro servizio e le loro piattaforme sono una truffa, un inganno per cercare di sottrarre denaro agli utenti.

Ci sono dei truffatori che sanno quanto le promesse di guadagno online funzionino bene. Ecco dunque che fanno di tutto per ottenere visibilità con i loro siti e offerte fasulle e poi trovano il modo di fregare i soldi ai loro “clienti”, povera gente che ha depositato.

Per difendere gli investitori da tutto questo, ma anche per far si che tutti possano vivere un’esperienza di trading ottimale, esistono enti di controllo e regolamentazione dei mercati. Quelli che ti interessa conoscere sono 2:

  • CySEC: Cyprus Securities and Exchange Commission, ente regolatore con sede a Cipro;
  • Consob: massima autorità italiana di controllo e sicurezza dei mercati finanziari.

Cosa fanno CySEC e Consob?

Il loro ruolo è di fare i controlli e poi rilasciare le autorizzazioni in caso di controlli positivi sui broker. Se l’offerta viene trovata immacolata e senza irregolarità allora un broker ha disponibilità ad operare in un certo Paese.

La CySEC è importante perché la maggior parte dei broker ha scelto di avere sede Cipro. Questo per il semplice motivo che lì ci sono regole fiscale più favorevoli e si pagano molte meno tasse.

Tuttavia, i broker che hanno regolamentazione a Cipro, comunque non possono operare in Italia se non sono avallati anche da Consob. Questo è un duplice sistema di controllo che garantisce al 100% l’affidabilità di un broker e di un suo servizio.

Non a caso i broker da me selezionati godono dell’avallo sia di CySEC sia di Consob:

  • eToro: licenza CySEC n° 109/10, licenza Consob n° 2830
  • Capital.com: licenza CySEC 267/15, licenza Consob n° 4428
  • Iq Option: licenza CySEC n° 247/14, licenza Consob n° 4090

Passiamo ora a fare una presentazione delle piattaforme di trading da me selezionate.

Le mie opinioni e considerazioni finali sulle piattaforme di trading

Si conclude qui il mio e vostro viaggio in questa spiegazione di come funzionano le piattaforme di trading online. Qui ho fatto il punto su come riconoscere piattaforme di qualità e di chi fidarsi.

Ma soprattutto ho avuto ancora una volta occasione di sottolineare che il successo del trading è frutto della piattaforma che si sceglie, ma anche dell’esperienza acquisita su di essa.

E voi avete già provato una di queste piattaforme? Che esperienze avete avuto nel trading online? Raccontatemelo con un commento o anche una email!

Saluti dal vostro Marco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *